Luc Falempin, CEO di Tokeny – Serie di interviste

Luc Falempin è l’amministratore delegato di Soluzioni TOKENY un fornitore di software con sede in Lussemburgo che costruisce una piattaforma end-to-end per emettere, gestire e trasferire titoli tokenizzati in modo conforme.

Antoine: Puoi parlarci della piattaforma di emissione di Tokeny e di come si differenzia dalla concorrenza?

Luc: In Tokeny siamo il leader europeo in termini di piattaforme di tokenizzazione. Forniamo ai nostri clienti la piattaforma modulare end-to-end di cui hanno bisogno per digitalizzare le loro risorse. Per i singoli emittenti possiamo automatizzare processi complessi e macchinosi che sono coinvolti nella distribuzione dei titoli tradizionali. Per più emittenti, come banche di investimento, gestori patrimoniali o mercati, forniamo le nostre soluzioni tramite una piattaforma white label e una serie di API. 

Attualmente siamo l’unica piattaforma live sul mercato che dispone della tecnologia per digitalizzare l’emissione, il trasferimento di sicurezza conforme e il servizio post-emissione. Anche il nostro sistema di conformità è unico, poiché siamo l’unica azienda al mondo con un validatore onchain per applicare le regole e i regolamenti necessari che regolano i titoli finanziari. 

Antoine: Come sei stato coinvolto personalmente?

Luc: Ho oltre 10 anni di esperienza nell’imprenditorialità e nello sviluppo di software. Ho lavorato con alcuni dei più grandi mercati di e-commerce in Europa e alla fine ho venduto la mia quota nel 2017. In quel momento tutti parlavano di mercati decentralizzati e grazie alla mia formazione ho capito come funzionano i titoli e ho visto lo scopo dell’applicazione blockchain ai mercati finanziari. Questo è stato quando è nato Tokeny e da allora abbiamo sviluppato la tecnologia.

Antoine: Dov’è la sede centrale di Tokeny? Cosa ti ha fatto scegliere questa giurisdizione?

Luc: La nostra sede centrale è in Lussemburgo, ma abbiamo anche operazioni a Londra, Parigi e Barcellona. Abbiamo scelto di avere sede in Lussemburgo perché è la seconda a livello mondiale in termini di denaro in gestione, con gli Stati Uniti al primo posto. A marzo, 4300 miliardi di euro sono stati investiti in fondi lussemburghesi, quindi ovviamente questo è un posto molto interessante per un’azienda come la nostra. È anche uno dei principali centri finanziari in Europa e siamo molto vicini alle altre principali città come Londra, Parigi e Francoforte.

Antoine: Inizialmente hai tokenizzato gli ICO e poi sei passato all’offerta di STO, cosa ti ha fatto decidere di fare perno?

Luc: La visione iniziale di Tokeny era di tokenizzare i titoli. Tuttavia, nel 2017 il mercato non era pronto per questo. Quindi, abbiamo visto un’opportunità con gli ICO, ed è stato l’MVP perfetto. C’era un’elevata domanda di mercato, i token ERC20 sono semplici e anche la conformità era semplice. Ma ora è il momento di iniziare a tokenizzare i titoli finanziari e da oltre un anno sviluppiamo il nostro prodotto proprio per questo, quindi la nostra tecnologia è pronta.


Antoine: Quanti clienti hai attualmente? Quanti nuovi clienti acquisisci ogni mese?

Luc: Abbiamo più di 30 clienti e attualmente selezioniamo 2 o 3 clienti al mese. Stiamo ora iniziando a lavorare con multiemittenti come banche di investimento, mercati e gestori patrimoniali. Tecnicamente abbiamo la capacità di tokenizzare migliaia di asset al mese, ma per ogni progetto l’emittente ha bisogno di alcune indicazioni sulla selezione dei partner poiché l’ecosistema è ancora in costruzione.

Antoine: quali verticali sono i più popolari sulla tua piattaforma?

Luc: L’equità attira molto interesse, ma gli accordi tra gli azionisti possono diventare piuttosto complessi e data l’infanzia del mercato non è l’asset più facile da tokenizzare. Tuttavia, la maggior parte delle aziende dovrebbe iniziare a tokenizzare il debito poiché questo è un processo molto più semplice da emettere ei vantaggi sono immediati. Anche il settore immobiliare è molto interessante in quanto si tratta di una classe di attività tipicamente illiquida. Rappresentando questa risorsa sulla blockchain, la proprietà può essere regolata in pochi secondi, anziché la necessità di vendere l’asset sottostante. Il caso è simile con altri tipi di fondi chiusi.

Antoine: Qual è il processo per un’azienda interessata ai tuoi servizi di tokenizzazione? Ci sono requisiti minimi che devono soddisfare?

Luc: Sì, naturalmente. Riceviamo molte richieste ogni mese, ma selezioniamo solo i progetti migliori e quelli supportati da risorse. Abbiamo un processo di due diligence e i progetti devono essere guidati da un team esperto, KYC & I controlli AML su tutti i beneficiari effettivi devono essere elaborati e abbiamo bisogno della documentazione legale per configurare la piattaforma. 

Antoine: Tokeny ha recentemente lanciato InvestorID. Puoi descrivere con questo prodotto è?

Luc: InvestorID è un ecosistema aperto e non a scopo di lucro che consente agli investitori di generare la propria identità on-chain per accedere e negoziare titoli tokenizzati conformi. Fornisce loro la piattaforma di cui hanno bisogno per creare la propria identità, controllare i propri dati personali e consentire agli emittenti di agire in piena conformità. È una singola entità che collega la prova di identità, quindi il segmento KYC e AML, con il portafoglio di tale entità. In un certo senso, puoi vederlo come un aggregatore KYC. Secondo la legge europea è illegale inserire i portafogli nella whitelist e quindi abbiamo ideato questo metodo per rappresentare gli investitori sulla blockchain e riempire questo pezzo mancante del puzzle. 

Antoine: Tokeny si è anche recentemente unita al Global Digital Finance Registry senza scopo di lucro. Quali sono i vantaggi di essere un membro di questo registro?

Luc: L’obiettivo di questa organizzazione è standardizzare la terminologia nel settore delle risorse digitali. Se non c’è standardizzazione in tutto il settore, come sarà raggiunta l’adozione mainstream? Portano membri della comunità, tra cui partecipanti al mercato, regolatori e responsabili politici, per contribuire alla serie di standard con l’obiettivo di raggiungere l’uniformità e l’adozione globale. Educare il mercato è per noi un obiettivo fondamentale e entrare a far parte del GDF è stato qualcosa di completamente allineato con questo valore.

Antoine: Dove vedi il mercato dei titoli digitali tra cinque anni?

Luc: In cinque anni vedo che gli asset interoperabili hanno aperto molte opportunità e vantaggi. La tecnologia sarà in atto per ridurre i successivi livelli di riconciliazione che sono attualmente presenti nelle catene di custodia, i benefici della collateralizzazione saranno realizzati e sarà presente l’impatto in termini di trasferibilità. Tutto sommato, penso che ci sarà una maggiore consapevolezza della blockchain e del suo impatto sui mercati finanziari. Se guardi al sentimento in questo periodo dell’anno scorso, l’atteggiamento è cambiato in modo significativo. In cinque anni è ovviamente difficile fare previsioni ed è facile essere troppo ottimisti, ma penso che ci sarà un più ampio riconoscimento dell’impatto della blockchain perché ci saranno esempi funzionanti nei mercati dei capitali. Possiamo anche immaginare alcuni progetti come Libra che portano molta consapevolezza se le persone iniziano a gestire parte dei loro soldi e risorse su questa blockchain. 

Antoine: C’è qualcos’altro che vorresti condividere su Tokeny?

Luc: Tokeny Solutions è una cassetta degli attrezzi per i mercati di investimento e forniamo il livello di tecnologia necessario a questi giocatori per trarre vantaggio dal lavorare con blockchain. Vantaggi come automazione, efficienza, aumento della velocità dei tempi di trasferimento e così via, possono essere ottenuti da queste aziende senza costruire la complessa tecnologia richiesta. Anche questi mercati sono carenti dalla digitalizzazione e noi forniamo loro gli strumenti per abilitare e trarre vantaggio dalla digitalizzazione dei loro servizi. Sebbene stiamo lavorando con molti di loro, c’è ancora un enorme bisogno di distributori digitali di titoli tokenizzati.

Per saperne di più visita Tokeny.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map