Accesso universale al mercato: il potere dei contratti finanziari decentralizzati

Un riepilogo della decima tavola rotonda OKExDeFi, con il co-fondatore di UMA Hart Lambur

In OKEx, guardiamo costantemente al futuro e crediamo che ciò significhi finanza decentralizzata. Per diffondere il messaggio, il nostro CEO, Jay Hao, sta organizzando una nuova serie di tavole rotonde virtuali #OKExDeFi con leader di vari settori per discutere i progressi, le intuizioni e i piani futuri della DeFi.

In questa tavola rotonda, Jay intervista Hart Lambur, un co-fondatore di UMA. Nel 2013 Lambur ha co-fondato Openfolio, una piattaforma di monitoraggio delle finanze personali acquisita nel 2017 da una società di pianificazione finanziaria. Attualmente guida un team di ricercatori in materia di contratti finanziari e progettazione di oracoli presso l’UMA.

Ecco i punti salienti principali di tavola rotonda.

Jay: A me, l’UMA sembra un’infrastruttura per costruire contratti finanziari su Ethereum. Come funzionano i modelli di contratto finanziario per personalizzare i vari prodotti finanziari in una catena?

Hart: Quindi, se pensi ai prodotti finanziari in generale – considero quasi tutti i contratti finanziari là fuori come un contratto – oggi, nel mondo fiat, direi che sono quasi tutti come contratti legali. Praticamente ogni prodotto ha questo aspetto. Quindi, se si tratta di un’assicurazione, è ovvio che si tratta di questo contratto tra te e la tua compagnia assicurativa, in cui ricevi un pagamento in caso di qualche evento. Se sei un hedge fund e fai qualche tipo di scambio o scambio di derivati, è ovviamente un contratto tra te e la tua controparte per un pagamento finanziario. Anche per un individuo con un account di intermediazione, direi che l’account di intermediazione è l’account che detiene azioni per conto del suo utente, e c’è un accordo legale tra questo individuo e quell’account di intermediazione che afferma che hanno i diritti sulla proprietà di quelli scorte.

Quindi, quello che stiamo veramente cercando di fare in DeFi è riscrivere questi contratti in modo che siano applicati su una blockchain e non siano applicati su un’infrastruttura legale. Un altro modo di pensarci è che vengono applicate in modo anonimo e quindi non sono in grado di citare in giudizio la persona dall’altra parte del mio contratto per convincerla a fare quello che voglio che faccia. Sono applicati dal programma di incentivi economici alla base di questi contratti in modo che le persone facciano ciò che vogliono. Quindi, in realtà, guardiamo a ciò che l’UMA ha cercato di fare proprio come farlo – cioè, cercando di renderlo un’infrastruttura per rendere facile la costruzione di questi contratti finanziari, con strutture di incentivi adeguate che obbligheranno i partecipanti al contratto a soddisfare il termini dei loro contratti perché è nel loro migliore interesse economico.

Jay: Tutti parlano di introdurre risorse del mondo reale nella tokenizzazione senza fiducia su blockchain. UMA sta facendo lo stesso – e puoi spiegare, semplicemente, il meccanismo che c’è dietro??

Hart: Le persone hanno parlato di tokenizzazione delle risorse del mondo reale per un po ‘. Risponderò alle tue domande in entrambi i modi: come puoi utilizzare UMA per creare una risorsa del mondo reale e anche, separatamente, quale interesse pensiamo che le persone abbiano in questo tipo di risorse.

Per iniziare da come lo fai, prendiamo l’esempio dell’oro. Supponi di voler creare un token che tenga traccia dell’oro. Un gettone sintetico non è veramente oro. È un contratto finanziario che ha lo scopo di rispecchiare il prezzo dell’oro. Il modo in cui puoi utilizzare il sistema UMA per farlo è creare un contratto che in molte strutture sia simile a come funzionano i contratti MakerDAO. Se voglio creare un gettone d’oro sintetico, posso andare avanti e bloccare un mucchio di garanzie in un contratto. Supponiamo che l’oro valga, in questo momento, $ 1.000. Posso mettere il 120%, quindi $ 1.200, o più. Ad esempio, metto USDT in uno smart contract e sono in grado di coniare un contratto in oro sintetico e, in qualità di token sponsor, i miei requisiti sono che mantenga il rapporto di collateralizzazione al 120% o più. Questo token d’oro posso quindi vendere e scambiare come token ERC-20 che rappresenta un’oncia d’oro e, poiché sono lo sponsor del token, il creatore di questo token manterrà sempre questa garanzia in eccesso. Se dovessi acquistare questo gettone d’oro, sai che sarà sempre sostenuto almeno dalla quantità appropriata di dollari che l’oro vale. Boom! Abbiamo il nostro gettone d’oro sintetico – e puoi farlo con qualsiasi cosa, e puoi farlo in modo molto efficiente usando questo inestimabile framework che abbiamo, che ha chiamate oracolari minime e overhead minimo per creare effettivamente questi tipi di risorse.

La seconda domanda – in termini di “gli utenti vogliono questo? – In realtà sono meno convinto che gli utenti vogliano risorse del mondo reale su una blockchain. La nostra infrastruttura funziona magnificamente per crearli, ma devo dire che la maggior parte degli utenti di criptovaluta oggi desidera cose criptate o legate alla criptovaluta. Non sono sicuro che il mercato si sia ancora sviluppato abbastanza da far sì che gli utenti siano interessati alle risorse del mondo reale. Mi piacerebbe essere smentito qui, ma penso solo che, guardando il tipo di cose a cui le persone sembrano essere interessate, sono molto più interessate a creare prodotti legati alle criptovalute o stablecoin di quanto non siano oro sintetico.

Jay: CeFi e DeFi – quale dovrebbe essere il loro miglior rapporto, ai tuoi occhi? Cosa suggeriresti a OKEx di fare di più per facilitare lo spazio DeFi?

Hart: La mia opinione personale è che la DeFi dovrebbe essere un’infrastruttura. La DeFi dovrebbe essere come l’impianto idraulico e gli strumenti utilizzati per creare prodotti finanziari e contratti finanziari per il nuovo tipo di innovazioni.

Scambi come OKEx hanno innovato e interagito con questi aspetti. Ti fidi del marchio, dell’esperienza e della base di utenti di OKEx. Ragazzi, avete la distribuzione. Hai utenti. Le innovazioni sulla piattaforma sono in realtà i clienti. Vogliono poter andare in un luogo di cui si fidano e avere accesso a tutti questi prodotti e servizi naturali.


Jay: Sì, esattamente. Penso che sia più come un ponte tra due dimensioni. Una dimensione è la DeFi e l’altra è il mondo reale. Questa è una lacuna e OKEx sta entrando come CeFi per colmare il divario.

Hart: Sì. L’analogia ha senso perché, nella finanza tradizionale, hai un’infrastruttura. Pensa agli ETF o ai fondi comuni di investimento e al tipo di infrastrutture che esistono per supportare questi fondi. Siete asset manager che sono effettivamente i produttori di questi prodotti finanziari. Blackrock crea tutte queste app ma in realtà non puoi acquistare ETF direttamente da Blackrock. Invece acquisti questi ETF da swap, Fidelity, broker o Robinhood. Quelle intermediazioni sono il front-end. Penso che il pattern funzioni molto bene e vedo anche che questo tipo di pattern sta davvero ridimensionando la DeFi.

Sai, alcune persone in DeFi potrebbero davvero non essere d’accordo con me su questo, ma penso che usare gli scambi come gateway per colmare questo divario di cui stai parlando e usare DeFi come infrastruttura per creare tutti questi prodotti, a me, sembra come un percorso logico in avanti nello spazio.

Questa intervista è stata modificata e condensata per chiarezza.

Unisciti ai nostri canali per saperne di più su blockchain, criptovaluta e DeFi:

Jay Hao, CEO di OKEx

OKEx ufficiale

Ringraziamo il nostro ospite #OKExDeFi Roundtable:

Hart Lambur, co-fondatore di @UMA

https://twitter.com/hal2001

https://www.linkedin.com/in/hartlambur/

UMA

https://twitter.com/umaprotocol

https://www.linkedin.com/company/umaproject/

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map