Testnet Ethereum 2.0, Goldman Sachs Stablecoin e “Crypto Mom” ​​confermati – Crypto News of the Week

Come sempre, è stata una settimana ricca di eventi nel mondo della blockchain e delle criptovalute. Il tanto atteso testnet di Ethereum 2.0 è andato in diretta, la Federal Reserve degli Stati Uniti sta accelerando gli sforzi per lanciare una piattaforma di pagamenti istantanei e Goldman Sachs ha mostrato un vivo interesse nel lanciare la propria criptovaluta: queste storie e altro in questa edizione di OKEx Insights ‘Notizie crittografiche della settimana!

Ethereum 2.0 testnet Medalla è disponibile, ha 21.373 validatori

Medalla, l’ultima testnet pubblica per Ethereum 2.0, è andato in diretta martedì 4 agosto.

Ethereum 2.0 in particolare passa dalla prima e più importante altcoin da un meccanismo di prova di lavoro a un meccanismo di consenso di prova di palo. Al momento della stampa, 21.373 validatori hanno puntato un totale di 683.936 ETH sulla rete, anche se questi token di testnet non sono tecnicamente un vero Ether.

Il lancio della fase 0 di Ethereum 2.0 stesso è provvisoriamente pianificato per la fine del 2020, anche se gli oppositori se ne aspettano un altro in una lunga storia di ritardi.

Aspetti chiave:

  • Il lancio di Medalla contribuirà notevolmente a garantire la fiducia in un futuro lancio di Ethereum 2.0, notoriamente ritardato in più occasioni.
  • Il prezzo di Ether ha visto aumenti significativi nelle ultime settimane. Una possibile ragione, tra le altre, è la richiesta di acquistare ETH ai fini dello staking come validatore di rete nel nuovo sistema proof-of-stake.

Grafico che illustra Ether in picchettamento e validatori attivi sulla testnet Medalla. Fonte: beaconcha.inGrafico che illustra Ether in picchettamento e validatori attivi sulla testnet Medalla. Fonte: beaconcha.in

$ 1,2 miliardi MicroStrategy considerando un investimento in BTC

MicroStrategy, una società da 1,2 miliardi di dollari che aiuta le aziende a creare e distribuire app di analisi e mobilità tramite business intelligence, software mobile e servizi basati su cloud, prevede di investire 250 milioni di dollari in "investimenti o beni alternativi" – come Bitcoin (BTC).

La notizia arriva tramite i commenti fatti durante una chiamata sugli utili del 28 giugno, con il presidente e chief financial officer dell’azienda, Phong Le, affermando:

"Inoltre, cercheremo di investire fino a altri $ 250 milioni nei prossimi 12 mesi in uno o più investimenti o asset alternativi che possono includere azioni, obbligazioni, materie prime come l’oro, risorse digitali come Bitcoin o altri tipi di asset.."

L’amministratore delegato di MicroStrategy Michael Saylor in seguito ha ammassato BTC con oro e argento come asset "non possono essere gonfiati o hanno meno probabilità di essere gonfiati."

Aspetti chiave:

  • Sebbene MicroStrategy non abbia confermato esplicitamente che avrebbe allocato il capitale in BTC in modo specifico, offrirlo come opzione solidifica ulteriormente la criptovaluta come risorsa preziosa e potenziale riserva di valore.
  • Le dichiarazioni dell’azienda illustrano anche la diffusa preoccupazione per la svalutazione del dollaro degli Stati Uniti in mezzo a massicci sforzi di stampa di denaro per compensare le conseguenze economiche immediate della pandemia COVID-19.

Grafico che illustra il prezzo delle azioni da inizio anno di MicroStrategy Incorporated. Fonte: GoogleGrafico che illustra il prezzo delle azioni da inizio anno di MicroStrategy Incorporated. Fonte: Google


Goldman Sachs considerando la propria valuta digitale

Secondo quanto riferito, Goldman Sachs sta considerando la creazione della propria criptovaluta.

La notizia arriva tramite Matthew McDermott, il nuovo responsabile globale delle risorse digitali della multinazionale americana della banca d’affari e dei servizi finanziari confermato che Goldman Sachs sta prendendo in considerazione la propria risorsa digitale, che è ampiamente ritenuta una stablecoin. McDermott ha detto:

"Stiamo esplorando la fattibilità commerciale della creazione del nostro token digitale fiat, ma è ancora agli inizi perché continuiamo a lavorare sui potenziali casi d’uso."

Aspetti chiave:

  • La serietà delle considerazioni crittografiche di Goldman Sachs è rafforzata dalla recente assunzione di Oli Harris, che è stato fortemente coinvolto nella blockchain Quroum di JPMorgan e JPMCoin.
  • Le considerazioni di Goldman Sachs sono in gran parte in linea con quelle del rivale JPMorgan, così come le aspirazioni di Facebook di lanciare la propria valuta digitale, Libra. McDermott non ha escluso una collaborazione tra le società.
  • È chiaro che il mondo della finanza tradizionale si sta sempre più coinvolgendo sia con le soluzioni blockchain che con le valute digitali.

Grafico che illustra il prezzo delle azioni a lungo termine di Goldman Sachs Group Inc. Fonte: GoogleGrafico che illustra il prezzo delle azioni a lungo termine di Goldman Sachs Group Inc. Fonte: Google

"Crypto Mom" confermato per il secondo mandato come commissario SEC

Hester Peirce, un famoso regolatore del mercato finanziario cripto-friendly, è stato confermato per un secondo mandato come commissario della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

La conferma è arrivata tramite un voto a voce giovedì dal Senato.

Il secondo mandato di Peirce come Commissario SEC scadrà nel 2025.

Key takeaway:

  • È ampiamente previsto che Peirce, noto nel settore della blockchain e delle criptovalute come "Crypto Mom," continuerà le sue posizioni in gran parte pro-criptovalute, come lei nota difesa per un ETF Bitcoin.

Fed in fretta per lanciare il servizio di pagamenti istantanei

Secondo quanto riferito, la Federal Reserve statunitense sta accelerando i suoi sforzi per lanciare il proprio servizio di pagamenti istantanei, FedNow

FedNow era originariamente previsto per un lancio nel 2023/2024, ma la Fed sta ora spingendo per un lancio graduale nel breve termine. Secondo il governatore del consiglio della Federal Reserve Lael Brainard, la banca centrale desidera lanciare la sua piattaforma di pagamenti ad alta velocità "appena possibile."

Aspetti chiave:

  • Le autorità finanziarie negli Stati Uniti hanno notoriamente trascinato i piedi quando si tratta di innovazione nel settore finanziario. La nuova corsa della Fed per lanciare FedNow potrebbe essere indicativa di una consapevolezza che gli Stati Uniti stanno perdendo su quel fronte a favore di altre economie sviluppate, come la Cina e la sua valuta digitale avanzata della banca centrale.
  • In materia di valute digitali della banca centrale, finora si è parlato molto e poca azione riguardo a un dollaro digitale. In particolare, l’ultimo discorso su FedNow non ha menzionato nulla sui CBDC.

OKEx Insights presenta analisi di mercato, funzionalità approfondite e notizie curate dai professionisti della crittografia. 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map