Perché gli scambi di Bitcoin stanno costruendo la propria blockchain

Gli scambi di Bitcoin stanno costruendo le proprie reti blockchain per costruire fossati e aumentare la quota di mercato. (Foto di Chesnot / Getty Images) OTTIENI IMMAGINI

Il 17 aprile, Binance, operatore di scambio di criptovalute, ha pubblicato un white paper che descrive il funzionamento interno di una nuova blockchain di contratti intelligenti, un anno dopo il lancio iniziale della sua blockchain nativa Binance Chain (BC). La nuova blockchain, soprannominata Binance Smart Chain (BSC), funzionerà come uno strato di contratto intelligente parallelo alla catena esistente, ha affermato la società.

“Questa soluzione innovativa porta l’interoperabilità e la programmabilità della Ethereum Virtual Machine (EVM) a Binance Chain. Sia Binance Chain che Binance Smart Chain consentiranno trasferimenti e altre comunicazioni grazie al supporto nativo dell’interoperabilità “, ha scritto l’exchange in un post sul blog.

Nonostante l’exchange insista sul fatto che BSC non è progettato per competere con Ethereum, che è attualmente la più grande piattaforma di smart contract, la nuova piattaforma di smart contract di Binance dovrebbe avere prestazioni superiori a Ethereum in alcune aree, comprese le transazioni più veloci ed economiche, mostra il white paper.

L’ultimo white paper di Binance nell’area dello sviluppo blockchain è solo l’ultimo di annunci simili dagli scambi di bitcoin.

Oggi in: Crypto & Blockchain

Da quando Binance ha lanciato la sua blockchain nativa nell’aprile 2019, almeno altri tre principali scambi di asset digitali centralizzati hanno annunciato che stanno sviluppando una rete blockchain.

A febbraio, OKEx ha annunciato che la propria blockchain OKChain stava procedendo alla modalità di test. Lo scambio crittografico con sede a Malta ha rivelato per la prima volta che sta sviluppando una blockchain, insieme a uno scambio decentralizzato (DEX) costruito sopra, nel marzo 2020.

“OKChain è una catena pubblica commerciale sviluppata da OKEx in modo indipendente ed è già open source al 100% per fornire un ecosistema a valore aggiunto efficiente, gratuito e illimitato per tutti i nostri partner ecologici”, ha affermato Jay Hao, CEO di OKEx. “La tecnologia cross-chain e” OpenDEX “ci consente di portare avanti la nostra visione di” Commercial Chain Alliance “per facilitare lo sviluppo sostanziale del settore blockchain. “

A marzo, Huobi ha anche annunciato che la sua blockchain stava entrando in modalità test, quasi due anni dal primo scambio di bitcoin con sede a Singapore rivelato prevede di sviluppare una blockchain nativa. Bithumb, con sede in Corea del Sud, si sta sviluppando anche sulla propria blockchain, secondo un annuncio pubblicato nel novembre 2019.

Alcuni partecipanti al settore delle criptovalute vedono la tendenza emergente come una minaccia al decentramento, che è una caratteristica fondamentale delle reti blockchain pubbliche.

Trasferirsi per costruire fossato e quota di mercato

Gli scambi sono tra i maggiori vincitori della crescente popolarità delle criptovalute. Svolgono un ruolo importante come gateway per il mondo delle criptovalute e molti di loro hanno costruito attività multimilionarie al di fuori di esso.

L’exchange con sede negli Stati Uniti Coinbase secondo quanto riferito ha avuto una proiezione di entrate di quasi $ 1,3 miliardi nel 2018. Altrove, il sito di notizie crittografiche The Block, stimato che Binance aveva raggiunto $ 1 miliardo di profitto cumulativo, al 30 settembre 2019. Il sito web di notizie è arrivato a quella cifra in base alla struttura di riacquisto dei token della società.

Fondamentalmente, la tendenza emergente delle piattaforme blockchain costruite dagli scambi è una mossa degli scambi per consolidare le loro posizioni di leader del settore e, in qualche modo, costruire un fossato attorno alle rispettive attività. Questa è l’opinione comune dei commentatori di criptovaluta e blockchain.


Sviluppando la propria blockchain, gli scambi crittografici saranno in grado di aumentare la loro quota di mercato e operare in modo più efficiente, secondo Ken Misuma, CMO di Quras, una piattaforma di contratti intelligenti che afferma di dare ai consumatori e alle imprese la libertà di impostare il livello di privacy dei loro transazioni.

“Gli scambi di risorse digitali cercano di attrarre quanti più trader possibile al fine di aumentare la loro base di utenti, che è un motore fondamentale dei loro profitti”, ha detto Misuma. “Lo sviluppo di una blockchain consente a uno scambio di avere maggiore flessibilità dal punto di vista dell’usabilità e dell’offerta di trading senza la necessità di un operatore centralizzato.”

Hugo Renaudin, CEO LGO, uno scambio di criptovalute istituzionale con sede in Europa ha parlato di come avere una blockchain potrebbe aiutare gli scambi a diventare più efficienti.

“Operativamente, è un significativo taglio dei costi in quanto molte operazioni e movimenti di fondi – depositi, prelievi o liquidazioni – possono essere automatizzati tramite contratti intelligenti”, ha affermato. “E poiché una blockchain di scambio riduce i costi complessivi di quotazione per una criptovaluta emessa dalla catena, si potrebbe sostenere che consente agli scambi di elencare sempre più risorse a un costo inferiore.”

Man mano che lo spazio blockchain e criptovaluta continua ad evolversi, verrà emesso un numero crescente di risorse digitali. L’effetto risultante di più risorse crittografiche è che l’attività di gestione di uno scambio godrà di richieste più elevate.

Prima di quando gli scambi iniziarono a costruire la propria blockchain, i nuovi progetti emettono risorse digitali tramite una blockchain pubblica come Ethereum. Questi progetti cercano quindi di elencare le rispettive risorse digitali o token su diversi scambi. I possessori di token e i trader hanno la flessibilità di scambiare questi token in diversi scambi in cui sono elencati. Questa flessibilità, tuttavia, significa che gli scambi affrontano un rischio costante di perdere la loro base di utenti a favore dei concorrenti, il che potrebbe portare a una diminuzione dei ricavi.

Oltre alla concorrenza di altri scambi centralizzati, l’emergere del commercio decentralizzato è una minaccia crescente.

Sviluppando una blockchain nativa, alla quale invita i progetti a emettere risorse digitali, è più probabile che uno scambio mantenga i volumi di scambio, un fattore determinante fondamentale della loro linea superiore.

Tuttavia, i principi su cui gli scambi di criptovaluta stanno costruendo i loro scambi differiscono e potenzialmente indicano le aree del settore che ciascuno di loro vuole essere più rilevante.

Gli scambi di bitcoin vogliono proteggere le loro attività redditizie costruendo blockchain nativa … [+] 2018 CHESNOT

Binance Chain è una scommessa sul futuro degli scambi crittografici

Mentre lo sviluppo di una blockchain di contratti intelligenti dedicata rappresenta un’opportunità per competere con Ethereum, Binance sembra concentrata sulla crescita della sua quota di mercato nel mercato degli scambi crittografici.

Il white paper BSC ribadisce che il DEX dell’azienda è “l’obiettivo principale” della sua blockchain nativa, un’indicazione che lo sviluppo di una piattaforma di contratti intelligenti è piuttosto aumentare il DEX di qualsiasi altra cosa.

“La concentrazione sulla fornitura di una conveniente sede per l’emissione e la negoziazione di asset digitali comporta anche dei limiti. La funzionalità più richiesta da Binance Chain è l’estendibilità programmabile, o semplicemente il contratto intelligente e le funzioni della macchina virtuale. Gli emittenti e i proprietari di asset digitali faticano ad aggiungere nuove funzionalità decentralizzate per i loro asset o ad introdurre qualsiasi tipo di governance e attività della comunità “, si legge nel white paper di BSC.

Un’altra indicazione che Binance sta scommettendo sul futuro degli scambi è il lancio di febbraio di Binance Cloud, una soluzione cloud specifica per l’exchange. Attraverso di esso, la società offre a chiunque la possibilità di lanciare uno scambio di criptovalute che sfrutta l’infrastruttura di scambio già consolidata della società. Il CEO Changpeng Zhao, noto nello spazio crittografico come CZ, stime che i servizi cloud diventeranno la fonte di reddito dell’azienda in cinque anni. La liquidità è una delle promesse della soluzione cloud, una promessa possibilmente assicurata dal vantaggio di ritenzione del volume di possedere una blockchain.

OKChain è una scommessa sulla finanza decentralizzata

Seguendo le orme di Binance per spostare le operazioni sull’isola criptata di Malta, OKEx ha apparentemente interpretato il doppelgänger di Binance. Tuttavia, OKEx insiste sul fatto che i suoi sforzi blockchain non sono un’imitazione.

“OKChain non replica Binance”, ha detto un portavoce di OKEx. “La nostra blockchain ha visioni e posizionamenti completamente diversi rispetto a Binance Chain e in realtà stiamo lavorando su prodotti diversi.”

La visione con OKChain è guidare la crescita di applicazioni commerciali decentralizzate, in particolare verso l’inclusione finanziaria.

“Crediamo che la finanza decentralizzata sia la chiave per l’inclusione finanziaria e la libertà finanziaria per tutti. Ecco perché abbiamo desiderato ardentemente liberare il potere della DeFi “. Hao ha detto in un post sul blog che annuncia il lancio di testnet. “OKChain è una pietra miliare enorme per noi, il che significa che ora siamo in grado di fornire un ecosistema aperto, a basso costo e autonomo affinché tutti possano godere dei vantaggi offerti da blockchain e decentralizzazione”.

Non è chiaro come l’exchange intenda utilizzare la sua rete blockchain per giocare nello spazio DeFi.

Per ora, OKEx continua a prendere sul serio la sua attività di cambio, avendo detto che un DEX sarà la prima applicazione per il pranzo su OKChain. Rispetto a Binance, che “sta costruendo [la propria] catena e creando l’applicazione DEX, stiamo costruendo un’infrastruttura finanziaria e OKEx DEX è solo una delle applicazioni su OKChain”, ha aggiunto il portavoce di OKEx.

OKEx afferma che consentirà agli utenti di creare e personalizzare il proprio DEX su OKChain.

Inoltre, OKChain supporta l’implementazione di contratti intelligenti fuori dagli schemi, rispetto a Binance, che ha appena annunciato lo sviluppo di una catena separata per contratti intelligenti.

Huobi vuole acquisire istituzioni finanziarie tradizionali

Mentre altri scambi di criptovaluta stavano evitando i regolatori, Huobi ha deciso di costruire una relazione con il governo cinese. Lo scorso dicembre, Huobi annunciato che si stava unendo a un’alleanza blockchain guidata dal governo. L’exchange sta cercando di approfondire le sue relazioni con le autorità di regolamentazione e, successivamente, le imprese finanziarie, rendendo la conformità centrale per lo sviluppo della sua blockchain nativa.

"La DeFi è diventata una delle applicazioni più promettenti della tecnologia blockchain, ma il suo futuro richiede che entrambe le parti – regolatori e imprese – lavorino insieme per stabilire gli standard e le linee guida della nuova economia decentralizzata," ha dichiarato Ciara Sun, VP of Global Business presso Huobi Group. "Con Huobi Chain, vogliamo fornire il framework decentralizzato che faciliti la collaborazione a livello di settore, che è fondamentale per l’adozione diffusa della DeFi."

Huobi Chain consentirà alle autorità di regolamentazione di prendere parte alla rete come validatori attraverso una funzionalità di nodo normativo. Questo potrebbe sembrare familiare ai seguaci degli aggiornamenti normativi relativi alla blockchain negli Stati Uniti.L’anno scorso la Federal Reserve Bank di Boston ha pubblicato un white paper in cui descriveva in dettaglio i concetti per un “nodo di vigilanza” per la sorveglianza normativa su catena.

Un denominatore comune: valore token nativo

Mentre gli scambi blockchain vengono impostati per affrontare diverse parti dello spazio blockchain, tutti trarranno vantaggio da un aumento del loro valore di token nativo se le loro scommesse pagano.

Per prima cosa, i token di scambio, che erano originariamente utilizzati per pagare le commissioni di negoziazione e quotazione, stanno ora passando a monete che alimentano un’intera blockchain. Ciò amplia l’usabilità e, potenzialmente, il valore per questi token.

In effetti, potrebbe dare alle società dietro ogni rete blockchain una spinta alla valutazione, ritiene Jack O’Holleran, CEO di SKALE Labs.

“I multipli di valutazione per gli scambi sulle commissioni sono significativamente inferiori ai moltiplicatori sugli asset crittografici, che non sono diluitivi rispetto all’equità”, ha affermato O’Holleran, la cui startup sta costruendo una soluzione di scalabilità per Ethereum. “Ad esempio, se uno scambio guadagna $ 100 milioni all’anno in commissioni, potrebbe ottenere un moltiplicatore 5-7x sul proprio valore, il che significa che vale $ 500- $ 700 milioni dal punto di vista del patrimonio netto.

“Se rilasciano un token che viene utilizzato per pagare le commissioni, quel token potrebbe valere più miliardi da una prospettiva completamente diluita con la stessa quantità di entrate”.

Campanello d’allarme decentralizzazione

Non è chiaro quanto gli scambi di energia esercitino sulle loro reti blockchain native e questo solleva interrogativi su quanto siano decentralizzate queste reti. “Uno dei principali svantaggi è che le blockchain costruite dallo scambio in genere non sono veramente decentralizzate e la decentralizzazione è uno degli aspetti più preziosi della tecnologia blockchain, ha affermato Misuma.

In seguito al rilascio del white paper di Binance Smart Chain, Tom Shaughnessy di Delphi Digital, una società di ricerca di criptovalute, ha fatto eco a preoccupazioni simili in un’intervista con Cointelegraph. “Le catene centralizzate perdono il punto, ogni volta. Il punto non è offrire transazioni più economiche, chiunque può farlo utilizzando Amazon Web Services, ma promuovere un’etica guidata dalla comunità di costruttori che amano lavorare insieme senza un mandato derivato centralmente “.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map