Oracoli Blockchain, spiegato: Approvvigionamento di informazioni nel mondo DeFi

La trasparenza e l’affidabilità delle informazioni sui prezzi sono fondamentali per gli utenti che cercano di scambiare criptovalute in modo efficace sugli scambi e sulle piattaforme di finanziamento decentralizzate. Tale trasparenza può essere alimentata da oracoli blockchain, che consentono ai fornitori di dati di terze parti di fornire informazioni sui prezzi in tempo reale ai protocolli DeFi.

Nel continuo sforzo di OKEx per promuovere la crescita dell’ecosistema DeFi, abbiamo lanciato un oracolo pubblico basato sullo standard Open Oracle. Questo articolo fornisce una panoramica completa degli oracoli blockchain e dei loro ruoli nella promozione dello sviluppo della DeFi.

Cosa sono gli oracoli blockchain?

Blockchain e smart contract non possono accedere ai dati dall’esterno delle rispettive reti. Per eseguire uno smart contract su una blockchain, è spesso fondamentale accedere a informazioni rilevanti dal mondo esterno, poiché una blockchain stessa non può registrare il prezzo di un token, le informazioni meteorologiche di una città o altri dati utili senza una fonte. È qui che entrano in gioco gli oracoli blockchain.

Gli oracoli blockchain sono servizi di terze parti che consentono agli smart contract di ricevere informazioni esterne dall’esterno della blockchain.

Come funzionano gli oracoli blockchainIl ruolo dell’oracolo blockchain. Fonte immagine: 3commas.io

Gli oracoli stessi non sono fonti di dati. Invece, sono livelli per interrogare e verificare eventi del mondo reale e per inviare queste informazioni a contratti intelligenti. Se le informazioni inviate corrispondono alla condizione di esecuzione predefinita dello smart contract, l’esecuzione dello smart contract verrà attivata sulla blockchain.

Diversi tipi di oracoli blockchain

Gli oracoli blockchain possono essere caratterizzati in tre dimensioni:

  • La fonte delle informazioni, sia software che hardware.
  • La direzione delle informazioni, sia in entrata che in uscita.
  • Il grado di fiducia, sia esso centralizzato o decentralizzato.

La fonte delle informazioni

Gli oracoli software elaborano le informazioni da fonti online come siti Web, database e server. Questi oracoli estraggono le informazioni rilevanti e le inseriscono nel contratto intelligente. Le informazioni sui voli in tempo reale, i tassi di cambio delle valute e i prezzi delle risorse digitali sono i pezzi di dati più comuni elaborati dagli oracoli software.

Gli oracoli hardware, d’altra parte, ricevono informazioni da fonti fisiche e convertono queste informazioni in valori digitali che possono essere compresi da contratti intelligenti. Queste fonti fisiche includono sensori e lettori di codici a barre. Le supply chain sono casi d’uso comuni, in cui gli oracoli hardware estraggono lo stato delle merci da un sensore e trasmettono queste informazioni in un contratto intelligente.


La direzione delle informazioni

Gli oracoli in entrata forniscono informazioni agli smart contract da fonti esterne. Ad esempio, l’oracolo trasmette le registrazioni della temperatura da un sensore (cioè la fonte esterna) in un contratto intelligente.

Gli oracoli esterni consentono agli smart contract di inviare informazioni al mondo esterno. Un esempio comune riguarda il finanziamento dei depositi. Quando un utente deposita fondi su un indirizzo di portafoglio di criptovaluta, il contratto intelligente invierà il messaggio di conferma del deposito al fornitore di portafoglio. Quindi, il fornitore del portafoglio aggiornerà il saldo della criptovaluta dell’utente dopo aver ricevuto il messaggio.

Il grado di fiducia

Gli oracoli centralizzati ricevono informazioni da un fornitore di dati o da un gruppo di fornitori di dati controllati da una singola entità. Ciò solleva la preoccupazione che ci sia un unico punto di errore, il che rende gli oracoli centralizzati meno resistenti agli hack e alle vulnerabilità.

Gli oracoli decentralizzati ottengono informazioni da più fornitori di dati e trasmettono tali informazioni in contratti intelligenti. Rispetto agli oracoli centralizzati, gli oracoli decentralizzati si basano su più fonti, il che aumenta l’affidabilità delle informazioni fornite agli smart contract.

Oracoli blockchain in DeFi

La finanza decentralizzata ha registrato una crescita notevole nel 2020, con il valore totale bloccato a circa 4,58 miliardi di dollari, dal 12 agosto.

I token Oracle hanno guadagnato popolarità nella comunità DeFi grazie al potenziale dei token di superare i rendimenti degli investimenti BTC nel 2020. I fornitori di Oracle decentralizzati Chainlink (LINK) e Band Protocol (BAND) hanno esperto rendimenti da inizio anno rispettivamente del 452% e del 3,296%, finora nel 2020, rispetto al rendimento da inizio anno di Bitcoin del 65%.

Gli oracoli blockchain hanno svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo della DeFi, poiché migliorano l’affidabilità e l’accuratezza dei dati attraverso vari protocolli DeFi. Vari protocolli DeFi hanno lanciato oracoli sui prezzi per offrire agli utenti dati sui prezzi trasparenti. Ad esempio, il protocollo del mercato monetario composto annunciato il suo oracolo dei prezzi decentralizzato, l’Open Price Feed, ad agosto. Nell’OPF, i reporter sui prezzi, come gli scambi di criptovaluta, i protocolli DeFi e i trading desk OTC, possono inviare dati sui prezzi di prestito e di negoziazione dei margini utilizzando una chiave pubblica nota. Gli utenti possono recuperare i dati sui prezzi riportati accedendo all’API pubblica dei reporter dei prezzi. L’oracolo dei prezzi è decentralizzato, poiché la presentazione e l’accesso ai dati sui prezzi possono essere condotti senza utilizzare l’infrastruttura del protocollo Compound.

La crescente popolarità delle piattaforme Oracle decentralizzate, in particolare Chainlink, ha anche alimentato la recente crescita della DeFi. Chainlink offre oracoli decentralizzati che recuperano e forniscono dati finanziari per derivati ​​e prestiti. Ad esempio, Chainlink ha sostenuto i suoi oracoli hanno recuperato dati per oltre il 90% del volume di insolvenze di prestito derivato tra le blockchain pubbliche. Questi dati sono adottati dai fornitori di derivati ​​DeFi come Synthetix, Nexus Mutual e MCDEX.

Facendo affidamento su piattaforme Oracle decentralizzate, i protocolli DeFi possono risparmiare tempo e risorse promuovendo l’innovazione in altre aree della finanza decentralizzata.

Il futuro degli oracoli blockchain

Mentre gli oracoli blockchain fungono da ponte tra blockchain e fornitori di dati esterni, la sicurezza rimane un problema chiave quando si esamina se gli oracoli blockchain possano o meno diventare mainstream.

Poiché gli oracoli blockchain sono esclusi dai meccanismi di consenso di una blockchain, non sono protetti dai meccanismi di sicurezza di detta blockchain. Ciò ha reso gli oracoli blockchain l’obiettivo degli hacker che cercano di sfruttare gli errori di prezzo, come illustrato dagli incidenti di sicurezza di Synthetix e bZx.

L’attacco man-in-the-middle, in cui l’attore malintenzionato ottiene l’accesso al flusso di dati tra l’oracolo e lo smart contract, è un altro minaccia alla sicurezza per oracoli blockchain. L’attore quindi modifica o falsifica i dati, il che riduce la qualità dei dati fornita dagli oracoli blockchain.

Senza oracoli blockchain, i contratti intelligenti hanno casi d’uso limitati, poiché possono fare affidamento solo sulle informazioni nelle proprie reti blockchain. Gli oracoli consentono la connessione tra contratti intelligenti e fornitori di dati esterni, il che migliora l’affidabilità dei dati e la trasparenza dei protocolli di finanza decentralizzata. Di conseguenza, gli oracoli blockchain fungono da ponte tra i protocolli DeFi e fornitori di dati esterni affidabili.

Segui OKEx

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map