Cinque fatti che devi sapere su DCEP

DCEP è diventata di recente una delle parole d’ordine nello spazio blockchain, l’interfaccia trail dello yuan digitale offerto dalla Agricultural Bank of China (ABC) ha conquistato molti titoli in patria e all’estero nelle ultime settimane.

Mentre il progetto Libra supportato da Facebook è stato ridimensionamento dal suo originale e cercando di corteggiare regolatori globali, la Cina è cresciuta nell’area della valuta digitale e secondo quanto riferito ha rilasciato il suo primo scenario applicativo DCEP a Suzhou.

Le mosse audaci dal paese cripto-ostile non sembrano solo dimostrare che la valuta digitale sta diventando una tendenza globale, ma è anche una solida prova di che la tecnologia blockchain sarà una parte fondamentale del sistema finanziario globale in futuro.

La domanda finale è: cos’è il DCEP e perché la Cina ha voluto svilupparlo? Ora, siediti e divertiti mentre esponiamo i cinque fatti principali di cui hai bisogno per conoscere questa tecnologia rivoluzionaria.

Cos’è DCEP?

DCEP, noto anche come pagamento elettronico con valuta digitale, è un progetto CBDC (Central Bank Digital Currency) guidato dalla Banca popolare cinese. Il piano fa parte di risposta al sostenitore del presidente Xi Jinping di “cogliere l’opportunità” della tecnologia blockchain. Lo yuan digitale è strutturato su un sistema monetario a due livelli. (1) CBDC emesse dalla banca centrale per banche commerciali e (2) CBDC emesse da banche commerciali focalizzate sul pubblico.

A quanto pare, il immagine dello schermo che mostra l’interfaccia da ABC ha suggerito che la prova si è concentrata sull’utilizzo del consumatore.

Perché la Cina lo ha sviluppato?

L’inizio del progetto DCEP in Cina è iniziato nel lontano 2014, quando la PBOC fondato un team di ricerca specializzato in criptovaluta e stabilito l’Istituto di ricerca sulla valuta digitale nel 2017.

Potresti chiederti perché il governo cinese ha sviluppato la sua valuta digitale quando il pagamento mobile ha fatto parte della vita quotidiana di molti cittadini cinesi. Il vicedirettore del dipartimento pagamenti della PBOC, Mu Changchun, ha dato la sua risposta: “È per proteggere la nostra sovranità monetaria e lo status di valuta legale. Dobbiamo pianificare una giornata piovosa “. Mu ha anche sottolineato che DCEP non è progettato per copiare Libra e sarà ancorato 1: 1 a RMB.

I pro

Rispetto al denaro fisico, DCEP ha i suoi vantaggi distintivi. Per il governo, uno yuan digitale potrebbe eliminare i costi di stampa di denaro.

Per le banche commerciali, DCEP potrebbe facilitare più transazioni di denaro con costi inferiori, aumentare l’innovazione aziendale riducendo al minimo i rischi.

Per il pubblico, DCEP potrebbe salvarli dalle commissioni di transazione indiretta per i trasferimenti interbancari. Anche i pagamenti nazionali e transfrontalieri diventeranno meno attriti.

Naturalmente, potrebbero esserci molti più vantaggi che DCEP può portare e dovremmo abbracciare il cambiamento così come il futuro della valuta.


Cosa significa per i mercati delle criptovalute?

Forse questa è la più grande preoccupazione dei mercati crittografici. Possiamo immaginare che il lancio di DCEP amplierà l’accettazione da parte della società della tecnologia blockchain e ridurrà il pregiudizio delle persone nei suoi confronti. Con una migliore comprensione e applicazioni nella vita reale di questa tecnologia rivoluzionaria, la comunità degli investitori tradizionali potrebbe essere più aperta agli investimenti blockchain. Questo potenziale cambiamento di atteggiamento potrebbe portare un impatto positivo allo spazio crittografico esistente. Sebbene ci fossero preoccupazioni per l’attuale spazio delle stablecoin, tuttavia, sembra che sia troppo presto per accedere a come DCEP avrebbe influenzato i mercati delle stablecoin.

Cosa possiamo aspettarci in termini di CBDC?

Possiamo prevedere che ci saranno più paesi e regioni che salteranno sul carro della CBDC dopo la Cina, e gli Stati Uniti potrebbero essere uno di questi. Alla luce della recente pandemia di COVID-19, alcuni legislatori statunitensi lo hanno fatto discusso su come un dollaro digitalizzato potrebbe essere parte del pacchetto di stimolo. Anche la BCE ha assunto un atteggiamento più proattivo approccio quando si tratta dello studio di avere un EUR supportato da blockchain. Nel frattempo a Hong Kong, l’ex amministratore delegato della HKMA suggerito che dovrebbe essere promossa una valuta digitale che copra le quattro regioni (Cina, Giappone, Corea e Hong Kong). Ritiene che questa iniziativa non solo ridurrà l’inconveniente dei pagamenti transfrontalieri per le imprese. Inoltre, affronterà meglio la stagnazione economica nell’Asia orientale.

Conclusione

Ora che il lancio ufficiale di DCEP sembra essere dietro l’angolo, dovremmo prepararci meglio per un futuro più digitale, conveniente e migliore.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map