Fondi KuCoin hackerati in gran parte riciclati su Uniswap e Kyber Network

Il DeFi Digest di OKEx Insights è un esame settimanale del mondo della finanza decentralizzata.

Istantanea del mercato DeFi

Il mercato finanziario decentralizzato ha continuato il suo slancio positivo questa settimana poiché il valore totale bloccato nei prodotti DeFi è passato da $ 9,4 miliardi a $ 11,1 miliardi. Uniswap ha mantenuto la sua posizione di leader di mercato questa settimana con una quota di mercato del 20%, secondo il valore dell’USD bloccato. L’exchange decentralizzato aveva anche il più grande pool di liquidità e dominava il 54% del volume degli scambi tra tutti i DEX.

Nella sfera del prestito decentralizzato, Compound ha sostituito Aave come principale finanziatore, aumentando la sua quota di mercato al 48%.

Le metriche chiave nel mondo della DeFi hanno continuato a registrare una crescita positiva questa settimana, ad eccezione del volume di scambi medio settimanale per i DEX. Fonti: DeFi Pulse e DeBank

Il volume degli scambi decentralizzati raggiunge il massimo storico a settembre

Settembre è stato un mese esplosivo per gli scambi decentralizzati, con i DEX che hanno registrato un enorme volume di scambi di $ 22,57 miliardi. Questa cifra è aumentata di quasi 14 volte rispetto al volume di giugno.

La febbre per l’estrazione di liquidità ha portato a un aumento della domanda degli utenti per Uniswap, Curve e Balancer. Insieme, queste piattaforme hanno una posizione dominante sul mercato di quasi il 90% a settembre, rispetto al solo 40% di quattro mesi fa.

Il predominio di mercato di Uniswap tra le borse decentralizzate è cresciuto da maggio a settembre. Fonte: Dune Analytics, OKEx Insights

Fondi KuCoin rubati difficili da riciclare negli scambi centralizzati

La mancanza di regolamentazione inerente agli scambi decentralizzati è stata al centro della scena dopo l’hack dello scambio centralizzato di risorse digitali KuCoin, che ha perso circa 279 milioni di dollari in criptovalute. Gli hacker hanno rubato un’ampia varietà di diverse criptovalute, 150 delle quali erano token ERC-20, come SNX e USDT basato su Ethereum. 

Il riciclaggio di criptovalute rubate si rivela difficile quando si cerca di utilizzare scambi centralizzati, con un certo numero di CEX che hanno congelato prelievi e indirizzi nella lista nera.

Inoltre, rispetto alle criptovalute veramente decentralizzate come BTC, molti token ERC-20 non sono resistenti alla censura. Ciò significa che il token può essere congelato dall’emittente in qualsiasi momento. Nel caso dell’hack KuCoin, Tether aveva congelato 20 milioni di USDT come misura precauzionale. Vari altri progetti hanno anche messo in pausa o ripristinato i loro contratti intelligenti, aiutando KuCoin a recuperare alcune delle sue risorse rubate.

Gli hacker si rivolgono ai DEX per riciclare i gettoni rubati


Poiché il riciclaggio di fondi tramite scambi centralizzati è difficile da ottenere, gli hacker KuCoin da allora hanno tentato di riciclare i loro beni rubati tramite scambi decentralizzati, dove hanno venduto i token rubati in cambio di ETH. Secondo Whale Alert, gli hacker hanno trasferito token SNX per un valore di almeno 1,2 milioni di dollari a Uniswap attraverso una serie di quattro transazioni.

Gli hacker hanno trasferito i token SNX rubati a Uniswap. Fonte: Whale Alert

Gli hacker hanno scambiato i loro fondi rubati con ETH per due motivi: Ether è resistente alla censura ed è facilmente convertibile in valute legali. Essendo una criptovaluta resistente alla censura, ETH non ha il rischio di essere congelato e può essere scambiato tramite migliaia di coppie di scambio attraverso una moltitudine di scambi di criptovaluta.

I DEX cadono sotto le bandiere rosse del FATF

Gli scambi decentralizzati sono suscettibili alle attività di riciclaggio di denaro identificate dalla Task Force di azione finanziaria. Il FATF ha recentemente pubblicato un file rapporto sugli indicatori bandiera rossa per il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Il rapporto afferma che la ricezione di fondi da indirizzi collegati a fondi rubati è un segnale di avvertimento per il riciclaggio di denaro.

Mentre le transazioni condotte sui DEX sono pubblicamente visibili sulla blockchain, gli hacker trovano i DEX attraenti per riciclare i fondi rubati a causa della mancanza di verifica dell’identità. Al 30 settembre, $ 17 milioni in token rubati dall’hack di KuCoin sono stati venduti su DEX e aggregatori DEX. I fondi rubati erano per lo più lavati tramite Uniswap ($ 9,4 milioni) e Kyber Network ($ 4,1 milioni).

Come indicato dal GAFI, effettuare più transazioni di alto valore in rapida successione, ad esempio entro un periodo di 24 ore, è un’altra bandiera rossa per il riciclaggio di denaro.. Dati in Etherscan mostra che gli hacker lavato i fondi rubati tramite Uniswap il 28 settembre. Hanno poi trasferito quasi 2.000 ETH.

Gli hacker hanno riciclato fondi rubati su Uniswap e trasferito enormi quantità di ETH il 28 settembre. Fonte: Whale Alert, Etherscan, OKEx Insights

Nonostante la storica sentenza EtherDelta del 2018 – che ha rilevato che la piattaforma decentralizzata operava come una borsa valori nazionale non registrata – c’è una notevole mancanza di regolamentazione quando si tratta di DEX. Il riciclaggio di massa di fondi tramite Uniswap e Kyber Network attirerà senza dubbio l’attenzione dei regolatori di tutto il mondo. Resta da vedere quale tipo di azioni retroattive avverranno.

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite, ricerche originali & notizie curate da professionisti delle criptovalute.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map