OKEx Technical Weekly: 9 marzo 2020

È un mondo caotico.

I trader e gli osservatori di criptovalute tornano dal fine settimana con un bagno di sangue nei più ampi mercati delle criptovalute. I prezzi di bitcoin è crollato dell’8% ed è sceso brevemente al di sotto dei livelli di 8000, mentre erano in testa le altcoin come ETH, EOS, e LTC ha subito alcune perdite a doppia cifra.

Il fatto che la volatilità sia aumentata nelle principali classi di attività a causa dell’escalation dell’epidemia di coronavirus a livello globale e delle crescenti preoccupazioni per le sue possibili conseguenze economiche. Al momento della scrittura, WTI crollato del 25% sulla guerra dei prezzi, azioni in Asia ha tagliato il 5-6%. Allo stesso tempo, la domanda di paradisi è aumentata. Con USDJPY toccato 101,50 e oro prezzi appena timidi dei livelli di USD1700.

Poiché il sentimento ribassista sembra intensificarsi, i nostri dati mostrano che lo slancio al ribasso del bitcoin sta svanendo e questo potrebbe essere un segno che i mercati stanno iniziando a stabilizzarsi. Il rapporto BTC Long / Short di OKEx si è mosso in ribasso dalla fine di febbraio e il Raito ha toccato 1,71 durante il fine settimana, il livello più basso dall’8 febbraio.

Un rapporto più basso significa che ci sono stati meno trader OKEx con posizioni corte nette nel tempo e i potenziali profitti delle loro posizioni corte sono diminuiti. Questo è spesso considerato un segno che il mercato sta iniziando a riprendersi.

Figura 1: OKEx BTC lungo / breve (Origine rapporto: OKEx)

Inoltre, i nuovi dati di Sentix mostrano che gli investitori sembrano mantenere il bias di bitcoin come bene rifugio nonostante le recenti performance divergenti con oro e Yen giapponese.

Figura 2: Sentix Strategic Bias – Bitcoin (USD) (Fonte: Sentix)

Il mercato potrebbe ulteriormente materializzare la riserva di valore di BTC e le caratteristiche del rifugio se il sentimento globale di assenza di rischio persiste, e questo potrebbe potenzialmente essere un fattore trainante per i prezzi di BTC in una prospettiva a medio termine.

Analisi dei prezzi

BTCUSDT – Un’altra croce della morte in divenire?

  • Nella nostra ultima edizione di Technical Weekly, lo abbiamo sottolineato BTC i prezzi dovrebbero poter rimbalzare dopo la svendita di fine febbraio e il prezzo è rimbalzato all’interno delle nostre aspettative. Tuttavia, gli orsi hanno recuperato il controllo sulla scia della crescente incertezza globale.
  • Le recenti azioni sui prezzi hanno spinto la media mobile a 10 giorni più in basso e sembra che stia per produrre un crossover ribassista con la media mobile a 200 giorni. Tuttavia, riteniamo che la croce della morte non sia un segnale affidabile a causa dell’affluenza mista in passato.
  • Tutti e tre i principali indicatori di momentum erano nell’area ipervenduto e la situazione attuale è un po ‘come metà novembre, dove BTC i prezzi sono precipitati da 8200 a 6500 livelli.
  • Riteniamo che il ribasso a breve termine di BTC sia stato ridotto e lo slancio dovrebbe essere in grado di supportare il prezzo per stabilizzarsi o avere un rimbalzo a breve termine. I massimi di dicembre di 7600 aree potrebbero essere un supporto decente per ora.

Figura 3: BTCUSDT – Grafico giornaliero (Fonte: OKEx; Tradingview)

ETHUSDT – Più spazio per scendere?

  • ETHUSDT rimane ben al di sopra della media mobile a 200 giorni, sebbene il bitcoin sia già stato scambiato al di sotto di tali livelli. Questa potrebbe essere una delle indicazioni che ETH potrebbe avere ancora più spazio per andare a sud.
  • Il fatto che la coppia non sia ancora ipervenduta nonostante il selloff negli ultimi due giorni, che ha rafforzato il caso ribassista a breve termine. Tuttavia, i livelli attuali potrebbero non essere troppo lontani per il minimo a breve termine.
  • La media mobile a 200 giorni nell’area 175 ha coinciso con il ritracciamento di Fibonacci del 23,6% e i livelli di supporto trasformati dalla resistenza a metà gennaio, e questo potrebbe essere il primo livello da tenere d’occhio.
  • Vale la pena notare che il totale ETH bloccato in DeFi è fuori dai minimi recenti ed è rimbalzato dalla fine del mese scorso. Una continuazione di tale tendenza potrebbe rafforzare i futuri rimbalzi a breve termine.

Figura 4: ETHUSDT – Grafico giornaliero (Fonte: OKEx; Tradingview) Figura 5: ETHUSD bloccato in DeFi (Fonte: DeFi Pulse)

BCHUSDT – Inversione ribassista dopo il pattern testa e spalle?

  • BCHUSDT è stato scambiato in ribasso del 13% nella sessione di lunedì in Asia e ha superato la media mobile a 200 giorni, in linea con BTCRecenti azioni sui prezzi.
  • La coppia ha formato uno schema testa e spalle ed è stata scambiata sotto la scollatura. La rottura al di sotto della scollatura potrebbe indicare che un’inversione ribassista potrebbe essere in atto e tende a rafforzare la tendenza al ribasso, sebbene l’inversione potrebbe richiedere tempo per svilupparsi.
  • Il minimo di lunedì di 258,18 potrebbe essere un livello critico da guardare, se rotto, che potrebbe aprire le porte verso le 230 maniglie inferiori.

Figura 6: BCHUSDT – Grafico giornaliero (Fonte: OKEx, Tradingview)

ALGOUSDT – Confermata inversione ribassista… di nuovo?

  • Un modello simile di testa e spalle si vede anche in ALGOUSDT. Per coincidenza, la coppia è stata scambiata anche al di sotto della scollatura dopo una divergenza di momentum ribassista verificatasi a metà febbraio.
  • Ora il prezzo è tornato al precedente canale laterale. Se il prezzo non fosse stato in grado di chiudere al di sopra della precedente resistenza del canale a 0,31, ciò potrebbe rafforzare un caso ribassista a medio termine per la coppia.
  • Non ci aspettiamo che il prezzo scenda al di sotto di 0,2 nel breve termine; tuttavia, se il sentiment del mercato si deteriora ulteriormente, ciò potrebbe consentire al prezzo di scivolare gradualmente nell’area 0,26-0,26.

Figura 7: ALGOUSDT – Grafico giornaliero (Fonte: OKEx; Tradingview)


Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map