Bitmain risolve la controversia legale, viene lanciato il nuovo minatore ASIC di Ethereum

Una panoramica settimanale delle notizie su blockchain e criptovaluta dalla Cina e da Hong Kong

Immagine China Market Watch

L’estrazione di criptovalute è stata al centro della scena questa settimana in Cina e Hong Kong. Le prolungate controversie legali tra i co-fondatori di Bitmain Jihan Wu e Micree Zhan hanno raggiunto un accordo che coinvolge l’acquisto di 600 milioni di dollari della quota azionaria di Wu in Bitmain.

In altre notizie relative al mining, Chris Zhu di INBTC ha condiviso le sue tre previsioni sull’industria del mining di criptovalute per i prossimi cinque anni. Nel frattempo, la concorrenza del mining di Ethereum si è accesa questa settimana quando Linzhi Inc. ha iniziato a lanciare il suo ultimo modello di mining, il Phoenix.

Ecco tutto ciò che potresti esserti perso riguardo a queste storie e altro ancora nell’edizione di questa settimana del China Market Watch di OKEx Insights.

La battaglia legale di Bitmain raggiunge un accordo di $ 600 milioni

È stato segnalato che i co-fondatori di Bitmain Jihan Wu e Micree Zhan hanno raggiunto un accordo di $ 600 milioni dopo prolungate controversie legali sul controllo della prominente società di mining di criptovaluta. Come parte dell’accordo, Wu abbandonerà la gestione di Bitmain. Prenderà il controllo del pool minerario di BTC.com e dei centri minerari d’oltremare di Bitmain. Zhan, d’altra parte, acquisirà il pool minerario di Antpool e le mining farm di Bitmain in Cina.

Il cambiamento strutturale richiede l’acquisto di $ 600 milioni della partecipazione di Wu in Bitmain, che Zhan ipotecerà temporaneamente le sue azioni per completare. Secondo Sequoia Capital, il mediario nella controversia, i termini attuali dell’accordo dovrebbero essere ratificati alla prossima riunione degli azionisti di Bitmain il 28 dicembre. Come parte dell’accordo, Zhan intende completare un’offerta pubblica iniziale per Bitmain nel Stati Uniti prima della fine del 2022.

Aspetti chiave

  • Bitmain potrebbe dover implementare nuovi modelli di mining per finanziare l’insediamento.
  • Un’IPO di successo allevierebbe le preoccupazioni sulla liquidità degli investitori di Bitmain.

Il fondatore di INBTC delinea tre tendenze del mining di criptovalute

Chris Zhu, il fondatore del pool minerario cinese INBTC, condivisa le sue previsioni per l’industria mineraria nei prossimi cinque anni. Ha delineato tre tendenze chiave:

  1. L’industria del mining di criptovalute sarà dominata dalle istituzioni, il che significa che i minatori al dettaglio hanno meno probabilità di sopravvivere.
  2. L’industria del mining di criptovalute sarà regolamentata, in termini di tassazione, audit e autenticazione.
  3. I fornitori di energia domineranno il lato dell’offerta e della domanda del mining di criptovalute, mentre la Cina rimarrà un "ottimale" luogo in cui i minatori crittografici possono continuare le loro attività.

Key takeaway

  • Circa il 70% delle società di mining di criptovalute in Cina lo sono regolamentato. Le aziende minerarie in Cina devono rispettare i regolamenti della Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma.

Linzhi Inc. ha lanciato il nuovo minatore ASIC di Ethereum

Linzhi Inc., una società di mining di criptovalute con sede in Cina, ha iniziato lanciando un nuovo minatore ASIC Ethereum, soprannominato Phoenix. Secondo a demo rilasciato da F2 pool, la Phoenix ha superato il minatore A10 Pro ETH rivale di Innosilicon, in termini di potenza di elaborazione ed efficienza energetica.

Key takeaway

  • Mentre Ethereum sta attraversando la sua transizione da proof-of-work a proof-of-stake, Phoenix avrà bisogno di un aumento delle dimensioni della memoria o dei componenti aftermarket. Altrimenti, la macchina mineraria diventerà obsoleta dopo la fase 1.5 di Ethereum 2.0.

La Banca mondiale avverte la Cina di non ritirare rapidamente gli stimoli

È stata una settimana stagnante per i mercati azionari di Hong Kong e Cina. Al momento della stampa, lo Shanghai SE Composite e il CSI 300 sono attualmente scambiati a 3.385 e 5.014, con guadagni settimanali rispettivamente dello 0,54% e dell’1,21%. A Hong Kong, l’indice Hang Seng è sceso dello 0,84% questa settimana e attualmente si attesta a 26.238.

È stata una settimana stagnante per i principali indici azionari in Cina e Hong Kong. Fonte: Trading Economics, Investing.com


Nell’ultimo aggiornamento economico sulla Cina, la Banca Mondiale disse che la Cina dovrebbe mantenere una politica monetaria accomodante ed evitarla "contrazione significativa" nella politica fiscale nel 2021 per mantenere la ripresa economica sulla buona strada.

Aspetti chiave

  • Il rischio maggiore per la ripresa economica della Cina sarà la recrudescenza del coronavirus il prossimo anno.
  • L’aumento degli investimenti da parte del settore privato e l’aumento della spesa delle famiglie potrebbero essere i principali motori della crescita economica della Cina il prossimo anno.

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite, ricerche originali & notizie curate da professionisti delle criptovalute.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map