Il commissario Hester Peirce dissenta sulla sentenza e la transazione del telegramma della SEC

Il commissario Hester M. Peirce della Securities and Exchange Commission (SEC) ha consegnato a Discorso del 21 giugno alla Blockchain Week di Singapore dove ha espresso il suo dissenso riguardo al recente accordo tra la SEC e Telegram.

Non sorprende sentire il Commissario Peirce in disaccordo con la recente sentenza del tribunale che vieta il rilascio di token Telegram a tutti gli investitori e il successivo accordo con la SEC. Il Commissario Peirce ha chiarito di non essere d’accordo con l’originario Ordine di emergenza di ottobre 2019 depositato dalla SEC contro Telegram.

Cronologia di Telegram Raise e causa in tribunale

Febbraio 2018 La popolare app di messaggistica Telegram raccoglie $ 850M utilizzando la struttura SAFT (Simple Agreement for Future Tokens)
Marzo 2018 Telegram raccoglie ulteriori $ 850 milioni utilizzando la struttura SAFT
Ottobre 2019 Distribuzione dei token Telegram agli investitori prevista per il 31 ottobre 2019
Ottobre 2019 La SEC presenta un’azione di emergenza e un ordine restrittivo temporaneo contro Telegram per impedire la distribuzione dei token di Telegram agli investitori.
Marzo 2020 Il tribunale ordina che Telegram non possa distribuire token a nessun investitore, americano e straniero
Giugno 2020 Telegram si accorda con la SEC e accetta di restituire $ 1,2 miliardi agli investitori, chiudere le operazioni e pagare $ 18,5 milioni di multa

Sinossi di Telegram Raise

  • $ 1,7 miliardi raccolti da investitori ($ 424,5 milioni da investitori americani)
  • 171 investitori (39 americani)
  • Solo investitori accreditati
  • Un investimento minimo di $ 1 milione per persona o entità
  • Il denaro investito doveva essere utilizzato per sviluppare la blockchain di Telegram Open Network (TON) e far crescere e mantenere Telegram Messenger.

Quali problemi solleva il Commissario Peirce?

La corte vede “un unico schema”. Il commissario Peirce contesta al tribunale di trattare l’accordo di investimento tra Telegram e gli investitori accreditati, la consegna dei token all’investitore e la rivendita dei token, come un unico schema. Si lamenta, “è sparita la distinzione tra il contratto di investimento (l’accordo tra Telegram e gli investitori accreditati) e il token (l’asset da creare e consegnare ai sensi dell’accordo)”. Il commissario Peirce ritiene che gli investimenti iniziali nella società consistano nella raccolta di capitali per costruire la piattaforma e che quegli investimenti iniziali siano separati dalla rivendita di un token funzionale “… tali token, una volta che hanno un uso consumistico, dovrebbero essere in grado di essere venduto ad acquirenti al di fuori di un’operazione in titoli ”. Crede che il test di Howey supporti l’idea che la rivendita dei token non costituisca un titolo semplicemente perché i token sono stati inizialmente acquisiti come parte di una transazione di titoli.

Ciò che è un requisito per il successo, è considerato un’offerta illegale di titoli dalla SEC. Ciò che la SEC vede come un’offerta illegale di titoli (distribuzione globale diffusa del token), il Commissario Peirce vede come un elemento necessario per una blockchain di successo. “Non sostengo il messaggio che la distribuzione di token implichi intrinsecamente una transazione di titoli…. Considero [la distribuzione capillare di token] come un prerequisito necessario per qualsiasi rete blockchain di successo “.

La SEC sta esagerando. Il commissario Peirce contesta anche il fatto che la SEC, ha chiesto e ottenuto, l’esecuzione nei confronti di una società che non è costituita o con sede negli Stati Uniti, e solo un quarto degli investitori e degli investimenti totali erano basati negli Stati Uniti. Ci ricorda che la via americana non è l’unico modo in un’economia globale “Questa disponibilità della SEC a chiedere, e del tribunale distrettuale di concedere, un provvedimento ingiuntivo così ampio contro una società non statunitense, in un caso in cui si -quarti dei fondi provenivano da investitori statunitensi, ragionevolmente potrebbe sollevare qualche preoccupazione tra i nostri colleghi internazionali… faremmo bene a ricordare che la nostra strada non è l’unica. Dovremmo essere cauti nel chiedere rimedi che impongano efficacemente le nostre regole oltre i nostri confini “.

A proprio rischio – nessun percorso chiaro

È interessante notare che il Commissario Peirce osserva che Telegram ha impiegato consulenti sofisticati, “ha compiuto sforzi in buona fede per conformarsi alle leggi federali sui titoli” e “ha collaborato ampiamente con il personale della SEC”. Si pone la domanda: cosa è andato storto? La SEC ha fornito indicazioni inadeguate? Telegram ha scelto di non seguire le indicazioni della SEC? La SEC ha cambiato idea una volta che Telegram avrebbe dovuto distribuire i token agli investitori? Queste domande non hanno risposte chiare e continuano a lasciare le aziende in acque rischiose e sconosciute quando conducono offerte di token negli Stati Uniti e / o con investitori americani.

È chiaro che il Commissario Peirce ritiene che la SEC non stia facendo abbastanza per aiutare le aziende nella giusta direzione, osserva “piuttosto che fornire indicazioni utili sugli standard di sicurezza e sulla tecnologia di frenatura funzionale … [lasciando] all’industria il compito di indovinare il percorso per conformità”. Le aziende non dovrebbero assumersi il rischio di indovinare il percorso corretto per la conformità.

Chi ha protetto la SEC? 

Il caso di SEC contro Telegram Group Inc. e Ton Issuer Inc. è stato presentato da tre investitori; sette investitori sono elencati come parti interessate. Tutti gli investitori avrebbero dovuto qualificarsi come “investitori accreditati” secondo la definizione federale per investire nell’aumento di Telegram. La soglia minima per investire in Telegram era di $ 1.000.000.

Alla fine del suo intervento, il commissario Peirce chiede: “chi abbiamo protetto promuovendo questa azione?”. È una buona domanda: si potrebbe presumere che un investitore con il capitale da investire $ 1 milione nell’aumento di Telegram sia una persona o entità ragionevolmente sofisticata che comprende i rischi intrinseci dell’investimento in nuove tecnologie e start-up in fase iniziale. Allora, chi ha veramente protetto la SEC in questo caso? Sembra che le uniche persone protette fossero una manciata di investitori sofisticati che non erano contenti del rischio che si assumevano consapevolmente.

Andando avanti

Dal 2018 l’industria delle criptovalute ha assistito a una tendenza crescente di aziende che rifiutano di accettare investitori americani. È probabile che questa tendenza a bloccare gli investitori americani continuerà fino a quando non ci saranno chiare indicazioni da parte della SEC. A causa delle azioni di contrasto della SEC e della mancanza di indicazioni, la maggior parte delle aziende ritiene semplicemente troppo rischioso consentire a cittadini, residenti o entità americani di investire in aumenti di capitale (token).


Nel febbraio di quest’anno, il Commissario Peirce l’ha annunciata proposta colmare il divario tra regolamentazione e decentralizzazione. Definisce questa proposta un porto sicuro che offre alle aziende un periodo di grazia di tre anni per sviluppare una rete funzionale. Alla fine dei tre anni, i token non sarebbero considerati titoli a condizione che esista una rete funzionante in cui il token può essere utilizzato attivamente per beni e servizi. Ulteriori dettagli sulla proposta di approdo sicuro del Commissario Peirce possono essere trovati nel link sopra.

Anche se la proposta di approdo sicuro del Commissario Peirce è ben congegnata e sembra essere un ottimo modo per andare avanti, purtroppo è ancora semplicemente una proposta. Dato il continuo rifiuto della SEC di fornire indicazioni, regole o regolamenti scritti chiari, non ci aspettiamo che l’approdo sicuro del Commissario Peirce sarà adottato presto dalla SEC. Ci aspettiamo di vedere altri mercati globali prendere l’iniziativa in progetti decentralizzati se la SEC non stabilirà linee guida o regolamenti chiari.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map