4 fattori da tenere d’occhio nel rally di BTC

Panoramica

La criptovaluta è tornata sotto i riflettori globali poiché i prezzi del bitcoin hanno nuovamente superato i livelli chiave di 10000 questa settimana e sono stati osservati alcuni forti rally nello spazio altcoin. La criptovaluta principale potrebbe aver guadagnato circa il 44% da inizio anno, rendendola la risorsa con le migliori prestazioni tra le altre. Mentre i tori delle criptovalute hanno esultato per le recenti azioni sui prezzi, molti avrebbero potuto chiedersi quali fattori potrebbero influenzare l’attuale rally oltre al prossimo evento di dimezzamento della ricompensa? Abbiamo risolto alcuni dei recenti sviluppi nello spazio crittografico e gli operatori di mercato probabilmente vorranno tenerlo d’occhio.

Quasi record di bassa volatilità

Vogliamo evidenziare il calo BTCLa volatilità nonostante le recenti azioni positive sui prezzi. I prezzi delle criptovalute sono generalmente più volatili di altri asset, come gli indici azionari e le materie prime tradizionali come energia e metalli. La volatilità potrebbe fornire una misura dell’incertezza dei prezzi nei mercati. Quando la volatilità aumenta, i trader possono tagliare le loro posizioni in criptovaluta o ritardare le decisioni di investimento.

La figura 1 mostra la volatilità realizzata su 3 mesi di BTCUSD, che di recente è sceso ulteriormente vicino al minimo storico a metà novembre 2018. In generale, una bassa volatilità potrebbe incoraggiare più HODLer a mantenere le loro partecipazioni in BTC; pertanto, è considerato un fattore positivo per il prezzo.

Figura 1: Volatilità realizzata BTCUSD 3M (Fonte: Skew) Figura 2: volatilità implicita di BTCUSD 3M (Fonte: Skew)

Tuttavia, abbiamo notato anche questo BTCUSDLa volatilità implicita si è attestata sui minimi recenti, sebbene sembri ripresa di una piccola frazione. Nel mercato delle opzioni, la volatilità implicita è la volatilità attesa di un asset sottostante per tutta la durata dell’opzione, in questo caso, bitcoin.

La domanda e l’offerta per le opzioni potrebbero influenzare direttamente la volatilità implicita. Quando le aspettative del mercato aumentano, aumenta la necessità di opzioni, aumenterà anche la volatilità implicita. Al contrario, quando i sentimenti si raffreddano, le aspettative diminuiscono, la domanda di opzioni diminuisce, diminuirà anche la volatilità implicita.

In questo caso, la bassa volatilità implicita nel BTCUSD mercato delle opzioni potrebbe in qualche modo indicare che le aspettative a medio termine di BTCUSD potrebbe non essere così alto come suggerito dall’attuale rally. I cambiamenti nella volatilità potrebbero essere qualcosa su cui gli osservatori di bitcoin vorrebbero tenere d’occhio.

La ricerca di bitcoin in Cina e nel mondo è aumentata

Il social è stato uno dei fattori critici quando si tratta di analisi delle criptovalute e i sentimenti sociali delle comunità crittografiche in Cina sono da tempo considerati un barometro del più ampio spazio crittografico. Le opinioni degli osservatori crittografici cinesi potrebbero fornire informazioni significative quando si tratta di analisi dei prezzi.

L’indice di ricerca Baidu del termine “bitcoin” in cinese è salito a un massimo recente di 40000 prima di stabilizzarsi vicino a 25000. Allo stesso tempo, anche i dati di Google Trends hanno mostrato un modello simile, con la ricerca del termine “Bitcoin “Ha superato 100, che è arrivato nel momento in cui bitcoin ha reclamato i 10000 livelli. Tuttavia, l’aumento potrebbe portare pro e contro e talvolta invia un segnale misto al mercato.

Figura 3: prezzo Bitcoin & Indice di ricerca Baidu (Fonte: Longhash) Figura 4: il termine “Bitcoin” su Google Trends (Fonte: Google Trends)

Uno studio di Sergey Krutolevich, ricercatore presso RoninAi, Spettacoli che i picchi nel volume delle conversazioni spesso precedono i picchi nel volume di ricerca di un giorno intero e i nuovi prezzi massimi da uno a tre giorni. Indicando al di là di una semplice correlazione tra sentimento sociale e prezzi di mercato delle criptovalute, il primo sta, infatti, influenzando direttamente il secondo. ” Tuttavia, se si è rimasti sul mercato abbastanza a lungo, sarà probabilmente familiare che, quando gli acquirenti FOMO si sono precipitati nei mercati, è spesso considerato un segnale di vendita per coloro che sono entrati prima.


Calo del dominio del mercato

Un altro fenomeno interessante insieme al BTC rally è il declino del BTC dominio del mercato. La figura sottostante confronta il dominio del mercato tra BTC e ETH in un anno di tempo. Il dominio del mercato di BTC è stato in una tendenza al ribasso dal 2020 e il calo è stato ancora più ripido di recente nonostante i guadagni di prezzo. Comparativamente, ETHIl dominio del mercato è aumentato nel momento in cui BTC è in calo.

Riteniamo che le allocazioni di capitale potrebbero essere una delle ragioni di questa divergenza. Parte della capitale avrebbe potuto lasciare bitcoin ed entrare nello spazio altcoin all’inizio dell’anno, poiché le principali altcoin sono crollate quasi / ai minimi pluriennali nel 4trim19. Ciò potrebbe attirare l’attenzione degli investitori orientati al valore per entrare in scambi di altcoin.

Figura 5: BTC vs. ETH in posizione dominante di mercato (Fonte: Tradingview) Figura 6: capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute ex-BTC (Fonte: Tradingview)

Siamo nel mezzo di una “Alt Season” o se i mercati si aspettano una nuova stagione? Quelle sono rimaste alcune domande discutibili. Tuttavia, il fatto che la capitalizzazione di mercato totale ex BTC sia aumentata costantemente da gennaio. Gli osservatori di Altcoin non vorranno perdere lo sviluppo di questo, poiché sembra ripetere il test dei massimi di maggio-luglio (figura 6).

Virus e le aspettative del QE

L’epidemia di COVID-19 è rimasta la più grande incertezza per l’economia globale, il suo effetto si riflette sui mercati e sulle risorse globali e la criptovaluta non fa eccezione. Le banche centrali asiatiche hanno iniziato a prendere misure per stimolare la crescita martellata dal virus. Proprio questa settimana, la PBoC annunciato il primo lotto di fondi speciali per il prestito di banche nazionali e regionali, finalizzato ad aiutare le PMI in Cina.

Sebbene l’impatto del virus sull’economia statunitense per ora rimanga limitato, la Fed si è già preparata nel caso in cui si verificasse una recessione economica, un programma aggressivo di QE è sul tavolo.

In una recente testimonianza davanti al Comitato bancario del Senato, il presidente della Fed Jerome Powell disse, “La Fed aveva due strumenti per combattere la recessione; l’acquisto di titoli di stato, noto come QE, e la comunicazione chiara con i mercati sulla politica dei tassi di interesse, considerata di routine come “forward guidance”. Powell ha aggiunto che “Useremo questi strumenti – credo che li useremo in modo aggressivo se dovesse sorgere la necessità di farlo”,

Anche se non ci aspettiamo che la Fed sia la prima a riavviare presto il QE a causa della recessione economica guidata dal virus, è facile vedere la narrativa allentamento dei politici di tutto il mondo. Se quella storia di allentamento si intensificasse, ciò potrebbe portare i mercati a concentrarsi nuovamente sulla riserva di valore di bitcoin e come strumento per contrastare la crescita stagnante, e ciò potrebbe tradursi in una crescente domanda di criptovaluta.

Conclusione

Il recente BTC e i rally di altcoin hanno attirato gran parte dell’attenzione dei mercati. Man mano che ci stiamo avvicinando all’evento di dimezzamento della ricompensa di bitcoin, il sentimento rialzista è stato più evidente. Oltre al dimezzamento, i crypto watcher non vorranno trascurare i fattori che abbiamo menzionato sopra quando si tratta di analisi delle tendenze a medio termine per ottenere un quadro completo.

Segui OKEx su:

Sito web: https://www.okex.com

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map