Rapporto mensile sul mercato delle criptovalute: nuovo anno, nuovi record

Una panoramica degli sviluppi e delle prestazioni del mercato delle criptovalute a gennaio

Aspetti chiave

  • Il primo mese del 2021 ha visto Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH) stabilire nuovi massimi storici e la capitalizzazione di mercato delle criptovalute che ha superato $ 1 trilione.
  • Le aspettative di stimolo sono aumentate dopo la vittoria dei democratici nelle elezioni statunitensi. Con le vaccinazioni in aumento, l’economia è sulla buona strada per una ripresa a forma di V, soprattutto perché la Fed continua a fornire supporto.
  • Bitcoin ha ampiamente sovraperformato gli asset globali a gennaio e ha mostrato una maggiore correlazione con gli asset risk-on. Il leader di mercato ha anche suscitato un crescente interesse istituzionale.
  • C’è stata una notevole volatilità a gennaio a causa del trading attivo, che ha portato a un volume di scambi totale record di $ 717 miliardi su OKEx per il mese.
  • Altcoins ha sovraperformato il rendimento mensile del 14% di Bitcoin, con una moneta meme, DOGE, beneficiando della saga di Wall Street Bets.
  • Ether si è comportato grazie a fondamentali solidi e ha ottenuto un rendimento mensile del 78%. Anche i token DeFi sono aumentati vertiginosamente poiché il mercato sembrava riprezzarli con valutazioni più elevate.

Riepilogo dell’ambiente macro

L’offerta di dollari statunitensi ha marciato verso nord dall’inizio dell’epidemia. La Federal Reserve si è impegnata a continuare gli acquisti di obbligazioni e i tassi sui prestiti a breve termine sono rimasti ancorati vicino allo zero a gennaio. I mercati ritengono che finché la Fed mantiene la sua posizione attuale, è sicuro continuare a investire. Di conseguenza, i prezzi delle attività globali hanno beneficiato della generosa offerta di moneta.

Con le vaccinazioni in aumento, è probabile che l’economia degli Stati Uniti finisca con una ripresa a forma di V. Un precursore di tale ripresa è stato l’indice del dollaro USA che ha registrato un rally in controtendenza a gennaio, in rialzo dello 0,7%. Sebbene il rally del dollaro abbia esercitato pressioni sugli asset rischiosi a gennaio, un successivo pacchetto di stimoli da parte dell’amministrazione Biden potrebbe limitare il rialzo del dollaro.

Nel frattempo, il rendimento del Tesoro è cresciuto all’1,10%, livelli che non si vedevano dal crollo dello scorso marzo. La curva di irripidimento è un segnale che gli investitori si aspettano una maggiore inflazione nei prossimi anni. Questa aspettativa di inflazione e il capitale eccessivamente abbondante nel mercato hanno posto un ottimo palcoscenico per Bitcoin.

Inoltre, il movimento delle scommesse di Wall Street ha portato un’instabilità generale sul mercato alla fine di gennaio, con le azioni in calo e l’indice di volatilità che ha pompato il 60% il 27 gennaio. Gamestop e AMC si sono ritirati alla fine di gennaio, e sembra che la saga WSB sta volgendo al termine.

Storicamente, Bitcoin ha prestazioni migliori durante i periodi di declino della volatilità del mercato. Tuttavia, la popolarità della narrativa anti-establishment sui social media sta attirando maggiore attenzione su Bitcoin e sulla finanza decentralizzata.

L’abbondante offerta di moneta e le aspettative di inflazione hanno posto un grande palcoscenico per Bitcoin. Fonte: TradingView

Performance degli asset globali

Dal punto di vista del rendimento, Bitcoin ha sovraperformato gli asset globali a gennaio con un rendimento mensile del 14,2%, secondo il prezzo spot OKEx BTC. Il prezzo spot del greggio TWI è balzato del 7,5% durante la ripresa economica, classificandosi al secondo posto. Il mercato spot dell’oro ha subito una svendita a causa dell’aumento della propensione al rischio di mercato, in calo del 2,7% nel mese.

Il mercato azionario ha visto una performance divergente a gennaio, con la S&Indice P 500 che ha chiuso con un calo dell’1% a causa del calo delle blue chip durante la saga WSB, mentre le azioni dei mercati emergenti hanno registrato rendimenti positivi. I forti rendimenti dalla Grande Cina hanno contribuito all’eccezionale rendimento mensile del 4,1% dell’indice MSCI Asia ex-Japan, mentre l’indice MSCI Emerging Markets è salito del 3,1%.

Bitcoin ha ampiamente sovraperformato gli asset globali a gennaio. Fonte: OKEx, JPMorgan Chase


L’interesse istituzionale per Bitcoin continua a crescere mentre la valuta digitale stabilisce nuovi record. MicroStrategy ancora una volta ha effettuato un importante investimento nella principale criptovaluta e ha portato l’investimento totale in BTC dell’azienda fino a oltre 70.000 monete. Il minatore di criptovalute Marathon Patent Group ha acquistato $ 150 milioni in Bitcoin durante il calo dei prezzi a metà gennaio e c’è un’evidente tendenza alla creazione di società Tesori di Bitcoin

Anche Ray Dalio, il fondatore di Bridgewater Associates, ha cambiato il suo atteggiamento nei confronti della criptovaluta e ha detto che Bitcoin lo è "un’invenzione infernale." Sta anche considerando le criptovalute come investimenti per proteggere i clienti dalla svalutazione della valuta fiat.

Vale anche la pena notare che la correlazione di 90 giorni di Bitcoin con S&L’indice P 500 è rimbalzato a gennaio, passando dai livelli di 0,1 a un massimo di 0,21. In più giorni di negoziazione, Bitcoin ha visto movimenti sincronizzati con il mercato azionario durante l’orario di apertura del mercato azionario degli Stati Uniti.

La correlazione di Bitcoin con l’oro, d’altra parte, è diminuita da 0,07 a -0,07. Ciò suggerisce che, in questa fase, Bitcoin è visto più come un asset di rischio alternativo che come un bene rifugio.

La correlazione di Bitcoin con il mercato azionario è aumentata, mentre la sua correlazione con l’oro è diminuita. Fonte: Metriche delle monete

Il sentimento commerciale di gennaio su OKEx

Nella prima metà di gennaio, quando il prezzo di Bitcoin è balzato da $ 30.000 a oltre $ 40.000, il sentimento del mercato si è surriscaldato. Il premio sui futures trimestrali è salito dal 3% al 6% e i tassi di finanziamento a otto ore sugli swap perpetui sono aumentati ripetutamente fino allo 0,15% su OKEx.

Il premio sul futuro trimestrale di BTC riflette pienamente il cambiamento nel sentimento del mercato a gennaio. Fonte: OKEx

Bitcoin ha registrato due importanti ritracciamenti nella prima metà di gennaio. Il ritracciamento del 21% del 3 gennaio è stato rapidamente raccolto dal frenetico potere d’acquisto e il prezzo ha continuato la sua mossa al rialzo, stabilendo un nuovo massimo storico vicino a $ 42.000. Il secondo ritracciamento intorno all’11 gennaio è stato in tandem con il calo di altre attività di rischio a causa dell’aumento dei rendimenti dei buoni del tesoro e dell’indice del dollaro. Questo calo ha visto Bitcoin perdere il 28% del suo valore in tre giorni e i partecipanti al mercato si chiedevano se fosse arrivato un mercato ribassista.

Anche il secondo ritracciamento ha contribuito al sentimento generale del mercato moderato nella seconda metà di gennaio. Il premio trimestrale dei futures è sceso al di sotto del 2%; nel frattempo, sia il rapporto long / short che l’open interest sono calati rapidamente.

Proprio mentre il mercato stava diventando pessimista, Elon Musk ha aggiornato la sua biografia su Twitter con la parola #Bitcoin il 29 gennaio. La principale criptovaluta ha subito guadagnato il 20% in risposta. Questo è stato anche l’ultimo momento clou a gennaio prima che Bitcoin restituisse la maggior parte dei "Rally di Elon" guadagni.

Picchi e crolli hanno spinto il volume degli scambi mensili ai massimi storici su OKEx. Fonte: OKEx

Un mercato pieno di nuovi massimi e bruschi ritracciamenti ha consentito al volume degli scambi di raggiungere livelli record a gennaio. OKEx ha generato un volume totale di 717 miliardi di dollari, di cui il 55% è rappresentato dai futures. Inoltre, lo strumento più scambiato su OKEx, il future trimestrale BTC con margini di moneta, ha fissato il volume di un solo giorno più alto nella storia, a $ 7,2 miliardi l’11 gennaio. Anche altri strumenti hanno visto picchi di volume nello stesso giorno. Inoltre, l’open interest di BTC su OKEx ha fissato un nuovo massimo storico di $ 2,42 miliardi il 19 gennaio prima di tornare bruscamente al di sotto di $ 2 miliardi, quando i rialzisti hanno iniziato a chiudere le loro posizioni per prese di profitto.

Il volume degli scambi su OKEx ha raggiunto $ 717 miliardi a gennaio, stabilendo un nuovo record. Fonte: OKEx

Altcoin ha sovraperformato BTC

L’indice altcoin-season fornito da Blockchain Center è passato da 14 a 57. Ciò mostra che alla fine di gennaio, il 57% delle prime 50 criptovalute si è comportato meglio di Bitcoin rispetto agli ultimi 90 giorni.

Un fenomeno importante a gennaio è stato un’esplosione di sentimento anti-establishment – guidato da Wall Street Bets – che ha scosso il mercato delle criptovalute. Dogecoin (DOGE) è balzato di oltre il 1.000% in poco più di un giorno dopo che la folla del WSB avrebbe presumibilmente pompato la moneta del meme. La moneta ha continuato a fare tendenza poiché anche Elon Musk l’ha menzionata un paio di volte su Twitter, e questo l’ha portata al primo posto tra le nove criptovalute più scambiate per volume spot OKEx.

XRP e Lumen di Stellar (XLM) sono stati favoriti anche dai Redditors. La pompa guidata dal WSB ha consentito a XRP di raccogliere un guadagno del 122% a gennaio. Prima di questo, XRP stava affrontando un’elevata pressione di vendita a causa di una causa intentata contro di essa dalla SEC degli Stati Uniti. Nel frattempo, XLM è salito del 148%.

Polkadot (DOT) ha visto un rapido balzo dei prezzi nella seconda metà di gennaio a causa delle imminenti aste di slot. Questi eventi hanno chiaramente stimolato la domanda di DOT nel breve termine e hanno concluso il mese con un rendimento del 93%.

Le scommesse di Wall Street hanno dominato i rendimenti delle altcoin di gennaio. Fonte: OKEx

Dato l’impatto di fattori esterni, il prezzo di DOGE si è staccato da Bitcoin a gennaio, con un fattore di correlazione inferiore a 0,25. Allo stesso modo, XRP e XLM non avevano una correlazione superiore a 0,5 con altre criptovalute sopra elencate.

DOGE ha avuto un trend indipendente a gennaio, non influenzato dall’ampio mercato. Fonte: OKEx

Ether mostra dei fondamentali forti

Tre anni dopo il boom delle ICO, Ether ha nuovamente raggiunto un nuovo massimo storico superiore a $ 1.400 a gennaio, realizzando un rendimento mensile del 78%. La volatilità di Ether è stata storicamente superiore a quella di Bitcoin, e questo non è cambiato a gennaio. Entrambi i leader di mercato hanno visto la volatilità salire ai massimi di metà aprile. Tuttavia, a gennaio, Ether ha ripercorso molto meno di Bitcoin e il suo rally è stato più sostenibile. Ciò si è riflesso nel fatto che il ritorno sull’investimento a 30 giorni di ETH non è diminuito troppo entro la fine del mese.

Ether ha mostrato un rally più sostenibile e una maggiore volatilità a gennaio. Fonte: Metriche delle monete

Al 31 gennaio, il valore totale bloccato nella rete Ethereum ha raggiunto $ 28 miliardi, in crescita dell’80% rispetto al mese precedente, secondo i dati di DeFi Pulse. Mentre il mercato DeFi continua a crescere, la domanda di Ether aumenta in tandem.

La metrica chiave per misurare l’uso delle criptovalute sono le commissioni di transazione totali, che riflettono la domanda reale da parte degli utenti paganti. Mentre le commissioni di transazione totali di Bitcoin (media mobile di 30 giorni) erano cinque volte superiori a quelle di Ether nel gennaio 2018, questa situazione è stata completamente invertita a gennaio di quest’anno, con le commissioni di transazione totali di Ether di $ 10,7 milioni tre volte superiori a quelle di Bitcoin.

L’unica preoccupazione, tuttavia, è che il conteggio degli indirizzi attivi di Ether non è aumentato alla stessa velocità di Bitcoin a gennaio, il che potrebbe essere il risultato di tasse elevate del gas scoraggiare gli investitori al dettaglio con piccoli fondi.

Le commissioni di transazione totali di Ether erano tre volte superiori a quelle di Bitcoin a gennaio. Fonte: Metriche delle monete

La DeFi continua a fare tendenza

Molti dei principali token DeFi hanno raggiunto i loro prezzi più alti nel mese di gennaio, poiché il mercato li ha rivalutati con valutazioni più elevate basate su solidi fondamentali. Un altro motivo alla base di questo rally è stato che l’Ufficio statunitense del Comptroller of the Currency ha pubblicato un articolo discutere "banche a guida autonoma" costruito su protocolli DeFi.

Tra i token DeFi elencati su OKEx, i token nativi degli scambi decentralizzati sono stati senza dubbio i maggiori vincitori a gennaio. Tra questi, Curve (CRV) e Tokenlon (LON) sono in testa al settore, con rendimenti di circa il 320% ciascuno. Anche il token del protocollo di prestito AAVE e il protocollo delle attività sintetiche Synthetix (SNX) hanno realizzato un rendimento mensile rispettivamente del 245% e del 138%.

I primi cinque giocatori sono stati spazzati via dai token DEX, con un guadagno mensile medio del 295%. Fonte: OKEx

Secondo Dune Analytics, Uniswap ha superato gli scambi decentralizzati con un volume di scambi mensili di $ 25,9 miliardi, seguito da SushiSwap a $ 12,2 miliardi. Curve si è classificata terza con un volume di 6,3 miliardi di dollari.

Uniswap e SushiSwap rimangono i primi due DEX in termini di volume. Fonte: Dune Analytics

La curva di crescita degli utenti DeFi totali ha continuato a essere ripida, passando da 1,18 milioni a 1,32 milioni nel mese. I protocolli DeFi senza autorizzazione e senza fiducia possono vedere un’adozione accelerata poiché piattaforme come Robinhood hanno ripetutamente interrotto le normali attività di trading a gennaio. In effetti, potrebbe essere già in corso un cambio di paradigma nel settore finanziario.

Il numero di utenti DeFi totali nel tempo mantiene una crescita elevata. Fonte: Dune Analytics

Guardando avanti

I dati mostrano che febbraio è stato storicamente un mese forte per Bitcoin, con la seconda mediana più alta del 21% e una media del 17% di rendimenti mensili. La notizia dell’acquisto da parte di Tesla di $ 1,5 miliardi di Bitcoin aveva dato fuoco al mercato all’inizio di febbraio e il prezzo era entrato in un territorio inesplorato. I trader, tuttavia, devono controllare se le prese di profitto potrebbero causare un calo, come è avvenuto alla fine di gennaio. Detto questo, è probabile che i sentimenti positivi a lungo termine intorno a Bitcoin rimangano intatti.

I dati storici mostrano che febbraio è stato un mese forte per Bitcoin. Fonte: CoinMarketCap, OKEx

Un paio di rapidi pullback a gennaio hanno causato le mani deboli a scaricare le loro monete, mentre gli investitori che sono rialzisti a lungo termine hanno continuato a comprare. Ciò si riflette nel numero crescente di indirizzi con saldi superiori a 1.000 BTC, nonostante i ritracciamenti. Secondo i dati di Glassnode, nel corso del mese sono apparse 201 nuove balene nel grafico, segno che istituzioni e grandi aziende potrebbero iniziare ad accumulare monete. L’acquisto effettuato da Tesla potrebbe avere un effetto di segnalazione, e il suo si dice il costo di circa $ 33.000 per moneta creerà probabilmente un prezzo minimo.

Le balene hanno continuato ad accumulare monete durante i bruschi ritracciamenti di gennaio. Fonte: Glassnode

I minatori stavano scaricando le loro aziende a gennaio. L’indice di posizione dei minatori (MPI) è iniziato intorno a 1,256 ed è salito a un massimo storico di 12,666 il 17 gennaio. Entro la fine di gennaio, questo indice è tornato a 2,79. Poiché i minatori hanno sbloccato una quantità così grande di monete a gennaio, l’offerta potrebbe essere prosciugata a breve termine.

MPI ha raggiunto un massimo storico a gennaio. Fonte: CryptoQuant

Inoltre, l’esposizione istituzionale si è aperta con il lancio dei futures ETH su CME all’inizio di febbraio. Un recente rapporto di CoinShares mostra che gli afflussi di capitali verso ETH sono stati fortemente concentrati nelle ultime settimane. In particolare, la Federal Reserve Bank di St. Louis ha pubblicato a Rapporto di ricerca DeFi, esplorare i mercati finanziari basati su contratti intelligenti. Tutto ciò ci porta a credere che il sentimento del mercato sia ottimista riguardo all’ETH.

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite e notizie curate dai professionisti della crittografia.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map