La Cina continua a dominare il panorama criptato asiatico

Una panoramica settimanale delle notizie su blockchain e criptovaluta dalla Cina e da Hong Kong – China Market Watch

Immagine China Market Watch

È stata una settimana ricca di eventi per l’industria cinese della blockchain e delle criptovalute.

Un recente rapporto del fornitore di ricerca Messari indica che la Cina continua a dominare il panorama asiatico delle criptovalute. Il paese ha mantenuto il predominio del tasso di hash Bitcoin poiché la blockchain nazionale cinese, BSN, ha rivelato i suoi piani per integrare le valute digitali della banca centrale nella sua proposta rete di pagamento in valuta digitale. Nel frattempo, il governo cinese ha continuato ad abbracciare la tecnologia blockchain. La Securities Association of China ha lanciato la propria blockchain per accelerare la digitalizzazione del settore dei titoli.

Ecco tutto ciò che potresti esserti perso riguardo a queste storie e altro ancora, nell’edizione di questa settimana di China Market Watch di OKEx Insights.

La Cina continua a dominare il panorama criptato asiatico

La Cina rimane il leader nel panorama delle criptovalute asiatiche, secondo un recente rapporto di Messari.

Il dominio criptato della Cina si riflette nella distribuzione del tasso di hash del mining di Bitcoin. La nazione controllava il 65% del tasso di hash totale di Bitcoin, superando gli Stati Uniti e la Russia.

Aspetti chiave

  • Il predominio minerario di Bitcoin in Cina ha portato al fiorire di imprese minerarie. Bitmain, Canaan ed Ebang sono tra i migliori unicorni legati alle criptovalute in Asia, con una valutazione combinata di $ 17 miliardi.
  • Nonostante il dominio del mercato, il governo cinese continua a vietare il trading di criptovalute, ha represso le piattaforme di prestito peer-to-peer e ha rafforzato i controlli sui capitali.

La Cina ha dominato la quota mensile media del tasso di hash totale di Bitcoin nell’aprile 2020 (i dati più recenti forniti dal Cambridge Bitcoin Electricity Consumption Index). Fonte: Cambridge Centre for Alternative Finance

BSN pianifica una rete di pagamento in valuta digitale

Rete di servizi cinese basata su blockchain rivelato il suo piano per costruire una rete di pagamento in valuta digitale. La versione beta della rete dovrebbe essere lanciata nella seconda metà del 2021.

Secondo BSN, la rete di pagamento sarà completamente lanciata in cinque anni. La società sta lavorando con diverse banche internazionali per supportare le valute digitali e le stablecoin della banca centrale.

Aspetti chiave

  • Per supportare le CBDC in vari paesi, BSN sta espandendo i suoi nodi urbani pubblici in Cina e all’estero. I PCN internazionali di BSN ammontano a circa 50 e supportano la maggior parte dei paesi sviluppati.
  • Nonostante la visione di BSN di supportare varie CBDC, la maggior parte delle banche centrali può emettere solo contanti fisici. Uno studio del Fondo monetario internazionale rivelato che quasi l’80% delle banche centrali del mondo non è legalmente autorizzato a creare una valuta digitale o i quadri giuridici dei loro paesi d’origine rimangono poco chiari.

La Securities Association of China lancia la blockchain

La Securities Association of China annunciato il lancio della propria blockchain per accelerare la digitalizzazione del settore dei titoli in Cina.

L’associazione ha ingaggiato sei società di intermediazione mobiliare cinesi come nodi, tra cui Haitong Securities (600837.SH), Guotai Junan Securities (601211.SH) e China Merchants Securities (600999.SH).


Aspetti chiave

  • Dopo il lancio della blockchain, il SAC ha collaborato con la Chinese Securities Regulatory Commission per impostare la standardizzazione della blockchain per il settore dei titoli. Entrambe le parti svilupperanno standard per la governance on-chain e l’implementazione di applicazioni decentralizzate.
  • La segnalazione di documenti elettronici per le banche di investimento è il primo caso d’uso per la blockchain SAC. L’associazione ritiene che la sua blockchain aiuti a semplificare il processo di conformità per le banche di investimento.

Mercati tradizionali: l’indice Hang Seng è salito del 6% questa settimana

I mercati azionari in Cina hanno subito un modesto calo questa settimana. Al momento della scrittura, lo Shanghai SE Composite e il CSI 300 sono attualmente scambiati a 3.583 e 5.476, con perdite settimanali rispettivamente dello 0,43% e dell’1,82%. A Hong Kong, l’indice Hang Seng è aumentato del 6,12% e attualmente si attesta a 29.963.

L’indice Hang Seng è salito del 6,12% questa settimana. Fonte: Trading Economics, Investing.com

Non sei un trader OKEx? Impara come iniziare a fare trading!

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite, ricerche originali & notizie curate da professionisti delle criptovalute.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map