Ethereum 2.0: impatto su utenti, DApp, DeFi e mercati

Ethereum (ETH), la seconda più grande criptovaluta di capitalizzazione di mercato, dovrebbe lanciare il suo tanto atteso Aggiornamento ETH 2.0 nella seconda metà del 2020. L’aggiornamento segna un cambiamento importante per la rete blockchain in quanto cambia il suo meccanismo di consenso da Prova di-Lavoro (PoW) per Proof-of-Stake (PoS) nel tentativo di migliorare la scalabilità e introdurre nuove funzionalità.

Conosciuto anche come Serenità, l’aggiornamento di ETH 2.0 è stato annunciato per la prima volta durante il co-fondatore di Ethereum Discorso Devcon 2018 di Vitalik Buterin. Secondo il piano originale, ci sono 4 fasi dell’aggiornamento (fase 0-3). Mentre la Fase 0 era prevista per il 2019 e la Fase 3 doveva essere completata entro il 2022, il lancio è stato ritardato più volte a causa di cambiamenti nella struttura di governance del team di sviluppo principale.

Tuttavia, con Buterin di recente indicando verso il terzo trimestre del 2020 come possibile lasso di tempo per il lancio, OKEx Insights esamina l’importanza della transizione a PoS e nuove funzionalità, come picchettamento, e l’impatto dell’aggiornamento sugli ecosistemi esistenti come Finanza decentralizzata (DeFi) e Applicazioni decentralizzate (DApps).

PoW vs PoS: in gioco il risparmio energetico

La decisione di Ethereum di cambiare il suo meccanismo di consenso ha riacceso il dibattito tra i sostenitori di PoW e PoS. PoW è il meccanismo di consenso originale per blockchain, delineato da Satoshi Nakamoto in White paper sui bitcoin. Richiede i cosiddetti “minatori” per verificare le transazioni e creare nuovi blocchi utilizzando la potenza di calcolo.

Tuttavia, con l’aumentare della concorrenza e il difficoltà di mining aumentano i nuovi bitcoin, aumentano anche i requisiti di potenza di calcolo, con conseguenti elevati consumi energetici e preoccupazioni ambientali. Secondo il Indice di consumo energetico di Bitcoin, il consumo energetico annuale stimato di Bitcoin è di 58,6 TWh all’anno. Se Bitcoin fosse un paese, si classificherebbe al 48 ° posto nel consumo di energia, superando paesi come il Bangladesh e la Romania.

Consumo energetico di BitcoinConsumo energetico per paese. Fonte: bitcoinenergyconsumption.com

Le preoccupazioni relative al consumo di energia di Bitcoin, nel corso degli anni, hanno portato all’emergere di meccanismi di consenso alternativi, uno dei quali è PoS. Questo protocollo elimina la necessità di potenza di calcolo (risparmia energia) e sostituisce i minatori con “validatori” che verificano le transazioni e creano nuovi blocchi.

Nei commenti a OKEx Insights, Jehan Chu, il fondatore della comunità Ethereum di Hong Kong e co-fondatore di Kenetic Capital, ha citato il risparmio energetico come uno dei vantaggi del prossimo aggiornamento per Ethereum:

“Con l’aggiornamento a Proof of Stake, i possessori di Ethereum potranno partecipare in modo più diretto e trarre vantaggio dal mantenimento della rete tramite picchettamento (un minimo di 32 eth) piuttosto che eseguire hardware complicato e bruciare elettricità”.

Chu ha aggiunto di non credere che Bitcoin sarebbe in grado di effettuare un tale passaggio, nonostante i potenziali benefici ambientali:

“Sebbene il passaggio di Ethereum al POS sia un segnale forte per il settore, è improbabile che Bitcoin passerà mai al POS a causa delle sue dimensioni, del valore e del modello di governance. Ciò rende il successo di Bitcoin agrodolce poiché l’impatto ambientale non farà che peggiorare man mano che Bitcoin acquisisce valore “.

Sebbene il suo impatto ambientale positivo sia probabilmente un gradito miglioramento, l’aggiornamento PoS di Ethereum sarà accompagnato da numerosi cambiamenti e nuove domande per utenti e sviluppatori nell’ecosistema.

Migrazione da ETH 1.0 a 2.0: cosa accadrà al tuo ETH?

Per coloro che se lo stanno chiedendo, la migrazione dall’attuale blockchain di Ethereum alla catena ETH 2.0 prevede due fasi: il trasferimento dell’ETH degli utenti e la transizione di stato della blockchain di Ethereum.


La migrazione inizia nella prima fase dell’aggiornamento di ETH 2.0, denominata Fase 0, e inizia con il lancio di Catena Beacon – la nuova blockchain PoS per Ethereum.

Migrazione eterea è pianificato tramite a "ponte unidirezionale" meccanismo, in cui gli utenti saranno in grado di bloccare i loro ether sull’attuale blockchain di Ethereum in un contratto e ottenere la stessa quantità di ether sulla Beacon Chain.

Gli utenti possono quindi scommettere sull’etere accreditato (se hanno più di 32 etere) e iniziare a guadagnare premi sulla catena ETH 2.0. La transazione di trasferimento a ETH 2.0 è unidirezionale, poiché gli ether dell’utente sulla blockchain di Ethereum originale vengono quindi bruciati.

Sebbene questo sia un meccanismo semplice e sicuro per trasferire ETH alla nuova catena, aggiunge la natura non reversibile della transazione "bloccare il rischio." Questo rischio si riferisce al fatto che gli utenti stanno puntando il loro ETH sulla nuova blockchain PoS "chiudere a chiave" che ETH (nel senso che non può essere venduto) per un periodo specifico, rischiando che il prezzo di ETH possa scendere e non siano in grado di venderlo.

Mentre ETH 2.0 è lo sviluppatore principale Danny Ryan condivisa che ci sia interesse della comunità nella creazione di un ponte a due vie, ritiene che tale proposta possa essere valutata in un secondo momento. Ryan ha anche sottolineato che, per gli utenti o i titolari di ETH, gli sviluppatori stanno cercando di effettuare la transizione a una nuova blockchain "il più possibile senza soluzione di continuità."

Transizione di stato: migrazione dei dati ETH 1.0 alla 2.0

La transizione di stato si riferisce allo spostamento dei dati blockchain esistenti nella nuova architettura. Inizialmente, era stato pianificato che l’attuale catena ETH 1.0 sarebbe stata trasferita a un file "coccio" (una porzione della rete) sulla catena ETH 2.0. Tuttavia, vi erano varie sfide a tale transizione, che ora vengono affrontate in modo nuovo proposta di Buterin.

Secondo Ryan, la nuova proposta di Buterin è sostenuta dagli sviluppatori principali ed è probabile che venga implementata presto.

Problemi di migrazione a parte, l’aggiornamento ETH 2.0 fornisce principalmente supporto per lo staking e la scalabilità, che possono avere un impatto su alcuni degli ecosistemi esistenti che si basano sulla rete, come la finanza decentralizzata e le applicazioni.

Supporto di picchettamento per i titolari di ETH

Lo staking sostituisce il mining nelle reti PoS e i validatori che bloccano le loro monete guadagnano premi per lo staking per il mantenimento del registro blockchain. Questi premi sono simili agli interessi guadagnati sui depositi di denaro, rendendo lo staking uno dei opportunità di reddito passivo disponibile nello spazio crittografico.

Il Rapporto sull’ecosistema di Staking di Ethereum 2.0 by ConsenSys indica che i partecipanti possono mettere in stake il loro ETH eseguendo i propri nodi di validazione o utilizzando un provider di staking di terze parti. Il rapporto riassume anche i risultati del sondaggio di 287 intervistati, il 32,8% dei quali prevede di eseguire i propri nodi di convalida e il 33,1% prevede di utilizzare un provider di staking di terze parti.

Secondo il rapporto, i partecipanti che intendono mettere in stake il loro ETH ed eseguire i nodi di convalida sono incentivati ​​con un rendimento medio atteso del 5,8%, mentre quelli che intendono fare stake tramite un fornitore di terze parti possono aspettarsi una ricompensa media più alta del 7,6%.

L’attuale numero di indirizzi Ethereum che detengono almeno 32 ETH (il minimo richiesto dalla rete per essere un validatore e guadagnare premi) può darci un’idea del numero di potenziali validatori ETH 2.0. A partire dal 5 maggio 2020, dati Glassnode rivela che ci sono 114.550 indirizzi Ethereum con 32 ETH o più.

Indirizzo ETH superiore a 32Ethereum si rivolge con un saldo di almeno 32 ETH. Fonte: Glassnode

In definitiva, il supporto di Ethereum per lo staking dovrebbe attirare una partecipazione di rete più ampia rispetto al mining sulla versione precedente. Charles d’Haussy di ConsenSys ha fatto luce su questi incentivi nei suoi commenti a OKEx Insights:

“Per le persone che detengono ETH, Proof of Stake rappresenta un modo più inclusivo per mantenere la sicurezza della rete ETH 2.0, insieme a ricompense relativamente alte per aver contribuito ai costi di sicurezza … piattaforme come scambi, fondi e portafogli che offrono lo staking essere un ottimo modo per contribuire e trarre vantaggio da ETH 2.0 “.

Nei commenti a OKEx Insights, Chu di Kenetic Capital ha evidenziato l’accessibilità di soluzioni di terze parti che possono rendere lo staking "facile come registrarsi per un indirizzo e-mail":

“Un livello tecnico elevato ha impedito a molti utenti di partecipare alla rete, ma le aziende che supportano ETH 2.0 con soluzioni chiavi in ​​mano come Alchemy o Blockdaemon (e alla fine i tuoi scambi preferiti), rendono lo staking facile e veloce come registrarsi per un indirizzo e-mail. Questo è fondamentale per proteggere la rete con un gruppo di validatori massiccio, diversificato e decentralizzato per garantire sicurezza e resilienza per i prossimi 100 anni e oltre! “

Soluzioni DeFi per diventare più competitivi

La finanza decentralizzata occupa un posto di rilievo nell’ecosistema Ethereum, contabilità per il 60 percento del valore totale delle DApp di Ethereum a partire da maggio 2020. Al momento della scrittura, oltre 2,5 milioni di ETH (oltre $ 600 milioni) sono bloccato nelle DApp DeFi, e ci si può aspettare che il numero cresca man mano che gli utenti cercano alternative ai servizi finanziari tradizionali.

Tuttavia, la scalabilità rimane un ostacolo quando le applicazioni di finanza decentralizzata vengono confrontate con le loro controparti tradizionali, come la rete Visa, che può elaborare migliaia di transazioni al secondo (tps). Attualmente, la rete Ethereum è limitata a meno di 50 tps al massimo.

L’aggiornamento ETH 2.0 consente agli sviluppatori di aumentare la scalabilità con implementazioni tecnologiche come sharding, che dovrebbero aumentare notevolmente il numero di transazioni al secondo sulla rete. Ciò potrebbe portare le app DeFi in linea con le soluzioni tradizionali.

DApp per trarre vantaggio dalla scalabilità e da nuove opportunità

Guardando l’intero ecosistema DApps, dati da Dapp.com mostra che Ethereum è ancora la piattaforma dominante in termini di volumi di scambi giornalieri. Ethereum ha attualmente una quota di mercato del 71%, mentre il suo principale rivale EOS rappresenta solo il 24%.

volume delle transazioni dappVolume di transazioni giornaliere di DApp da parte delle principali piattaforme blockchain. Fonte: Dapp.com

Jon Jordon, Il direttore delle comunicazioni di DappRadar, ritiene che ETH 2.0 sia una pietra miliare importante per gli sviluppatori nell’ecosistema DApp. Ha detto a OKEx Insights:

“In un certo senso, gli utenti non dovrebbero davvero preoccuparsi di ETH 2.0. Ad esempio, non dovrebbero fare nulla di diverso. La scalabilità fornita con Eth 2.0 consentirà agli sviluppatori di creare DAppsapp [sic] molto più interessanti e fluide, il che è qualcosa di cui essere entusiasti “.

Sebbene Jordan creda che tutte le categorie di DApp saranno beneficiarie dell’aggiornamento ETH 2.0, ha aggiunto che la scalabilità dovrebbe consentire nuovi tipi di DApp:

“Qualsiasi DApp che richiede transazioni più veloci ne trarrà vantaggio; il gioco è decisamente in cima alla lista. Ma quello che penso sia la più eccitante è l’opportunità di nuovi tipi di DApp che non abbiamo ancora visto su Ethereum ma che vediamo nel normale mondo Web 2.0 come le DApp sociali “.

Un altro importante cambiamento in ETH 2.0 è la rimozione del file "gas" commissione dalla rete Ethereum, che potrebbe aumentare ulteriormente l’utilizzo di DApp. Il gas è il costo per eseguire una transazione sulla rete Ethereum. Man mano che la rete ha guadagnato popolarità, ci sono stati casi in cui l’utilizzo di DApps caduto a causa dell’aumento della tariffa del gas. In particolare, il crescente utilizzo della versione basata su Ethereum di stablecoin Tether (USDT) ha portato regolarmente alla congestione sulla rete Ethereum.

prezzi del gas eth dappImpatto dell’aumento del prezzo del gas sull’attività quotidiana dei 5 migliori giochi Ethereum. Fonte: DappRadar

Nell’esaminare l’impatto delle tariffe del gas sulle DApp di gioco su Ethereum, Jordon di DappRadar ha dichiarato a OKEx Insights:

“I prezzi del gas più alti generalmente riducono l’attività degli utenti perché costa di più ottenere la convalida di una transazione. Tuttavia, questo influisce in modo diverso sulle diverse categorie di DApp. Per gli utenti che spostano grandi quantità di valore – diciamo + $ 1.000 – in DeFi o exchange dapps, il fatto che il prezzo del gas sia aumentato di un paio di dollari non è un fattore importante.

Per i giochi e altri giochi in cui il valore della transazione è molto inferiore, il prezzo del gas potrebbe essere più alto. Non ha senso spendere $ 5 per una transazione da $ 2, quindi l’utilizzo diminuisce. In ETH 2.0 non è prevista alcuna tariffa per il gas poiché utilizza una prova del consenso di palo “.

I mercati si stanno preparando per ETH 2.0

Con l’ETH 2.0 previsto a breve, l’interesse del mercato in Opzioni Ether è in notevole crescita. Le opzioni sono a tipo di derivato prodotto che conferisce ai titolari il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o vendere un’attività (in questo caso ETH) a un determinato prezzo prima di una determinata data futura.

Secondo Storto, l’Open Interest delle opzioni ETH ha recentemente raggiunto un nuovo massimo storico di $ 151 milioni, riflettendo l’afflusso di capitale fresco.

Deribit e OKEx sono i principali scambi di criptovaluta che offrono il trading di opzioni ETH e il crescente interesse aperto è potenzialmente un segnale rialzista per Ethereum.

et interesse apertoOpzioni ETH totali di interesse aperto. Fonte: Storto

Gli esperti si aspettano che l’aggiornamento dell’ETH produca molteplici vantaggi

L’aggiornamento 2.0 mira a portare la scalabilità tanto necessaria alla rete Ethereum e promette di migliorare la sicurezza della rete senza compromettere la cronologia precedente – viste condivise con OKEx Insights da d’Haussy, direttore di ConsenSys:

“ETH 2.0 apporterà principalmente vantaggi alla scalabilità, al throughput e alla sicurezza della mainnet pubblica di Ethereum. ETH 2.0 non eliminerà la cronologia dei dati, i record delle transazioni o la proprietà delle risorse della catena ETH 1.0 “.

D’Haussy ha anche evidenziato il potenziale di ETH 2.0 per espandere lo spazio delle applicazioni decentralizzate:

“Ethereum rimane il miglior candidato per svolgere la funzione di essere il quadro di riferimento comune di livello più basso per i sistemi distribuiti. Eth2 amplierà ulteriormente la gamma di applicazioni che possono essere servite “.

Nel frattempo, Chu di Kenetic Capital ritiene che il modello economico proposto di ETH 2.0 possa portare a "ciclo virtuoso di valore e crescita dell’ecosistema":

“ETH 2.0 cambia il modello economico creando un accesso più facile per partecipare alla rete, riducendo l’impatto ambientale e incentivando direttamente lo staking a lungo termine del token per supportare la rete.

Questo blocco combinato con la crescente utilità dell’etere per alimentare generazioni di dapps crea forti proposte per l’accumulo di valore nel token stesso e, si spera, porta a un ciclo virtuoso di valore e crescita dell’ecosistema “.

Commentando l’impatto di ETH 2.0 sul sentiment del mercato, Lennix Lai, Direttore del mercato finanziario di OKEx, ha dichiarato:

“L’imminente ETH 2.0 [aggiornamento] incoraggerà più persone a puntare su ETH e, in ultima analisi, gioverà ai sentimenti del mercato crittografico nel suo insieme.”

Data la posizione dominante di Ethereum nello spazio crittografico, qualsiasi modifica o aggiornamento a cui è sottoposto hanno il potenziale per cambiare le tendenze di sviluppo e le opinioni del mercato.

Inoltre, con la velocità con cui si muove l’industria tecnologica (e le criptovalute in particolare), gli aggiornamenti regolari sono una necessità per la sopravvivenza, anche per un leader di mercato. Sebbene ci siano molte aspettative sul lancio di ETH 2.0, il suo impatto nei prossimi anni renderà le discussioni molto più interessanti, a condizione che questa volta avvenga come previsto..

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite e notizie curate dai professionisti della crittografia.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map