Guida Bitcoin: una revisione completa di come funziona Bitcoin

Tutto inizia con Bitcoin, una “criptovaluta” (₿TC) basata sulla tecnologia di registro distribuito blockchain (DLT).

La prima rete di pagamento decentralizzata che unisce tutti gli elementi nobili di un denaro elettronico open source.

Dal 31 ottobre 2008 (Satoshi Nakamoto carta bianca data di rilascio) al 3 gennaio 2009 (lancio del sistema software Bitcoin), a più di un decennio e conteggio più tardi nel 2019 (valore del tasso di cambio $ 19, 893 BTC / USD massimo storico); bitcoin little-b (valuta $ BTC) e bitcoin big-b (protocollo di rete) stanno crescendo ogni giorno più forti. L’obiettivo di questa guida bitcoin è semplice; educare gli utenti (tramite consapevolezza) e informare gli investitori * (con approfondimenti).

MTC sta creando con cura i migliori elementi costitutivi della base di conoscenza dell’ecosistema emergente dell’era del bitcoin.

Le due maggiori domande che Master the Crypto pone sul criptoasset P2P senza confini e senza permessi sono:

1) cos’è Bitcoin?

1a) come funziona Bitcoin?

E sì, ovviamente il giusto riconoscimento della domanda basata sulla realtà in tempo reale 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno:

2) qual è il prezzo del bitcoin? (vedi previsioni + cronologia)

È ora di abbattere queste domande per eccellenza per separare i fatti dalla finzione (anche ^ folklore ^).

C’è un sacco di trambusto, clamore e isteria in bilico in un criptoverso congestionato, è facile perdersi.

Diamo un’occhiata a come bitcoin si trova sulle sue “due commissioni” a parte ETH, LTC e il suo lontano cugino token, BCH.

Digerire una fetta intera di umili ingredienti per torta BTC cotti con i fondamentali iniziali sarà inestimabile.

Bitcoin può essere un fulmine in una bottiglia, ma la categoria che crea criptovaluta richiede l’adozione da parte dell’utente al suo centro.


L’intraprendente recensione di punta di MTC su bitcoin contiene cinque diverse sfaccettature e fattori su cui premere il gioco.

  • Cos’è il denaro (durata, accettabilità, divisibilità, portabilità, offerta limitata e uniformità di Bitcoin)
  • The Economics of Bitcoin (The Who, What, When, Where, Why and How on bitcoin) [*Qui]
  • Come funziona il prezzo di Bitcoin (forze trainanti che determinano il valore di BTC) [*Qui]
  • Bitcoin Halving (Cronologia del grafico dei premi del blocco minerario di maggio 2020 BTC) [*Qui]
  • Quali sono le prospettive per Bitcoin? Prevedibili previsioni sui prezzi dei Bitcoin o morirà? [*Qui]

Le previsioni dei prezzi dei bitcoin archiviate insieme a molti altri componenti rilevanti della principale criptovaluta, verranno salvate per altre panoramiche generali. L’acquisto di bitcoin e la custodia intelligente devono andare di pari passo, tuttavia, l’obiettivo è che tutti gli intenditori di criptovalute se ne vadano sapendo più di te in questo momento.

Molti si chiedono che il bitcoin morirà a causa di un incidente epico e collasserà o vedrà presto la bolla scoppiare? o btc tornerà di nuovo su? Queste previsioni sul fatto che il bitcoin sia una meraviglia a colpo singolo o meno è per un altro tempo e luogo, per ora è tornato alle basi del progetto bitcoin del primo giorno prima di trasformarsi in un bitcoin in buona fede (e credente).

Ormai, bitcoin merita una trama della buonanotte su chi è chi su cosa è cosa. Qualsiasi investimento in criptovaluta è una scommessa, ma il punto di partenza di un vero maestro è prendersi il tempo per sbloccare il futuro finanziario di bitcoin.

Contents

Denaro: prima di Bitcoin, come è iniziato tutto?

La sconvolgente nuova alba del denaro programmabile e dei problemi di B.T.C. nasce dal modello di tecnologia blockchain “new age”.

Bitcoin, con il pretesto di una tecnologia di registro distribuito senza fiducia – da un seme (white paper), a un germoglio (software) – è cresciuto fino a diventare una nuova e sexy asset class emergente come una criptovaluta a quattro e cinque cifre che è responsabile di un settore da 200 miliardi di dollari oggi (fino a oltre $ 820 miliardi). Ma prima di poter rinforzare l’ecosistema bitcoin e parlare di mining per ricompense in blocco o di studiare l’analisi del grafico del mercato delle criptovalute ogni settimana, giorno, ora, minuto e persino secondo per alcuni, è tempo di risalire alle radici del denaro e formulare una comprensione di il suo significato e l’accettazione dell’uso di massa. Prima di qualsiasi gergo di gang di hodl o convo di digital gold 2.0, si comincia dal punto di partenza.

Money 101: The Early Days of Value Exchange

Per comprendere l’importanza delle valute digitali, dovremmo prima iniziare a guardare come si è evoluto il denaro nel corso degli anni. Storicamente parlando, l’uso della valuta fisica è un fenomeno abbastanza recente, principalmente perché i primi scambi monetari tra esseri umani consistevano esclusivamente in permute. Ad esempio, alcuni millenni fa, i mezzi di scambio più importanti consistevano in cose come conchiglie di ciprea (lumaca di mare), perline, ecc. In effetti, le prove registrate nel corso della giornata mostrano che paesi come l’India, la Cina e l’Africa avevano mercati commerciali forti in cui le persone si scambiavano regolarmente merci.

Mentre le persone in tutto il mondo hanno assistito all’alba dell’età del bronzo, sempre più metalli hanno iniziato a essere utilizzati per la creazione di valuta. Questo perché i metalli sono molto più durevoli, portatili, fungibili e divisibili rispetto alle conchiglie e ad altri mezzi di scambio simili. Detto questo, c’è un grave svantaggio nell’usare monete di metallo, cioè il loro peso. Secoli fa, quando i commercianti dovevano trascinare le loro merci dall’altra parte del mondo, erano costretti a trasportare enormi carichi di monete metalliche sui loro muli, rendendo così il processo di facilitazione del baratto piuttosto costoso, poco pratico e dispendioso in termini di tempo. Per correggere questo problema, i governanti cinesi dell’XI secolo iniziarono a emettere banconote per rendere più facili i commerci interni e globali. Questa idea ha poi attirato l’attenzione di molti imperatori stranieri, in particolare in Europa, inaugurando così una nuova era della finanza.

Lo scenario è poi rimasto lo stesso per secoli fino all’inizio degli anni ’70, quando il presidente Ronal Raegan ha abolito il gold standard. A questo proposito, è necessario sottolineare che per la maggior parte della loro storia, le banconote cartacee sono state riscattabili direttamente con metalli preziosi come l’oro. Secondo il gold standard, le unità monetarie di scambio utilizzate in tutto il pianeta potrebbero essere riscattate per una specifica quantità di oro. Il punto di questo sistema era essenzialmente quello di frenare il potere dei governi tenendo sotto controllo i livelli di inflazione, tuttavia, poiché abolendo questo standard, le valute legali moderne sono essenzialmente sostenute da nient’altro che la fiducia di una persona nel proprio governo locale. Nelle parole dell’ex presidente della Fed Reserve, Alan Greenspan:

“In assenza del gold standard, non c’è modo di proteggere i risparmi dalla confisca attraverso l’inflazione. Non esiste una riserva di valore sicura “.

In poche parole, se il gold standard fosse ancora in vigore oggi, la necessità di Bitcoin probabilmente non sarebbe sorta in primo luogo. Per coloro che sono interessati a conoscere come funzionano i sistemi monetari centralizzati, che sono presenti in oltre il 97% di tutte le nazioni del mondo oggi, potrebbe essere utile controllare un articolo scritto di Nick Szabo dove copre una serie di argomenti così pertinenti. Ciò che dovrebbe iniziare a fare clic nella conversazione su bitcoin e Bitcoin che puntano alle stelle è quando tutte le principali “ caratteristiche del denaro ” (offerta limitata, portabilità, divisibilità, durata, uniformità e accettabilità) sono soddisfatte in grande (dorato) stile e finanziario moda.

Avvicinarsi a Bitcoin può sembrare un compito scoraggiante all’inizio, in particolare la parola “criptovaluta” è diventata mainstream solo due anni fa. A questo proposito, alcune delle persone più ricche del mondo hanno condiviso le loro storie su come alla fine hanno setacciato tutto il rumore che circonda questo dominio. Quindi, usando solo una contrazione del pollice per fare un capovolgimento dell’interruttore della luce acceso, scatta un’epifania bitcoin. È finalmente scoperto il vero potere dirompente. In questa guida, approfondiremo una serie di concetti relativi a questo spazio tra cui blockchain, altcoin e vedremo quanto siano davvero rivoluzionarie queste tecnologie.

Cercare di cogliere l’immensità del Bitcoin da un punto di vista puramente tecnico può essere un compito piuttosto arduo, quindi sarebbe meglio guardare al termine “valuta digitale” in termini di utilità e importanza. Per i principianti, le persone che possono cogliere le basi di BTC lo sono già dopo la curva rispetto alla maggior parte delle persone. Persino investitori esperti come Warren Buffet e Mark Cuban hanno, in passato, disprezzato BTC senza comprendere veramente cosa fa funzionare l’asset digitale. Buffet, infatti, ha paragonato Bitcoin al “veleno per topi”, quindi questo dà un’idea di come i giocatori tradizionali vedono questo mercato.

Cos’è Bitcoin? La valuta ideale per il mondo di oggi:

Prima di approfondire ciò che Bitcoin ha da offrire, può essere molto utile per i nostri lettori immaginare come secondo loro dovrebbe essere una valuta ideale per il mondo di oggi. Ad esempio, mentre la tecnologia ha plasmato il modo in cui interagiamo gli uni con gli altri (smartphone ecc.), Non è stata in grado di fornirci una piattaforma economica che renda i pagamenti e i trasferimenti internazionali davvero snelli ed economicamente sostenibili. In questo senso, vale la pena ricordare che una trasmissione di 1000 dollari su Paypal può costare agli utenti ovunque tra $ 70- $ 75 più le commissioni di conversione.

È fattibile l’idea di una valuta globale?

Le persone che hanno viaggiato all’estero sono dolorosamente consapevoli del fatto che le loro attività fiat locali sono soggette a così tanti costi di cambio periferici che finiscono per perdere molti dei loro sudati guadagni lungo la strada, sia attraverso i tassi di conversione della carta di credito, tx costi, IVA, ecc. Inoltre, allo stato attuale, esistono un totale di 21 nazioni (tra cui Australia, USA e Canada) che fanno uso di dollari. Tuttavia, tutte queste diverse attività (USD, AUD, SGD) sono indipendenti l’una dall’altra e non possono essere utilizzate in modo intercambiabile. Per essere ancora più precisi, le singole valute che esistono in tutto il mondo – di cui ce ne sono oltre 180 – fluttuano di valore l’una rispetto all’altra, rendendo così impossibile che le conversioni avvengano gratuitamente.

Detto questo, le risorse digitali come Bitcoin offrono la possibilità in cui le persone possono utilizzare una valuta unificata per facilitare i loro pagamenti in tutto il mondo in modo completamente semplificato e semplificato. Oltre a ciò, le criptovalute eliminano diversi costi periferici che si devono affrontare negli aeroporti e nei centri cittadini, dove ai clienti vengono forniti tassi di cambio lontani dal vero valore di mercato di una risorsa.

Quanto sono efficienti i sistemi di rimesse di oggi?

Quando analizziamo le piattaforme di rimesse di oggi, possiamo guarda quello I lavoratori migranti in questi giorni inviano ogni anno circa 574 miliardi di dollari alle loro famiglie. Non solo, questo mercato dovrebbe continuare a crescere mentre le tendenze di urbanizzazione continuano a prosperare. Tuttavia, la maggior parte di queste piattaforme è abbastanza non user-friendly e le commissioni per facilitare tali tx possono superare il 10% del valore totale trasferito, mentre i tempi di elaborazione possono variare da 1 a 4 giorni.

Ora, dal contesto delle criptovalute, possiamo vedere che utilizzando risorse digitali, i lavoratori migranti possono restituire la stessa quantità di denaro ai loro cari in pochi secondi, anche questo a un costo di trasmissione totale inferiore al 2% del valore totale della transazione. Quindi, quando tutto è stato detto e fatto, sembra che avere una valuta globale renda i viaggi internazionali e i pagamenti in più valute molto più facili per tutti.

In che modo le valute digitali si adattano a tutto questo?

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone utilizza attivamente piattaforme di pagamento digitale come Venmo, Apple Pay, Paypal per inviare e ricevere denaro. Anche nei paesi in cui la digitalizzazione sta ancora procedendo lentamente, le persone stanno iniziando a vedere i vantaggi di non dover portare i propri beni fisici ovunque vadano. Un sondaggio dell’Economic Times mostra chiaramente che circa il 92% di tutte le riserve valutarie globali esiste puramente in forma digitale. Molto probabilmente questo numero continuerà a crescere man mano che ci spostiamo nel futuro.

Inoltre, se una valuta digitale globale dovesse entrare in scena, i governi di tutto il mondo avrebbero la loro capacità di implementare poteri espansivi o refrattari notevolmente ridotti. E mentre in determinate circostanze, si potrebbe sostenere che le valute centralizzate hanno i loro vantaggi (come ridurre le possibilità di una recessione), nel complesso, le controargomentazioni superano di gran lunga tutti i pro. A questo proposito, possiamo menzionare esempi come il Venezuela, dove la valuta locale ha assistito a un’iperinflazione di proporzioni così folli che è diventata quasi priva di valore entro un decennio (almeno per scopi commerciali quotidiani).

“Il potere tende a corrompere e il potere assoluto corrompe assolutamente.”

Quando un governo o qualsiasi altra entità centralizzata (si pensi a banche di grandi nomi come JP Morgan, Goldman Sachs, ecc.) Può stampare denaro dal nulla, si deve pensare a tutta la potenziale follia che può derivarne. Ad esempio, nel 2008, i banchieri sono stati in grado di raccogliere miliardi di dollari in denaro dei contribuenti come “bonus” per aver causato essenzialmente la crisi degli alloggi che ha visto molte persone che lavorano sodo (in tutto il mondo) perdere tutti i loro soldi entro 12-18 mesi.

A proposito, il signor Greenspan ha detto:

“Periodicamente, a seguito di un’espansione del credito eccessivamente rapida, le banche ricevevano prestiti fino al limite delle loro riserve auree, i tassi di interesse aumentavano bruscamente, il nuovo credito veniva interrotto e l’economia entrava in una recessione acuta, ma di breve durata … erano limitate riserve auree che hanno fermato le espansioni sbilanciate delle attività commerciali prima che potessero svilupparsi nel tipo di disastro del dopoguerra “.

Chiudendo questo segmento, possiamo dire che mentre è quasi impossibile tornare al gold standard che avevamo in passato, non è ancora troppo tardi per eliminare la necessità di terze parti dalla scena.

Bitcoin in soccorso

Dopo aver discusso la storia del denaro in modo abbastanza dettagliato, ora possiamo iniziare a guardare alla proposta che Bitcoin mette sul tavolo. Nel suo senso più elementare, BTC può essere pensato come una soluzione onnicomprensiva che affronta molti dei problemi inerenti alle valute legali. Per cominciare, può servire sia come oro digitale che come mezzo di pagamento elettronico. Se ciò non bastasse, la risorsa digitale è completamente priva di fiducia e non può essere controllata da alcuna autorità o istituzione di terze parti. Queste tre caratteristiche di per sé rendono Bitcoin un veicolo finanziario molto migliore rispetto a qualsiasi altra valuta disponibile oggi sul mercato.

Tornando a come funziona la moneta legale oggi, possiamo vedere che in seguito all’abolizione del gold standard nel secolo scorso, le future installazioni di governi in tutto il mondo hanno avuto il potere completo di stampare denaro in modo completamente casuale e incontrollato. Tuttavia, c’è un enorme problema qui, cioè le banche centrali non stampano necessariamente nuove banconote per creare denaro, invece, manipolano i tassi di interesse per influenzare l’attività economica e controllare l’inflazione.

Quindi, ad esempio, se una banca centrale riduce i tassi di interesse, alle persone viene fornito un enorme incentivo economico a prendere in prestito e spendere denaro da vari istituti bancari. Questa, in breve, è stata anche la ragione principale della recessione del 2008 che ha scosso il mondo in modo piuttosto pesante. Allo stesso modo, quando i tassi di interesse sono aumentati, le persone generalmente tendono a evitare di fare investimenti e di solito cercano di ridurre il loro consumo monetario.

Un altro punto che deve essere evidenziato qui è che quando la Federal Reserve (o qualsiasi altra banca centrale) riduce i tassi di interesse, l’offerta di moneta aumenta abbastanza rapidamente mentre l’offerta di beni e servizi cresce più lentamente.

È qui che la vera utilità di Bitcoin inizia a risaltare e brillare perché a differenza di ogni altro asset fiat esistente oggi, BTC ha un’offerta fissa, ovvero esisterà sempre e solo un totale di 21 milioni di BTC. Ciò rende la principale risorsa crittografica una merce rara (molto simile all’oro) e la rende anche immune a una serie di problemi refrattari e inflazionistici. Inoltre, quando una particolare risorsa è difficile da reperire, le persone tendono a valorizzare di più. Questo concetto può essere meglio evidenziato pensando a dipinti di artisti come Monet, Dalì, Mundi che spesso vengono venduti per centinaia di milioni di dollari, principalmente perché esiste solo una copia dell’opera d’arte originale.

L’utilità di Bitcoin come denaro elettronico spiegato

Sebbene l’oro e altri metalli preziosi di questo tipo siano buoni SOV, sono piuttosto poco pratici per facilitare le transazioni quotidiane. Non sono solo pesanti e difficili da spostare, ma sono anche incredibilmente scomodi da usare nella vita di tutti i giorni (perché non sono facilmente divisibili). A questo proposito, Bitcoin offre una serie di vantaggi ai suoi utenti come:

  • L’asset crittografico è divisibile all’infinito e può essere archiviato su diverse piattaforme digitali come un’unità flash, un laptop, un portafoglio freddo o persino un pezzo di carta.
  • Può essere trasferito ovunque nel mondo in pochi istanti.
  • È un mezzo di trasmissione altamente sicuro e non può essere facilmente rintracciato da agenti malvagi di terze parti.
  • È insopportabile ed è la prima valuta scarsa ad entrare nel mainstream (da quando abbiamo abbandonato il gold standard negli anni ’30).
  • È completamente trasferibile.

Bitcoin è AFFIDABILE

Come accennato in precedenza, uno dei maggiori vantaggi dell’utilizzo di Bitcoin è il fatto che la valuta è completamente decentralizzata e quindi senza fiducia. Ciò significa semplicemente che, sebbene la rete BTC tenga traccia dei saldi dei conti e dei messaggi di testo più o meno allo stesso modo delle banche e di altre istituzioni finanziarie simili, consente a chiunque di partecipare e fornire potenza di calcolo alla rete, consentendo in tal modo una maggiore sicurezza e transazioni più veloci.

Per essere ancora più precisi, l’ecosistema BTC si avvale di un sistema architetturale di nicchia che incentiva chiunque partecipi alla rete. Di conseguenza, i partecipanti che agiscono onestamente e seguono il regolamento possono guadagnare molti soldi. Questa spiegazione, tuttavia, è molto semplicistica e se si è inclini a saperne di più sui tecnicismi di BTC, possono leggere un articolo pubblicato da Andreas Antonopolous qualche anno fa.

Punti chiave da tenere a mente

  • Gli outfit legacy funzionano più o meno allo stesso modo di Bitcoin, salvo il fatto che usano un approccio a porte chiuse. Ciò significa che non consentono agli utenti di verificare e convalidare le loro transazioni / rapporti. Non solo, ma hanno anche il potere di congelare completamente un individuo e rifiuto loro servizio se capita di avere un punteggio di credito scadente (o anche se non hanno fatto nulla di sbagliato in quanto tale).
  • A causa del modello di prestito frazionario utilizzato dalla maggior parte dei divieti di riserva mondiali, il denaro di una persona cessa di essere suo una volta che lo ha depositato presso una banca.

Alcuni aspetti negativi associati a Bitcoin

Anche se sulla carta il framework di Bitcoin sembra piuttosto impeccabile, nella vita reale la valuta ha la sua giusta quota di limitazioni. Ad esempio, per rendere la rete BTC completamente sicura, il suo inventore Satoshi Nakamoto ha dovuto sacrificare alcuni aspetti come l’elevata velocità di trasmissione e la scalabilità. Per chiarire ulteriormente questo punto, possiamo vedere che rispetto alle soluzioni di pagamento legacy (come Visa, Mastercard, ecc.), TPS (transazioni al secondo) di Bitcoin è piuttosto scarso. Allo stesso modo, a causa di alcuni problemi di scalabilità, se molte persone iniziano a utilizzare la valuta digitale di punta per vari scopi di pagamento, la rete potrebbe essere sopraffatta e iniziare a mostrare determinati problemi tecnici.

Il potenziale di Bitcoin è fondamentalmente illimitato

Molti dei nostri lettori abituali potrebbero ricordare che negli anni ’90, molte persone pensavano che Internet fosse solo una moda passeggera e che la tecnologia sarebbe svanita completamente dalle menti delle persone nei prossimi anni. A questo proposito, va sottolineato che nel 1995, un Newsweek articolo conteneva le seguenti righe:

“I visionari vedono il futuro dei lavoratori del telelavoro, delle biblioteche interattive e delle aule multimediali. Si parla di riunioni cittadine elettroniche e comunità virtuali. Il commercio e gli affari passeranno da uffici e centri commerciali a reti e modem. E la libertà delle reti digitali renderà i governi più democratici.

Sciocchezze. I nostri esperti informatici mancano di tutto il buon senso? La verità in nessun database online sostituirà il tuo quotidiano, nessun CD-ROM può sostituire un insegnante competente e nessuna rete di computer cambierà il modo in cui funziona il governo “.

Con queste parole in mente, va sottolineato che mentre la rete BTC ha attualmente la sua giusta quota di problemi relativi al ridimensionamento, ciò non significa che in futuro questi problemi potrebbero non essere risolti completamente. Ad esempio, esiste già qualcosa chiamato Lightning Network (LN), un protocollo di secondo livello che consente agli utenti di elaborare migliaia di transazioni BTC al secondo. Non solo, la tecnologia consente anche di elaborare le transazioni in modo quasi istantaneo (addebitando agli utenti commissioni di elaborazione minime o nulle).

In futuro, molti esperti prevedono che potremmo avere un sistema che connette le persone alla LN utilizzando solo i loro smartphone. Se questa visione diventasse realtà, i rivenditori di tutto il pianeta saranno in grado di risparmiare su enormi quantità di commissioni annuali che attualmente devono distribuire a vari fornitori di servizi di pagamento.

Nel chiudere questa sezione, dobbiamo sottolineare che attualmente esistono alcuni problemi tecnici con il LN che lo rendono non del tutto pronto per l’uso commerciale.

Masticalo prima di acquistare Bitcoin

Nel chiudere questo segmento, dobbiamo essere chiari che mentre BTC come opzione di investimento finanziario è estremamente allettante, arriva con la sua giusta quota di incertezza economica. Quindi, quando si decide di acquistare Bitcoin, ci sono alcune domande che dovremmo tenere a mente in modo da poter entrare nella mentalità di un investitore esperto.

  • Le opzioni valutarie smettono di evolversi o si sono adattate costantemente agli sviluppi tecnologici che hanno avuto luogo intorno a loro (nel corso della storia)?
  • Perché gli esseri umani tendono a valutare le merci che scarseggiano un po ‘di più rispetto a quelle che non lo sono?
  • Chi è il vero benefattore quando un’offerta finanziaria diventa popolare: i primi investitori o le persone che hanno incassato quando altri si sono uniti al divertimento?
  • Quale modello di valuta è più adatto per il 21 ° secolo: uno controllato da entità di terze parti o uno governato da centinaia di pari locali?
  • L’élite finanziaria mondiale immagazzinerà almeno una frazione della propria ricchezza in un asset come Bitcoin? Quale incentivo avrebbero per fare una cosa del genere?
  • È probabile che gli imprenditori inizieranno a utilizzare le criptovalute in futuro? Se è così, perché dovrebbero fare una cosa del genere?
  • Internet non è diventato un appuntamento fisso dall’oggi al domani, quindi chi può dire che Bitcoin non abbia alcun potenziale futuro?
  • Ci sono solo 21 milioni di BTC nel mondo e oltre 8 miliardi di persone, quindi quale frazione di BTC può possedere teoricamente ogni persona nel mondo?

Riguardo all’intera questione, il noto investitore John Pfeffer ha scritto un pezzo editoriale qualche tempo fa in cui è stato citato come dicendo:

“… Il valore potenziale di un protocollo di riserva monetaria di valore vincente può essere misurato in relazione al valore totale dei lingotti d’oro e delle riserve estere, suggerendo un valore potenziale compreso tra 4,7 e 14,6 trilioni di dollari. Se Bitcoin dovesse diventare quella riserva monetaria di valore (e attualmente sembra essere il concorrente più forte con un certo margine), potrebbe valere $ 260.000-800.000 per BTC, cioè 20-60 volte il suo valore attuale. Se si pone una probabilità superiore al ~ 5% che Bitcoin abbia successo in questo modo, è un investimento razionale e attraente per un investitore a lungo termine prima di considerare altri potenziali vantaggi derivanti dai pagamenti e dall’unità di utilità del conto “.

Mentre la citazione di cui sopra è stata scritta in un momento in cui il prezzo di un singolo Bitcoin si aggirava vicino al segno di 20k, se per esempio, Bitcoin diventasse davvero una riserva di valore tradizionale, non sarebbe sorprendente vedere il valore dell’asset impennata ovunque tra 70 e 230 volte. Pertanto, per un asset con un rialzo finanziario così folle, quanto una persona dovrebbe idealmente investire in una tale merce dipende interamente da loro. Pfeffer sottolinea nel suo articolo che se BTC ha più dell’1,4% di possibilità di diventare un SOV a lungo termine, si dovrebbe andare avanti e investire una parte del proprio portafoglio nella principale offerta crittografica.

Come funziona il valore di Bitcoin: i fattori economici

Fin dal suo inizio, prevedere il futuro di Bitcoin è stato un compito arduo per commercianti ed economisti di tutto il mondo. Nonostante le persone abbiano escogitato una varietà di tecniche analitiche uniche per valutare con precisione il futuro finanziario della criptovaluta di punta, la posizione di Bitcoin come veicolo di investimento è rimasta piuttosto controversa, per non dire altro.

In questa sezione, diamo uno sguardo approfondito ai vari fattori fondamentali che giocano un ruolo importante quando si tratta di determinare il prezzo di BTC e apprendiamo alcuni metodi che possono aiutare gli investitori ad avere un vantaggio quando investono in grande in criptovalute. Inoltre, esamineremo anche i concetti fondamentali dell’economia crittografica e la breve storia di ciò che ha influenzato il comportamento di Bitcoin negli ultimi dieci anni circa..

Perché Bitcoin è così volatile?

Ogni volta che si apre una conversazione su Bitcoin, spesso vediamo il termine volatilità spuntare più del solito. Da un punto di vista puramente tecnico, possiamo vedere che la volatilità economica misura “l’intensità dei cambiamenti nella sicurezza in un dato periodo di tempo”. In parole povere, più un particolare asset è volatile, più rapidamente il suo prezzo cambierà in un certo periodo di tempo. Per approfondire ulteriormente questo punto, possiamo vedere che il 15 novembre dello scorso anno il prezzo di un singolo Bitcoin si aggirava intorno ai 6.300 $, tuttavia, in soli 10 giorni, il valore dell’asset è sceso di quasi il 40% (a circa 3.700 $ ). Un tale calo per un asset tradizionale sarebbe considerato un arresto anomalo, ma nel caso di BTC, lo swing è stato visto come nulla di straordinario.

Inoltre, è importante ricordare che mentre le persone tendono a correlare la volatilità di un asset con un corrispondente livello di rischio ad esso associato, questa linea di pensiero è un po ‘incompleta poiché si concentra solo sugli aspetti negativi della volatilità. E anche se possedendo una quantità relativamente grande di un titolo altamente volatile, un individuo potrebbe esporsi a enormi oscillazioni monetarie. Dobbiamo capire che gli acquisti di criptovalute dovrebbero essere pensati come investimenti a lungo termine e quindi gli alti e bassi temporanei sono parte integrante del gioco.

Un altro modo di vedere la situazione potrebbe essere che possedendo un’offerta di titoli volatile, si ha il potenziale per ottenere enormi ricompense (dato che un trader può leggere con precisione gli eventi che circondano un particolare mercato).

Negli ultimi dieci anni, Bitcoin ha mostrato segni di elevata volatilità, a seguito della quale il valore dell’asset si è basato principalmente sulla speculazione che circonda il suo immenso potenziale futuro. Tuttavia, ora che abbiamo una cronologia di trasmissione di 10 anni su cui lavorare, possiamo vedere che le molte oscillazioni di BTC a cui abbiamo assistito (in passato) hanno più senso quando iniziamo ad analizzare tutti gli eventi che hanno avuto un impatto diretto sulla valuta in il passato.

Alcuni eventi storici che circondano Bitcoin

Per ottenere una migliore comprensione di ciò che fa battere Bitcoin, può essere utile per noi guardare una breve storia della principale risorsa crittografica.

BTC è nato nel 2009, un periodo in cui il valore di una singola moneta si aggirava intorno al segno di $ 0,0001. Da allora, la criptovaluta ha visto picchi folli – con il suo prezzo che ha persino superato la soglia di $ 20.000 – rendendola così l’asset finanziario con le migliori prestazioni dell’ultimo decennio. Tuttavia, la prima volta che BTC ha iniziato ad attirare molta attenzione mainstream è stato nel 2013, quando la crisi bancaria di Cipro era appena terminata. Nello stesso anno, alcuni investitori cinesi hanno investito molto nell’offerta, costringendone il valore a salire di oltre il 1000%. Questa corsa d’oro non è durata a lungo perché pochi mesi dopo, il mondo ha testimoniato il Monte. Scandalo di hacking Gox: un evento che ha visto criminali di terze parti farsi strada con un’enorme somma di BTC rubati (propagandati per valere centinaia di milioni di dollari).

Per mettere le cose in prospettiva, nel 2013, Mt Gox era responsabile di facilitare circa il 70% degli scambi mondiali di Bitcoin e, come risultato dell’hack, l’intero mercato delle criptovalute è stato duramente colpito – con la capitalizzazione di mercato totale di questo spazio in calo di Oltre i 40%. Dopo questa corsa sulle montagne russe, il mercato è rimasto freddo per alcuni anni prima di iniziare nuovamente la sua ascesa finanziaria. Entro la fine del prossimo anno, non solo il mercato delle criptovalute stava vivendo livelli di interesse degli investitori senza precedenti, ma anche altri prodotti associati come le ICO (Initial Coin Offerings) hanno iniziato a guadagnare molto slancio. Le cose erano così pazze per un po ‘che anche le startup blockchain che non avevano esperienza sono state in grado di raccogliere milioni di dollari nel giro di pochi giorni.

Man mano che il mercato ha iniziato a guadagnare sempre più clamore, alcuni dei problemi di scalabilità che circondano BTC hanno iniziato a diventare sempre più importanti. Ad esempio, le persone dovevano iniziare a pagare maggiori commissioni di transazione e affrontare tempi di attesa folli. Questi fattori alla fine hanno portato alla caduta dell’asset, facendo precipitare Bitcoin da un prezzo di poco inferiore a $ 20.000 a poco più di $ 3.400 in un lasso di tempo di soli 16 mesi. Se ciò non bastasse, anche gli ICO hanno assistito a un forte calo dei loro livelli di popolarità – con il metodo di raccolta fondi che essenzialmente è scomparso dalla faccia di questo pianeta entro pochi anni.

Il punto di apprendimento di questi eventi chiave è comprendere le tendenze a lungo termine associate a BTC e come alcuni fattori possono essere utilizzati per ottenere una leva finanziaria all’interno di questo settore di mercato in espansione.

I meccanismi di tutto ciò

È importante capire che la volatilità e altri eventi simili relativi a Bitcoin dovrebbero essere visti come influenze indirette piuttosto che come caratteristiche fondamentali della valuta. Per approfondire l’argomento, possiamo vedere che i veri meccanismi che determinano il valore di BTC sono molto raramente discussi dalla stragrande maggioranza di tutti i media mainstream.

Al nocciolo delle cose, BTC può essere pensato come un benefattore diretto del modello di domanda / offerta, un principio economico fondamentale che afferma chiaramente che il valore di un bene è direttamente correlato a due delle sue proprietà principali:

  • La quantità di merce che esiste in circolazione.
  • Domanda per quella particolare merce

Quindi, quando la domanda di un particolare asset è maggiore della sua offerta di mercato, il suo prezzo inizia a registrare una ripresa. Al contrario, quando l’offerta è superiore alla domanda esistente, il prezzo dell’asset inizia a scendere. Ai fini della visualizzazione, possiamo considerare il seguente esempio.

Supponiamo che la produzione di mele diminuirà di oltre il 50% durante la notte, ciò avrebbe un impatto importante sul prezzo del frutto, ovvero il valore di una singola mela aumenterebbe notevolmente. Non solo, poiché il prezzo delle mele continua ad aumentare, il numero di persone che possono permettersi la frutta continuerà a diminuire. Questa stessa analogia può essere utilizzata anche nel caso di Bitcoin.

Domanda e offerta: Bitcoin

Come accennato nella sezione precedente, il summenzionato quadro di domanda e offerta viene utilizzato praticamente in tutti i settori dei servizi esistenti oggi. Ma nel caso di Bitcoin, dobbiamo capire che ci sono due diverse valute coinvolte, ovvero BTC vs USD. Per approfondire ulteriormente la questione, possiamo vedere che da una parte abbiamo persone che stanno cercando di scaricare i loro BTC in cambio di dollari USA, mentre dall’altra abbiamo persone che stanno cercando di acquisire la principale moneta crittografica usando il loro USD. Inoltre, l’importo in dollari a cui acquirenti e venditori accettano di facilitare le loro offerte determina il prezzo di Bitcoin in un dato momento.

Ciò che tutto ciò significa essenzialmente è che il “volume degli ordini di vendita rispetto agli ordini di acquisto” è ciò che aiuta a guidare il valore di BTC su base giornaliera. Quindi, se il volume di vendita è maggiore, ci sarà un aumento dell’offerta – che, a sua volta, si tradurrà in una diminuzione dei prezzi se la domanda rimane stabile. Allo stesso modo, un numero crescente di ordini di acquisto (mentre gli ordini di vendita rimangono costanti) si traduce in un aumento del prezzo di BTC.

Pertanto, affinché un individuo possa prevedere con precisione il valore futuro di BTC, dovrà conoscere tutti i vari fattori che influenzano il rapporto domanda / offerta dell’asset crittografico di punta, un compito quasi impossibile nella vita reale. Tuttavia, ci sono ancora molti driver su cui gli investitori possono tenere costantemente sotto controllo per comprendere più chiaramente la catena di domanda / offerta di BTC.

Cosa spinge la domanda di Bitcoin nel mercato di oggi?

Alcuni dei fattori chiave che determinano la domanda di BTC e di altri altcoin nel mercato includono:

  • Il prezzo di beni complementari come valute legali, metalli preziosi e valute digitali.
  • Il potere d’acquisto (così come il reddito medio) dei consumatori che operano all’interno di un particolare segmento di mercato.
  • Le aspettative soggettive delle persone che cercano di acquistare Bitcoin, che sono determinate dalla speculazione che circonda il futuro di Bitcoin.
  • La flessibilità della consegna della catena di approvvigionamento, ovvero la rapidità con cui il rapporto di offerta di BTC può cambiare.
  • L’utilità e il fabbisogno di mercato della valuta.

Come regola generale, le curve di domanda tendono ad avere una pendenza negativa, il che significa che più un particolare prodotto ha un prezzo, minore sarà la domanda intrinseca. Si può anche vedere che nella maggior parte dei casi la correlazione tra quantità e prezzo è inversa.

Infine, le attività finanziarie per le quali la funzione di domanda è positiva sono denominate merci Giffen. E mentre i lettori occasionali potrebbero classificare BTC come uno di questi beni, principalmente perché la domanda di BTC può aumentare con l’aumento del prezzo dell’asset (come si è visto durante l’impennata del mercato del 2017), il fatto è che l’offerta totale di BTC e la sua disponibilità effettiva sono due cose completamente diverse.

Scarsità

Come abbiamo già sottolineato in precedenza, la fornitura totale di token di Bitcoin (in un dato momento) è una questione di conoscenza pubblica, il che in pratica significa che chiunque può accedere all’ecosistema BTC per vedere quanti token sono in circolazione. Non solo, in tutto, possono esistere solo un totale di 21 milioni di monete, a seguito delle quali Bitcoin ha una scarsità imperdibile.

  • Mentre i governi di tutto il mondo hanno il potere di aumentare la loro offerta fiat (come e quando lo ritengono opportuno), niente del genere può essere fatto quando si tratta di Bitcoin.
  • Il numero totale di token è stato predeterminato nel protocollo Bitcoin e quindi non c’è possibilità che questa cifra venga alterata in futuro.
  • Il numero totale di nuove monete aggiunte alla catena di approvvigionamento BTC può essere previsto abbastanza accuratamente da chiunque.
  • Il motivo per cui il prezzo di Bitcoin è così volatile è perché la sua offerta non può essere regolata in base alla domanda del mercato – di conseguenza, i cambiamenti nella domanda tendono a manifestarsi come variazioni di prezzo.

Offerta BTC: come influisce sul prezzo della valuta

Quando parliamo dell’offerta disponibile di Bitcoin, ci riferiamo al volume di BTC che le persone sono disposte a scaricare a un dato prezzo. Pertanto, è necessario fare una chiara distinzione tra l’offerta di valuta disponibile e quella in circolazione, con quest’ultima che si riferisce fondamentalmente alla quantità di BTC che è già stata estratta ma non è disponibile per l’acquisto commerciale.

Da un punto di vista matematico, possiamo dare un senso all’intera situazione osservando la seguente equazione:

Rifornimento disponibile = Rifornimento circolante – BTC in attesa o persi

In breve, i fattori principali che determinano il prezzo di Bitcoin sono il volume di acquisto e di vendita, ovvero se il volume di vendita supera il volume di acquisto a un determinato prezzo, il valore di BTC è destinato a diminuire. Allo stesso modo, se il volume di acquisto della valuta supera il volume di vendita, il suo valore aumenterà.

Valore speculativo e intrinseco: qual è il collegamento qui?

Il valore intrinseco di un’attività è essenzialmente il suo vero valore finanziario (come attribuito dal mercato). È determinato da diversi fattori come il costo di produzione, l’utilità e le funzioni del mercato e la scarsità. Ad esempio, nel caso del fiat, il loro valore è direttamente correlato ai contratti sociali che possiedono. Tuttavia, nel caso di BTC, la valuta non è affiliata a nessun ente governativo e quindi molte persone sembrano continuare a insistere ancora e ancora sulla stessa domanda: “Bitcoin ha un valore intrinseco reale come valuta?”.

Affinché una valuta abbia un valore intrinseco, dobbiamo valutare se soddisfa le seguenti tre funzioni:

  • Serve come mezzo di scambio legittimo?
  • Può essere usato come riserva di valore?
  • La valuta può essere utilizzata come unità di misura?

Con queste informazioni in mente, proviamo a vedere se Bitcoin soddisfa il criterio di cui sopra:

  • Bitcoin come mezzo di scambio: Allo stato attuale, ci sono attualmente molti rivenditori / commercianti in tutto il mondo che accettano pagamenti / remunerazioni sotto forma di Bitcoin e altre criptovalute simili. E mentre l’aspetto della scalabilità di BTC è ancora un po ‘discutibile, diversi sviluppatori stanno lavorando per creare soluzioni che aiuteranno a correggere questo problema. Ad esempio, le firme di Schnoor sono progettate per consentire il raggruppamento e l’elaborazione di più transazioni come una singola trasmissione, consentendo così scambi di valore più efficienti.
  • Bitcoin come SOV a lungo termine: Molte persone tendono a sottolineare la volatilità di BTC come un importante deterrente quando si tratta del suo utilizzo come riserva di valore. Tuttavia, poiché il principale asset alternativo fa uso di un framework decentralizzato che non è controllato da nessuno, rappresenta un’opzione interessante per chiunque desideri trasferire la propria ricchezza a livello internazionale.
  • Bitcoin come unità di misura: Affinché una risorsa possa fungere da unità di misura, deve essere stabile. Questa è l’unica caratteristica che BTC non soddisfa nella sua interezza.

Inoltre, la forza di una merce finanziaria continua ad aumentare man mano che aumenta il numero di persone che utilizzano l’asset. Nello stesso respiro, la forza di un SOV aumenta man mano che sempre più persone iniziano a fidarsi di quella merce. Infine, come con qualsiasi nuova valuta, le persone che entrano per prime nel mercato sono solitamente quelle che possono raccogliere il massimo profitto. Pertanto, per le persone che credono che Bitcoin sia destinato a grandi cose nei prossimi anni, non sarebbe una cattiva mossa investire parte dei propri risparmi nella principale offerta crittografica.

Ora che abbiamo rivisitato un viaggio nella memoria su tutti i punti di discussione storici sui bitcoin, parliamo del più grande catalizzatore del futuro per aiutare a portare il valore di Bitcoin ai massimi storici.

Come funziona l’halving di Bitcoin

Maggio 2020 è il periodo di tempo stimato per dividere a metà i premi del blocco di mining di bitcoin. Rivediamo come funziona bitcoin e il fenomeno dell’halving di BTC.

Il mining di bitcoin si dimezzerà presto, ecco perché è importante

I migliori tipi di eventi accadono ogni quattro anni, a quanto pare. Dobbiamo solo guardare al mondo dello sport per ottenere alcune testimonianze in tal senso. La Coppa del Mondo si svolge ogni quattro anni, lo stesso con i Giochi Olimpici.

Per il mondo blockchain dietro Bitcoin – i suoi sostenitori hanno qualcosa da guardare avanti – che è il dimezzamento dei premi in blocco per i minatori. Questa non sarà la prima volta che questo accade; i premi in blocco si sono deprezzati per la prima volta alla fine del 2012, essendo scesi da 50 a 25, e poi di nuovo a 12,5 Bitcoin nel 2016. Il terzo evento di dimezzamento si svolgerà intorno al 20 maggio 2020 o intorno a.

Questo evento vedrà i premi del blocco dimezzati ancora una volta da 12,5 a 6,25 BTC.

Resta da vedere se sia stata una pura coincidenza o una scelta progettuale premeditata, ma gli ultimi due cicli di prezzo sono stati orientati intorno al dimezzamento dei premi in blocco. Quindi, per capire meglio cosa abbiamo in serbo per noi, è importante dare uno sguardo agli ultimi due dimezzamenti e al tipo di impatto che entrambi hanno avuto sulle metriche di offerta, domanda e prezzo di Bitcoin.

L’obiettivo di questo è quello di formulare una spiegazione più empirica per il tipo di cicli dei prezzi che abbiamo visto in precedenza con i cicli dei prezzi. Inevitabilmente, l’obiettivo è offrire alcune informazioni agli investitori curiosi di sapere cosa accadrà nel prossimo futuro.

Primo: il primo dimezzamento del 2012 e il ciclo di vendita al dettaglio associato

Allora perché prende il soprannome di “ciclo di vendita al dettaglio”? È principalmente perché in questo momento Bitcoin era ancora ai veri margini del mercato degli investimenti, riuscendo a ottenere i suoi primi pollici di trazione attraverso la sua adozione da parte di tecnologi e investitori al dettaglio. È all’inizio di questo ciclo che l’intera economia dietro Bitcoin è rimasta relativamente minuscola nella mente di qualsiasi investitore: e difficilmente una che considererebbero un’opportunità di investimento.

Inoltre, prima dell’inizio del primo dimezzamento in questo ciclo di prezzi, il ciclo precedente si è concluso con il prezzo complessivo del Bitcoin che crollava di ben oltre il 90 percento: precipitando da 31 dollari a solo 2, il tutto nello spazio 5 mesi nel 2011.

Fortunatamente, il prezzo di Bitcoin è riuscito a tornare in pista nel novembre dello stesso anno fino al primo dimezzamento nel novembre 2012, e ha continuato a salire in modo significativo nel 2013, raggiungendo un massimo record di oltre $ 1.200..

Se diamo un’occhiata ad alcune delle metriche delle candele dal 2012 al novembre 2013, possiamo vedere un modello simmetrico piuttosto impressionante per le prestazioni di Bitcoin.

Uno dei motivi per cui vediamo questo aumento altrimenti impressionante del prezzo è dovuto al dimezzamento avvenuto poco prima – con Bitcoin che è salito fino a 13 dollari appena prima che si verificasse il dimezzamento e ha iniziato a raggiungere massimi sorprendenti di $ 1.200 in seguito.

Per mettere questo in prospettiva, il tipo di apprezzamento che Bitcoin ha sopportato dalla fine del 2011 al 2013 è stato simile all’aumento da 350 a 400 volte, a seconda del prezzo e della liquidità che si guarda. Qualsiasi moltiplicazione di questo valore è avvenuta prevalentemente dopo il dimezzamento, come possiamo vedere.

Anche se questo è stato una piacevole sorpresa per investitori e tecnologi che si sono appena liberati. Il rally è stato seguito da una recessione piuttosto ripida che è durata più di 14 mesi. Ciò ha visto il prezzo sottostante del Bitcoin scendere di oltre l’80%, prima di raggiungere forti supporti inferiori a 200 dollari. Da lì il prezzo di Bitcoin è riuscito a consolidarsi intorno al segno 200-300 nei successivi 10 mesi.

Il ciclo di ventura: il secondo dimezzamento di Bitcoin

È qui che Bitcoin diventa molto più interessante per il mondo che in precedenza lo ha scrollato di dosso durante il suo ultimo ciclo. Ecco perché dovremmo riferirci a questo come il ciclo di rischio, soprattutto perché un certo numero di società di capitale di rischio è lungo. con l’hedge fund ha dato una prima occhiata al primo ciclo meteorico di cui Bitcoin ha goduto.

Ciò ha portato loro ad acquistare davvero il concetto di denaro digitalizzato / decentralizzato che Bitcoin ha sposato. Significa che gli investitori molto più speculativi hanno iniziato ad entrare nel mercato durante questo ciclo.

Oltre a questi investitori individuali, è stato creato un buon numero di hedge fund legati alle criptovalute e ha iniziato a fare affari; e mentre un buon numero di questi prospererebbe durante questo ciclo, un gran numero di loro non fu in grado di sopravvivere al crollo che seguì poco dopo. Anche con l’incidente, ce ne sono stati più di 150 che hanno continuato almeno al ciclo successivo.

È su questo ciclo che Bitcoin è riuscito a salire sostanzialmente dall’inizio di novembre 2015, quando è iniziato il secondo ciclo di dimezzamento dei prezzi. È durante questo arco di 8 mesi che questo rally è continuato ben prima del luglio 2016, quando si sarebbe verificato il dimezzamento.

Questo stesso ciclo e aumento è continuato per un arco di 24 mesi, molto simile al ciclo precedente, fino a quando Bitcoin è riuscito a raggiungere il suo massimo storico di oltre $ 19,892 a dicembre 2017 (Fonte prezzo: Coinbase)

La parte del leone di questo apprezzamento, anche con il rally prima di luglio 2016, è arrivata dopo l’evento di dimezzamento. Prima di questo, Bitcoin è riuscito a raggiungere solo $ 650, prima di riuscire a diventare parabolico a $ 19.000 e oltre.

Ancora una volta, la valutazione di Bitcoin è aumentata solo di tre volte prima che si verificasse il dimezzamento, con la maggioranza dopo.

Come molti di noi sanno ormai, questa impennata al rialzo è stata rapidamente seguita da una recessione di un anno per Bitcoin. Ciò ha visto il suo prezzo precipitare di oltre l’80%, prima di raggiungere un forte supporto inferiore di $ 3.000. Nei quattro mesi successivi, il prezzo di Bitcoin si è consolidato intorno alla fascia $ 3,000- $ 4,000.

Il ciclo istituzionale: la terza fase di dimezzamento

Il prezzo di Bitcoin è riuscito a continuare coraggiosamente a scambiare al rialzo, raggiungendo i suoi supporti superiori di $ 5.000 nell’aprile 2019, e da allora si è spinto oltre per raggiungere oltre $ 9.000 e picchi di oltre $ 10.000 in quello che può essere quasi descritto come l’inizio di un nuovo ciclo di dimezzamento.

Una delle cose che rende questo ciclo (il più recente) così unico è il tipo di rapporto che ha con gli investitori istituzionali rispetto ai precedenti. Nei cicli di investimento precedenti, non un singolo nome importante vi ha partecipato, fino a questo. Alcuni dei grandi esempi di questo drammatico cambiamento provengono da aziende come Fidelity, che uscirà con la propria soluzione di crypto trading in futuro.

Anche JP Morgan e il suo CEO, Jamie Dimon, sono stati oggetto di un ‘inversione di tendenza’ piuttosto interessante sulla prospettiva di un coinvolgimento con le criptovalute. Lo stesso Dimon si è assicurato che nessuno fosse sicuro della sua posizione riguardo a Bitcoin nel 2017-18, definendolo una frode in diverse occasioni. Da allora, JP Morgan ha iniziato a eseguire test della propria crittografia nota come JPM Coin

Anche Facebook, Google e Twitter, che hanno imposto divieti alla pubblicità di criptovalute nel 2017/18, hanno fatto dei pivot. Nient’altro che Facebook che ha pianificato (e lottato) la propria soluzione di stablecoin – Libra – in collaborazione con una quantità sostanziale di istituzioni che girano intorno al mondo.

Mentre le soluzioni proposte da JPM e Libra non supportano direttamente Bitcoin. Rappresentano un cambiamento nei proverbiali venti per gli investimenti per le criptovalute che in precedenza erano ai margini estremi degli investimenti solo anni prima.

Con questo nuovo pool di investitori istituzionali e autorità di regolamentazione arriva un crescente grado di scetticismo quando si tratta della vasta gamma di progetti, criptovalute e aziende in cerca di investimenti. È probabile che questi stessi investitori si prendano del tempo per considerare se dovrebbero supportare / investire in una valuta decentralizzata o distribuita come Bitcoin, o sottoporre il controllo della valuta alle principali società e istituzioni finanziarie.

I cicli di dimezzamento minerario: la forma dei cicli di dimezzamento

Ecco alcuni dei principali risultati che siamo riusciti a vedere dai cicli precedenti.

Primo dimezzamento: (28 novembre 2012)

Rimprovero dei prezzi: Aumentato di quattro volte prima del dimezzamento prima di aumentare il valore di 350-400 volte

Durata del rally: Raduno di 12 mesi prima del dimezzamento e aumento delle valutazioni 12 mesi dopo (24 mesi)

Declino post rally: – Sì, Bitcoin è diminuito di 0,83 volte il suo valore prima di accumularsi intorno ai 200-300 dollari per circa 10 mesi successivi.

Secondo dimezzamento: (9 luglio 2016)

Rally di prezzo: Bitcoin è riuscito ad aumentare il valore di tre volte prima che si verificasse il dimezzamento. Successivamente, il valore di Bitcoin è aumentato di oltre 90 volte.

Durata del rally: L’apprezzamento è iniziato circa 9 mesi prima del dimezzamento. Una volta avvenuto il dimezzamento, l’apprezzamento del prezzo è aumentato per 16 mesi dopo.

Declino post rally: – Sì, Bitcoin è crollato su un arco di 12 mesi, scrollandosi di dosso 0,84 volte il suo valore prima di consolidarsi in un forte range compreso tra 3 e 4.000 dollari; più di 10 volte la sua precedente soglia di accumulo / supporto inferiore.

Terzo dimezzamento: (Si prevede che avrà luogo intorno al 20 maggio 2020)

Sebbene una certa quantità di questo rimanga teorica, attualmente stiamo assistendo a un impressionante rally nel corso di 13 mesi; riuscendo a spingere al di sopra dei suoi precedenti supporti inferiori di 3-4.000, raggiungendo i supporti superiori di quasi $ 10.000.

Ci sono alcuni numeri piuttosto interessanti e schemi ricorrenti dai cicli di dimezzamento che abbiamo visto finora. Ma c’è una domanda che rimane la più in sospeso di tutte. Ed è per questo che la stragrande maggioranza del rally è avvenuta dopo il dimezzamento rispetto a prima?

Questi eventi non sono spontanei; sono ben conosciuti e considerati profondamente dai membri della comunità Bitcoin. Di conseguenza, i mercati anticipano rapidamente il tipo di impatto che avrà sull’offerta e sulla domanda. Detto questo, penseresti che Bitcoin ei suoi mercati associati potrebbero quindi consolidarsi molto prima del dimezzamento; rendendo il suo impatto molto più attenuato.

Una delle risposte più ovvie alle domande di cui sopra sarebbe, tuttavia, che con un taglio per bloccare i premi, gli investitori vedrebbero questo come un momento critico per l’acquisto. Con Bitcoin iniettato nell’ecosistema a un ritmo ridotto, questo potrebbe causare acquisti reazionari? Ma vale la pena approfondire questo aspetto un po ‘di più.

Fornitura e ricavi dei minatori

Il prezzo di qualsiasi asset, indipendentemente dal tipo di mercato in cui si trova, equilibrerà sempre inevitabilmente domanda e offerta dopo un po ‘. Come in precedenza, e brevemente discusso, una delle spiegazioni principali del motivo per cui il dimezzamento di Bitcoin si traduce in un aumento nel tempo è il fatto che è orientato all’offerta e dipende dalle attività dei minatori.

Questi minatori giocano un ruolo importante, grazie al sistema di consenso Proof of Work su cui si basa Bitcoin; confermare le transazioni all’interno della rete. Dopo aver confermato con successo le transazioni, questi minatori vengono quindi ricompensati con nuovi Bitcoin coniati per i loro sforzi.

Questo li rende effettivamente fornitori marginali che spesso detengono o vendono il Bitcoin appena coniato che hanno guadagnato, aggiungendolo di fatto alla sua offerta circolante totale. Con qualsiasi dimezzamento che si verifica, la quantità di nuovo Bitcoin che i minatori contribuiscono all’economia in generale diminuisce. Di conseguenza, gli utenti all’interno della comunità chiederanno un prezzo più alto per questo.

Questo è lo stesso tipo di logica alla base del trading nel suo complesso; se c’è un pool più piccolo di Bitcoin, gli acquirenti sborseranno ancora più soldi.

Uno degli altri componenti che entra nell’equazione dell’offerta che non è oggetto di molte discussioni. Questi stessi minatori in realtà forniscono due tipi di entrate: il nuovo bitcoin che “estraggono” insieme alle commissioni di qualsiasi transazione che confermano.

Quest’ultimo è in realtà più interessante da discutere, soprattutto considerando il fatto che una volta che tutti i 21 milioni di Bitcoin sono stati estratti e aggiunti in circolazione, le commissioni di transazione saranno l’unica fonte di entrate per questi miner..

Sebbene queste commissioni di transazione provengano da transazioni peer to peer nella fornitura di BTC esistente, non c’è davvero alcuna differenza nella prospettiva dei miner come fonte di entrate. È altrettanto probabile che i minatori vendano qualsiasi Bitcoin che ottengono per coprire le spese accumulate nel tempo, come il personale (se sono abbastanza grandi), l’elettricità, l’hardware, ecc..

Una delle equazioni che possono aiutare ad arrivare al fondo della questione dell’offerta marginale è probabilmente la seguente:

Offerta marginale = Entrate del minatore = Bitcoin estratto + Commissioni di transazione

La quantità giornaliera di bitcoin estratti

Prima del primo evento di dimezzamento, c’era un volume di mining giornaliero di oltre 7.500 Bitcoin estratto su base giornaliera e aggiunto alla fornitura circolante totale. Una volta avvenuto il primo dimezzamento, questo è sceso a circa 4.000 nella stessa durata. Con l’avvento del 2016, questo stesso importo giornaliero è sceso a 1.900-2.000. Con il prossimo dimezzamento, questo si deprezzerà a circa 1.000 Bitcoin al giorno.

Se guardiamo lo stesso in termini di dollari USA, e vediamo un tipo di modello e immagine molto diverso. Quando si è verificato il primo dimezzamento, il prezzo di Bitcoin era di circa $ 13, con l’offerta giornaliera ridotta a 4.000 BTC. In dollari, ciò equivaleva a una riduzione dell’offerta del valore di $ 52.000.

Quando si è verificato il secondo dimezzamento, il prezzo del Bitcoin era di $ 650 quando è successo. Ciò significa che l’offerta è diminuita di oltre 2.000 BTC (1,3 milioni di dollari).

Quindi, ipoteticamente, se il prezzo di Bitcoin rimane relativamente statico fino all’inizio del prossimo dimezzamento, il che significa che si aggira intorno al segno di $ 10.000. A quel tipo di prezzo, la riduzione dell’offerta giornaliera raggiunge i 1.000 BTC, che ammontano a $ 10 milioni

Con questi tipi di numeri, si tratta di un’offerta ridotta con un prezzo di circa $ 300 milioni. E nell’arco di un anno, sono più di 3,6 miliardi di dollari.

Riduzione della liquidità di Bitcoin con dimezzamento

Questo calo complessivo dell’offerta marginale ha un effetto a catena sulla liquidità sottostante. Ma come si fa a misurarlo effettivamente? Il modo migliore è attraverso un tasso di inflazione per Bitcoin, che confronta direttamente l’offerta appena inclusa con l’offerta totale circolante, ma ancora non offre una metrica significativa.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che una vasta parte dell’offerta di Bitcoin non è tecnicamente liquida: hanno tenuto un certo numero se gli investitori portafogli per mesi, persino anni.

Uno degli altri tipi di metriche che potremmo utilizzare è un confronto della ridotta liquidità dovuta a uno qualsiasi di questi dimezzamenti con il valore di scambio giornaliero. Purtroppo, il volume degli scambi riportato dagli scambi di criptovaluta tende a fluttuare a seconda dell’exchange che stai utilizzando come punto di riferimento. Significa che non sono intrinsecamente affidabili.

Uno degli studi forniti da Bitwise per la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha dimostrato che uno sbalorditivo 95 percento del volume degli scambi sulle borse dovrebbe essere considerato sospetto in una certa misura.

Con riferimento alle metriche di CoinMarketCap, più di 2 milioni di scambi relativi a Bitcoin sugli scambi crittografici avvengono su base giornaliera. Con gli attuali tassi di ricompensa dei blocchi di cui godono i minatori, il valore equivale a 2.000 BTC aggiunti alla fornitura liquida di Bitcoin ogni giorno. Portando questo a più di un arco di tempo: sono 60.000 nuovi Bitcoin che entrano nella fornitura di liquidi mensilmente e quasi tre quarti di milione ogni anno.

Ciò significa anche che il mercato ha tutte le capacità per assorbire oltre 2,75 milioni di BTC nella sua fornitura annuale di liquidi. Con il dimezzamento di questi premi in blocco il prossimo anno e la riduzione di questa fornitura circolante a 1.000 BTC estratti ogni giorno, ciò ridurrebbe l’offerta a 2,365 milioni. Approssimativamente, ciò equivale a una riduzione del 13% della fornitura annuale di liquidi.

Al contrario, se dovessimo considerare i rapporti secondo cui il 95 percento del volume di scambi riportato è sospetto, questo volume effettivo sarebbe molto più vicino a 100.000. E con il successivo dimezzamento, questo ridurrebbe l’offerta annuale da 830.000 a appena circa 465.000; il che significa una riduzione annuale del 44 percento nella fornitura di liquidi.

Commissioni di transazione e relativo impatto sull’offerta marginale

Passiamo a parlare del secondo elemento delle entrate dei minatori. Dal 2015, la rete di accompagnamento di Bitcoin è stata responsabile dell’elaborazione di oltre 100.000 transazioni su base giornaliera. La rete è riuscita a raggiungere il massimo storico di circa 500.000 transazioni nel dicembre 2017. Il volume delle transazioni è diminuito in modo significativo dopo il raggiungimento di questo picco, prima di aumentare nuovamente costantemente nel corso del 2018 e del 2019..

Escludendo il periodo di 12 mesi tra il 2017 e il 2018, quando le commissioni di transazione sono esplose nello stesso periodo, il grafico sottostante dimostra che il tipo di commissioni di transazione giornaliere è rimasto fortunatamente al di sotto di 200 BTC. Nel corso del 2019, le commissioni di transazione giornaliere sono state in media di circa 70 Bitcoin.

Possiamo teorizzare che le commissioni di transazione rappresentano anche una correlazione piuttosto forte rispetto al prezzo del bitcoin ogni volta che aumenta: queste commissioni di transazione (se misurate in termini di BTC) sono riuscite ad aumentare con il prezzo di Bitcoin.

Quando si confronta la quantità di Bitcoin estratto con le commissioni di transazione, ci consente di ottenere una migliore comprensione delle entrate dei minatori, insieme all’offerta marginale giornaliera che introducono alla comunità.

Qualsiasi nuovo bitcoin estratto è stata storicamente la principale fonte di entrate per i minatori. Anche ora, le commissioni di transazione che provengono da un volume medio di transazioni di 70 BTC al giorno sono ancora piccole patate virtuali rispetto ai 2.000 nuovi Bitcoin che vengono estratti su base giornaliera.

D’altra parte, mentre iniziamo a vedere una tendenza al rialzo nel numero di transazioni e i premi dei blocchi continuano a subire il dimezzamento, solo pochi anni separano il tempo in cui i miner penseranno a queste commissioni di transazione come la loro principale fonte di entrate.

Prezzo, offerta e domanda

Siamo già riusciti a scavare ampiamente nel campo della fornitura. Ora andremo avanti e faremo lo stesso con la domanda.

Bitcoin, come è comunemente noto come essere, è l’iterazione più popolare di una rete monetaria digitale decentralizzata. A differenza di qualsiasi altro tipo di social network che opera con fonti di entrate indirette (la più comune delle quali è la pubblicità), Bitcoin ha in realtà una relazione diretta con i suoi minatori.

Il numero di utenti nella rete Bitcoin può essere calcolato facilmente osservando il numero totale attivato (che è salito a oltre 40 milioni con una velocità vertiginosa), con ulteriori 8 milioni di utenti aggiunti solo in questa parte del 2019. La rete è esplosa drammaticamente da quando è stata introdotta per la prima volta.

Secondo la legge di Metcalfe, il valore di una rete è in realtà proporzionale al quadrato dei suoi nodi.

Considerando il fatto che c’è una fornitura limitata di queste monete, è abbastanza semplice vedere che il prezzo di Bitcoin continuerà a salire con la relatività alla crescita della rete nel suo complesso.

Qualsiasi tipo di asset che ha un prezzo stabile dimostra chiaramente che ha utilità come mezzo di scambio e altro ancora. Ma con l’aumento del prezzo di un asset scarso, vediamo un rispettivo aumento dell’interesse degli investitori in esso come riserva di valore. E questo è esattamente ciò che fa esplodere la domanda.

Da allora ci sono state più prove sull’influenza della domanda su un prezzo, con le correlazioni viste in modo correlativo con gli aumenti dell’attività blockchain. Le attività di transazione su Bitcoin subiscono sempre modelli di flusso e riflusso in correlazione con il prezzo.

Vale la pena notare che stiamo esaminando il numero di transazioni e non il valore in dollari sottostante di queste stesse transazioni.

Riepilogo della spiegazione del dimezzamento del mining di Bitcoin 2020

Quindi, andiamo avanti e usiamo il tipo di prove che abbiamo accumulato finora per formulare un qualche tipo di spiegazione per questo tipo di cicli di prezzo.

Considerando la crescente narrativa di Bitcoin come una sorta di oro digitale ha acquisito una quantità crescente di slancio, la domanda di Bitcoin è aumentata in modo non sorprendente. Ciò è dimostrabile dal numero crescente di portafogli digitali e fisici, transazioni, ricerche e copertura mediatica su una base più ampia.

Secondo alcuni degli halving che abbiamo visto dalla comunità Bitcoin, questi cicli hanno subito le seguenti fasi.

  • Pre-dimezzamento – L’evento di dimezzamento si traduce in una comprensibile riduzione dell’offerta liquida di Bitcoin (questo è ancora difficile da misurare a causa dei dati di trading che sono sostanzialmente inaffidabili). Il prezzo del bitcoin finisce per subire un rally sostenuto in previsione dell’evento dimezzato.
  • Dopo il dimezzamento – Questo aumento del prezzo del Bitcoin attira una domanda crescente da parte di investitori di ogni tipo, inclusi VC, acquirenti istituzionali, hedge fund, ecc. Questa maggiore domanda supera le aspettative, poiché il prezzo continua a salire dopo che si è verificato il dimezzamento. Questo aumento della domanda deriva da un prezzo in aumento che era stato ampiamente sottostimato nei cicli precedenti.
  • Bolla dei prezzi – Questo aumento dei prezzi favorisce una più ampia Fear Of Missing Out (FOMO) tra gli acquirenti e attira un maggior volume di speculazioni tra gli investitori. Una bolla si forma intorno al valore quando raggiungono livelli record. Questi prezzi speculativi superano la soglia tra lo stabile e l’insostenibile, con la bolla che inevitabilmente esplode.
  • L’incidente – Questo crollo dei prezzi si traduce in una rispettiva riduzione della domanda di investimenti, molto simile a un aumento dei prezzi che porta a un rispettivo aumento della domanda, con un numero di investitori che lascia il pool.
  • Una nuova base – Bitcoin riesce a trovare un punto di prezzo stabile, consolidarsi e trovare l’equilibrio al prezzo di questa offerta marginale. Quindi forma una base nuova di zecca che è altrimenti più alta della base del ciclo precedente.
  • E torniamo alla fase uno

Resta importante chiarire qui che questo tipo di logica dipende dalla domanda palese che viene evocata da Bitcoin come una sorta di oro digitale nella mente degli investitori, nonché dalla sua già nota posizione di primo asset crittografico.

Uno dei punti di contrasto da considerare è la funzione di Litecoin, che è un derivato hard fork di Bitcoin. Il suo tipo di dimezzamento è piuttosto interessante da tenere d’occhio in quanto manca di una narrativa e di una domanda generalmente forti, specialmente rispetto a Bitcoin. Di conseguenza, i cicli di Litecoin non hanno seguito lo stesso tipo di schema.

I mercati sono cose altamente febbrili, volatili e tuttavia molto intelligenti – imparano ed evolvono – con questi due cicli, ci sono sottili differenze tra i due. Sarà interessante tenere d’occhio il prossimo ciclo di dimezzamento.

La rivoluzione in corso di Bitcoin

Fin dalla notte dei tempi, il denaro è stato un mezzo per scambiare oggetti e beni di valore per un importo standardizzato su cui due o più individui concordano. E negli ultimi due decenni, la realtà del pipedream dell’e-commerce digitale potrebbe gradualmente trasformarsi in una nuova esistenza del commercio virtuale. Con un solo white paper, un software e il mondo da usare, in un solo decennio Bitcoin ha cambiato il gioco e continuerà a cambiare lo standard monetario. Il denaro programmabile è la prossima ondata nella lotta per il futuro della finanza.

Questa guida piena di risorse su Bitcoin è stata creata per aiutarti a padroneggiare gli inizi delle criptovalute di bitcoin. Dall’apprendimento di cosa sia il bitcoin e la sua natura di criptovaluta economicamente apprezzata, ai suggerimenti sull’acquisto di bitcoin a come funziona il prezzo del bitcoin, l’obiettivo se dare una guida genuina non gawdy del gusto dietro il bagliore di bitcoin è stato iniziato qui. Imparare a conoscere la cronologia storica del prezzo del bitcoin degli eventi e prevedere i catalizzatori della crescita del bitcoin erano le ciliegie in cima, poiché tutte le previsioni sui prezzi dei bitcoin possono essere difficili da capire, ma il fenomeno della criptovaluta è tra tutti noi e il mondo sta guardando i modi di Bitcoin.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map