Estrazione di bitcoin sull’orlo dopo il crollo dei prezzi, le azioni vedono un’estrema volatilità: Market Watch Weekly

La scorsa settimana è stata brutale, in ogni caso. La volatilità dei prodotti finanziari è aumentata enormemente a causa della diffusione globale del coronavirus (COVID-19) e dell’impatto del guerra dei prezzi del petrolio.

Nelle ultime tre settimane, la S&P 500 immerso da 3.400 a 2.400 prima del rimbalzo di venerdì, mentre il prezzo del greggio precipitato da $ 55 a $ 28. I beni rifugio, come l’oro, non si comportano come molti avevano sperato.

Gli investitori si stanno affrettando a vendere tutto ciò che possono trovare per compensare la liquidità. Tutti i partecipanti al mercato stanno cercando di riprezzare le attività, ma è estremamente difficile data l’incertezza circostante.

Il mercato azionario degli Stati Uniti ha registrato il mercato ribassista più veloce di sempre, una perdita di 1,4 percento al giorno in 22 giorni, secondo una newsletter di Digital Asset Research inviata il 13 marzo&P 500 sta mostrando una forte correlazione positiva con il prezzo di Bitcoin (BTC) negli ultimi mesi. La correlazione di 90 giorni tra i due asset è salita al livello più alto secondo i dati Coinmetrics. 

Correlazione a 90 giorni: BTC-S&P 500. Fonte: Coinmetrica & Ricerca Arcana

Giovedì di sangue su tutte le risorse

Giovedì 12 marzo, tutti e tre i principali indici statunitensi sono scesi all’incirca 7 per cento durante l’orario di negoziazione mattutino degli Stati Uniti e, per la seconda volta in una settimana, è stato attivato un arresto degli scambi che è durato 15 minuti. Il precedente trading di interruttori automatici a livello di mercato si è interrotto si è verificato questo lunedì 9 marzo.

Il 12 marzo, le vendite e lo shock di liquidità potrebbero essere visti su quasi tutti gli asset, senza eccezione Bitcoin. Bitcoin è crollato da $ 7.300 a $ 5.600 in diverse ore, rompendo il livello di supporto di $ 7.000 quella mattina.

Un’altra grave svendita ha portato BTC a un minimo di $ 3,890 quella notte, raggiungendo il livello più basso da marzo 2019 per indice OKEx BTC e scendendo di quasi il 50% in 24 ore.

Prezzo indice OKEX BTC. Fonte: OKEx

La ricerca sulle risorse digitali di questa settimana rapporto mostra i ribassi storici del prezzo di Bitcoin. Bitcoin non aveva mai mostrato un prelievo superiore al 50 percento. Tuttavia, giovedì, la principale criptovaluta ha raggiunto un prelievo del -61,8%, il peggiore della sua storia.  

I drawdown storici di Bitcoin (calo dei prezzi da picco a minimo). Fonte: Ricerca sugli asset digitali

Mentre il mercato è alla ricerca di beni rifugio, BTC potrebbe non essere l’ideale. Rimane un asset altamente speculativo e liquido. I beni con queste caratteristiche sono tradizionalmente i primi ad essere venduti quando la musica si ferma.

Prosciugamento di liquidità nel mercato dei derivati

Secondo un tweet di una società di analisi crittografica Storto, quasi $ 50 miliardi di futures su Bitcoin sono stati scambiati attraverso scambi di criptovalute il 12 marzo, con solo due scambi – OKEx e BitMEX – che hanno visto oltre $ 10 miliardi in tali scambi.


Data l’estrema pressione di vendita, i futures venivano scambiati con uno sconto rispetto al punto. E molti scambi fermato fornire liquidità nel mercato. I futures trimestrali OKEx hanno registrato un premio estremamente negativo di $ 845,76 la sera del 12 marzo.

L’open interest totale su OKEx è crollato di oltre il 50% a un conteggio di 3.364.310.

BTC Futures OI & Volumi di trading 3 / 7-3 / 15. Fonte: OKEx Derivatives Trading Data

L’effetto di riduzione della leva finanziaria sul mercato è evidente. Il rapporto di prestito con margine di BTC su OKEx è sceso da circa 5,0 a metà settimana all’attuale 0,1, il livello più basso dal suo lancio.

Rapporto di prestito con margine BTC 3 / 7-3 / 15. Fonte: dati OKEx Spot Market Trading

Un disastro minerario sembra inevitabile

Il crollo del prezzo di Bitcoin ha portato alla chiusura di diversi tipi di importanti piattaforme minerarie. Se guardiamo ai prezzi dell’elettricità intorno a 0,35 yuan ($ 0,05), leggermente inferiori al costo medio della Cina, la vecchia generazione di Bitmain Antminer S9 è già stata costretta a farlo. spegnimento.

I costi dell’elettricità dell’Antminer T17 e del MicroBT M20 hanno superato il 90 percento delle entrate giornaliere, quindi anche entrambi i tipi di piattaforme minerarie dovrebbero avere spegnimento, dati i costi correnti. Abbiamo anche visto che l’hashrate di Bitcoin è sceso da 133,3 EH / S a 109,9 EH / S in dieci giorni, secondo i dati di Poolin.com.

Inoltre, possiamo vedere che i costi dell’elettricità delle piattaforme minerarie di nuova generazione, come la serie Antminer S19 e la serie MicroBT M30, stanno assorbendo più di 50 percento delle entrate minerarie giornaliere.

In queste circostanze, il reddito netto giornaliero di S19 Pro e M30s è di circa 31 yuan ($ 4,4) e 18 yuan ($ 2,6), rispettivamente. Se si prendono in considerazione altri costi operativi, i profitti sarebbero marginali.

Il rendimento teorico del mining di Bitcoin Cash (BCH) o Bitcoin SV (BSV) è quasi lo stesso del mining di BTC. Un disastro minerario sembra inevitabile, soprattutto per l’imminente dimezzare della ricompensa del blocco Bitcoin a maggio.

Grafico storico hashrate Bitcoin. Fonte: Bitinfocharts.com

Il prezzo delle azioni del primo produttore cinese di macchine minerarie, Canaan Inc (CAN), è sceso al livello più basso venerdì. La capitalizzazione di mercato di Canaan è ridotta a $ 533 milioni da $ 1,3 miliardi di un mese fa. Una potenziale capitolazione di minatori colpirà duramente anche altri importanti produttori, come Bitmain.

Prezzo delle azioni Canaan Inc (CAN). Fonte: Google Finance

Inoltre, Glassnode ha notato nel suo ultimo rapporto settimanale che il recente crollo dei prezzi ha portato il valore NUPL (Net Unrealized Profit / Loss) di Bitcoin significativamente più basso, ben in arancione "Paura" zona. Storicamente, quando ciò accade, NUPL di solito scende completamente in rosso "Capitolazione" zona (perdita netta) prima di tornare a livelli redditizi.

Profitti / perdite netti non realizzati di Bitcoin (NUPL). Fonte: Glassnode

La diffusione del coronavirus e il crollo del petrolio creeranno una recessione?

Guardando all’esperienza della Cina, se i responsabili politici di tutto il mondo agissero rapidamente per contenere la pandemia e stimolare l’economia in tempo, l’economia globale potrebbe subire un crollo meno intenso.

Come presidente Xi arrivato a Wuhan questa settimana per la sua prima visita al centro dell’epidemia, Pechino crede che il peggio sia passato. Una linea d’azione rapida e decisa potrebbe fare la differenza tra un impatto economico grave e un impatto economico modesto.

Disclaimer: Questo materiale non deve essere preso come base per prendere decisioni di investimento, né essere interpretato come una raccomandazione a impegnarsi in operazioni di investimento. Il trading di risorse digitali comporta rischi significativi e può comportare la perdita del capitale investito. Dovresti assicurarti di comprendere appieno il rischio connesso e prendere in considerazione il tuo livello di esperienza, gli obiettivi di investimento e, se necessario, richiedere una consulenza finanziaria indipendente.

Segui OKEx su:

Steemit: https://steemit.com/@okex-official

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map