Una prospettiva globale – Edizione per l’Asia

Una prospettiva globale

Con l’anno e il decennio che volgevano al termine, noi di security.io abbiamo ritenuto prudente valutare il sentiment del settore così com’è. Qual è lo stato attuale del settore dei titoli digitali? È meglio oggi rispetto a ieri? Forse coloro che “sanno” pensano che il lavoro strategico debba ancora essere svolto.

Queste sono tutte domande che molti potrebbero avere, incluso noi come security.io. In quest’ottica, abbiamo contattato diversi rappresentanti del settore. Ognuno proveniente da diverse regioni del globo.

Il seguente commento fornisce informazioni sui loro processi di pensiero e su come gli ambienti normativi possono plasmare la percezione del mercato.

Influencer

Africa, Asia, Europa, Nord America e Regno Unito. Queste sono le regioni che abbiamo deciso di esaminare su base individuale.

In questo numero di “A Global Perspective”, gli amministratori delegati delle cinque società si sono presi il tempo di condividere i loro pensieri.

  • MERJ (Africa)
  • InvestaX (Asia)
  • Fintelum (UE)
  • Vertalo (Nord America)
  • Smartlands (Regno Unito)

Penny per i tuoi pensieri?

La nostra metodologia era semplice: poni le stesse 5 semplici domande relative ai titoli digitali a 5 CEO di tutto il mondo. L’obiettivo. il gol? Ottieni informazioni dettagliate sulle variazioni nella percezione e nell’adozione del settore in base alla geografia. Qualcosa che riteniamo sia una metrica importante, dato il potenziale del settore di influenzare FinTech su scala globale. Le domande erano le seguenti,

Asia – Julian Kwan, CEO di InvestaX

Fondata nel 2015, InvestaX ha sede a Singapore. L’azienda è guidata dal CEO, Julian Kwan, con il team che lavora per sviluppare una piattaforma specializzata in titoli digitali.

L’azienda descrive le proprie operazioni come il “nucleo di un ecosistema di stakeholder chiave che forniscono soluzioni end-to-end per l’emissione di titoli, gli investimenti e il disinvestimento in formato digitale”.

Quello che segue è un breve, ma informativo, clip di 10 minuti di Julian Kwan che discute di “The History of Securities”.

Julian Kwan su “La storia dei titoli” | Forum sui titoli digitali di Singapore 2019Julian Kwan su


Guarda questo video su YouTube

  1.    Secondo te, ciò che rappresenta il più grande risultato / ostacolo del settore eliminato fino ad oggi?

Direi il test istituzionale, l’adozione e l’implementazione di diversi casi d’uso di blockchain e DLT, ad esempio il progetto UBIN (MAS Singapore) e la piattaforma Quorum di JP Morgan.

  1.    Con i risultati di cui sopra che gettano le basi per l’industria, quello che rimane come il più grande ostacolo per andare avanti?

L’ostacolo più grande è la qualità delle persone e dei progetti che entrano nello spazio, crypto e ICO hanno visto una marea di cattivi attori che cercavano di capitalizzare nuovi soldi facili ei risultati non sono stati sempre positivi. Per l’implementazione di titoli digitali / token di sicurezza sono necessarie persone che capiscano prima i mercati dei capitali e poi la tecnologia, riunendo il meglio dei due mondi in modo conforme in modo che gli investitori siano protetti e la qualità degli investimenti debba migliorare drasticamente, come abbiamo visto accadere ovunque 2019. 

  1.    Per quanto riguarda la regolamentazione “amichevole” e l’accettazione da parte del governo, hai notato che i paesi lasciano il resto alle spalle??

Singapore e la Svizzera sembrano essere in prima linea su così tanti livelli.

  1.    Molto è stato fatto sulle capacità di trasformazione dei titoli digitali. Con il potenziale di influenzare il cambiamento in molti settori, che ritieni possano trarre il massimo vantaggio dal settore dei titoli digitali?

Non c’è una persona / industria che raccoglierà i maggiori vantaggi, ora abbiamo una tecnologia migliore che si traduce in un modo migliore e più efficiente per fare affari, le persone che faranno del male sono gli intermediari in cerca di affitto che non hanno bisogno di esserlo non c’è più e le aziende saranno in grado di ridurre i costi operativi rimuovendo la carta e l’amministrazione di back-office che è un onere di costo significativo per molte aziende, in particolare le banche.

  1.    Guardando al futuro, dove vedete i titoli digitali nei prossimi due e cinque anni lungo la traiettoria di crescita?

In 2 anni molte istituzioni avranno emesso la loro prima sicurezza digitale, in 5 anni non ci sarà più nessuna nuova società costituita in forma cartacea e ogni offerta di sicurezza sarà digitale poiché i governi intelligenti migreranno la costituzione e la gestione dell’azienda verso registri distribuiti eliminando la necessità per qualsiasi carta.

Conclusione

Beh, il gioco è fatto! Mentre il 2019 sta per concludersi, c’è una chiara tendenza evidente all’interno del settore, positiva. Sebbene molti ostacoli siano stati affrontati e rimossi, ne rimangono molti altri all’orizzonte. Nonostante ciò, il potenziale che i titoli digitali possiedono per rimodellare gli investimenti rimane allettante come sempre.

Toccheremo la base tra pochi mesi per rivalutare il sentiment del settore con una nuova serie di influencer da tutto il mondo. Fino ad allora, tieniti informato leggendo security.io!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map