Copertura, arbitraggio, investimento: domanda di Stablecoin in un’economia a tasso di interesse zero

Da metà febbraio, il valore di mercato di Bitcoin (BTC) è diminuito di oltre il 30 percento. Allo stesso tempo, il valore totale delle stablecoin in circolazione supera gli 8,2 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento di oltre $ 2,2 miliardi (o 33 per cento) dall’11 marzo, il giorno prima del calo più vertiginoso di Bitcoin in 11 anni, per Dati Dapptotal.

Il valore di mercato di Tether (USDT), il più onnipresente – e famigerato – stablecoin, è cresciuto da $ 5 miliardi a $ 6,68 miliardi dall’11 marzo. Anche USDT rappresenta attualmente oltre l’80% del mercato delle stablecoin, secondo Dati Dapptotal.

Nel frattempo, anche le forniture circolanti di altre popolari stablecoin legate all’USD, come USD Coin (USDC) e Paxos Standard (PAX), sono aumentate rapidamente. Da metà marzo, l’offerta totale circolante di USDC è aumentata da 209,21 milioni a 255,94 milioni e quella di PAX è passata da 467,47 milioni a 712,77 milioni.

Offerta totale circolante di stablecoin. Fonte: dapptotal.com

Le stablecoin traggono vantaggio dalla volatilità del mercato

Innanzitutto, l’afflusso di fondi nelle stablecoin ha molto senso come copertura contro la volatilità nei mercati delle criptovalute. Questo è molto simile al modo in cui gli investitori azionari cercano fondi del mercato monetario per parcheggiare i loro contanti durante l’instabilità del mercato.

Il crollo del prezzo delle criptovalute da febbraio – quando Bitcoin ha raggiunto più di $ 10.000 per moneta – ha spinto molte persone a vendere criptovalute per stablecoin come copertura e altri a ottenere stablecoin per poter acquistare criptovalute in fondo. Per entrambi gli scopi, la domanda di stablecoin è notevolmente forte.

In generale, ogni volta che il mercato delle criptovalute oscilla drasticamente, stimola l’emissione di stablecoin. Nel 2019, Tether aggiunto 400 milioni nuovo USDT alla sua rete nello spazio di 10 giorni – il 2, 4, 8 e 10 luglio. Prima dell’emissione, il prezzo di Bitcoin aveva aumentato da $ 8.000 a $ 14.000 entro due settimane.

Premi USDT e arbitraggio

La richiesta di emissione di stablecoin aggiuntiva viene utilizzata anche nell’arbitraggio. Dopo il crollo del mercato di metà marzo, USDT, la criptovaluta con l’estensione volume di scambi mensili più alto per dati CoinMarketCap – veniva scambiato a un premio elevato (il che significa che il prezzo di USDT era leggermente superiore a $ 1).

Molti trader e società di arbitraggio cercano quindi di trarre vantaggio dall’arbitraggio tra USD e USDT. Per esempio, acquisto grandi quantità di USDT a breve termine e con l’obiettivo di venderlo quando il prezzo di USDT è spinto verso l’alto dalla domanda.

Abbiamo anche visto un enorme premio USDT nel trading over-the-counter (OTC) nel mercato cinese di recente, secondo l’indice Chainext USDT OTC Trading Premium. L’indice è calcolato dal prezzo USDT / CNY OTC diviso per il tasso di cambio dello Yuan cinese offshore e moltiplicato per 100. Come possiamo vedere dal grafico sottostante, il premio USDT è diminuito di recente ma è arrivato fino al 6% a marzo 2020.

USDT OTC Premium% rispetto al prezzo BTC. Fonte: Chainext & OKEx

Secondo a Rapporto Coindesk, dopo la Cina in modo efficace vietato Nel 2017 i trader cinesi hanno continuato a essere fortemente coinvolti nel mercato delle criptovalute utilizzando USDT. Dal 2017, secondo Coindesk, la percentuale del trading globale di criptovalute rispetto allo yuan è calata drasticamente, dal 90% all’1% delle transazioni..

Una Morgan Stanley rapporto pubblicato nel novembre 2019 ha rilevato che la quota di transazioni Bitcoin di USDT ha iniziato a salire nella seconda metà del 2017, in coincidenza con il divieto della Cina di gateway locali fiat-to-crypto.


Proporzione del trading di Bitcoin per valuta / asset (%). Fonte: Morgan Stanley

Quasi tutte le emissioni aggiuntive di USDT hanno avuto alle spalle una forte domanda di mercato. Tether fornisce liquidità efficace agli investitori crittografici che non dispongono di un gateway fiat diretto.

La reputazione di USDT non è così eccezionale

Nonostante il suo predominio travolgente tra le stablecoin – e il suo posto come il quarto più largo criptovaluta per capitalizzazione di mercato – Tether è generalmente criticato per la sua incapacità di fornire controlli pubblici regolari dei fondi che presumibilmente sostengono la moneta.

La questione se l’offerta circolante di USDT sia effettivamente sostenuta 1: 1 da USD – come la società in precedenza ha sostenuto – è stato un punto di contesa continuo nella comunità crittografica.

Ad aprile 2019, gli avvocati di Tether hanno rivelato che la stablecoin USDT era in realtà sostenuta da “contanti e equivalenti di liquidità […] che rappresentano circa il 74% degli attuali tethers in circolazione”.

Investimento in Stablecoin in un contesto di tassi di interesse in calo

L’impennata nell’emissione di stablecoin, apparentemente in risposta alla domanda, può essere spiegata da diversi fattori. Prima di tutto, le stablecoin possono essere acquistate relativamente facilmente, a differenza di molti strumenti finanziari tradizionali. Possono essere particolarmente utili come copertura nei paesi le cui valute sono attualmente drammaticamente indebolimento contro il dollaro. Inoltre, nell’attuale contesto economico di tassi di interesse in calo, le stablecoin potrebbero potenzialmente generare più reddito per i detentori rispetto ai risparmi legali.

Questo mese, gli Stati Uniti. Taglio della Federal Reserve tassi di interesse vicini allo zero nel tentativo di mitigare gli effetti della pandemia di coronavirus (COVID-19) sull’economia. Questa mossa è preoccupante per una serie di ragioni, tra cui il fatto che i rendimenti reali degli Stati Uniti, misurati dal “rendimento medio a lungo termine indicizzato all’inflazione del Tesoro”, sono tornati in territorio negativo dopo una breve ripresa alla fine di marzo.

Rendimento medio a lungo termine indicizzato all’inflazione del Tesoro. Fonte: FRED

Per illustrare la situazione per gli investitori, il miglior tasso di risparmio attualmente disponibile, ad esempio, in un conto bancario PNC utilizzando Certificati di deposito è dello 0,15% su 12 mesi con un saldo di $ 25.000 o superiore.

La situazione è ancora peggiore se ti trovi in ​​paesi che attualmente lo hanno tassi di interesse negativi, come la Svizzera e il Giappone.

Come regola generale, le banche centrali di tutto il mondo mantengono bassi i tassi di interesse per stimolare gli investimenti, ma il costo per farlo è che le persone sono costrette a sacrificare i guadagni sui propri risparmi.

Certificato di deposito a tasso fisso PNC Bank. Fonte: PNC

Per i rendimenti reali, le stablecoin sembrano attualmente essere in grado di offrire un affare migliore. A partire dal 13 aprile, il programma Earn di OKEx offre più dello 0,8% di APY agli utenti che trasferiscono il loro USDT in un conto di risparmio OKEx.

Tasso di risparmio OKEx USDT. Fonte: OKEx Earn

Secondo a rapporto da The Block dalla fine di marzo, anche nell’attuale contesto, tutti i principali emittenti di stablecoin in USD hanno affermato che manterranno le loro monete ancorate 1: 1 con USD.

Tassi di interesse sui prestiti DeFi

Nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi), i potenziali guadagni sono ancora più pronunciati. Lanciato alla fine del 2017, DAI è il più grande stablecoin cripto-collateralizzato e può essere prestato agli investitori tramite il protocollo DeFi MakerDAO.

A partire dal 13 aprile, il tasso di interesse del prestito DAI sui due più grandi mercati monetari decentralizzati esistenti, Compound e dYdX, è rispettivamente del 2,66% e dello 0,456% secondo i dati di Defipulse.

Tuttavia, il prezzo della stablecoin cripto-collateralizzata si è dimostrato più volatile rispetto ad altre stablecoin durante l’instabilità del mercato di metà marzo.

I tassi di prestito DAI durano 7 giorni. Fonte: Defipulse

Disclaimer: Questo materiale non deve essere preso come base per prendere decisioni di investimento, né essere interpretato come una raccomandazione a impegnarsi in operazioni di investimento. Il trading di risorse digitali comporta un rischio significativo e può comportare la perdita del capitale investito. Dovresti assicurarti di comprendere appieno il rischio connesso e prendere in considerazione il tuo livello di esperienza, i tuoi obiettivi di investimento e, se necessario, richiedere una consulenza finanziaria indipendente.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map