Dan Doney, CEO di Securrency – Interview Series

Dan Doney è l’amministratore delegato di Securrency uno dei principali emittenti di token nello spazio dei titoli digitali.

Hai una carriera molto illustre avendo ricoperto vari ruoli con la NSA, il Department of Homeland Security (DHS), la Defense Intelligence Agency (DIA) e il Federal Bureau of Investigation (FBI). Come sei passato dal lavorare con alcune delle agenzie di intelligence più rispettate al mondo al lancio di Securrency? 

Ho avuto la fortuna di lavorare su alcune delle innovazioni tecnologiche più avanzate con le migliori menti durante il mio tempo in varie agenzie di intelligence dalla DIA all’FBI, fornendo il trampolino di lancio perfetto per il lancio Securrency. Questo mi ha dato un’idea di quanto sia frammentato il trasferimento di informazioni tra le agenzie e le inefficienze intrinseche dei sistemi centralizzati. La mia esperienza, combinata con la mia passione per lo sviluppo software, la sicurezza informatica per l’intelligenza artificiale e il prezzo dinamico degli asset mi ha portato di fronte ad alcune persone interessanti nel settore immobiliare e finanziario che volevano trovare soluzioni tecnologiche per problemi di settore diffusi come l’illiquidità degli asset. Alla ricerca di una soluzione a questi problemi, ho scoperto la tecnologia blockchain e la tokenizzazione e ho riconosciuto l’enorme impatto che potrebbe avere sui servizi finanziari. Attraverso lo sviluppo di Securrency, la nostra visione è trasformare lo spazio delle risorse digitali utilizzando la tokenizzazione per fornire reali efficienze di mercato.

Inizialmente hai progettato il server di identità principale di Securrency, il motore di credenziali (regole) e le guide interoperabili in un’architettura ibrida (collegamento di funzioni in catena e fuori catena). Cosa ti ha fatto scegliere questa struttura rispetto alla dipendenza da una specifica soluzione di registro distribuito (blockchain)?

Poiché la tecnologia dell’infrastruttura di mercato di Securrency è innanzitutto progettata per fornire comodità e supporto a tutti i market maker, doveva comprendere sia le funzioni legacy che quelle blockchain per garantire la partecipazione diffusa e l’adozione dei titoli digitali. Francamente, la maggior parte delle STO sono ponti verso il nulla. Senza un mercato costruito, integrato e interoperabile in cui le risorse digitali possono muoversi, non c’è abbastanza liquidità di back-end per rendere l’esercizio utile per la maggior parte degli emittenti. Ci auguriamo che questa infrastruttura possa trasformarsi nel lungo periodo, ma gli obiettivi a breve termine sono di natura più incrementale. È importante tenerlo a mente in modo da poter superare l’hype e verso l’adozione matura e professionale di queste tecnologie.

WisdomTree Investments insieme ad Abu Dhabi Investment Office (ADIO) e altri investitori hanno investito in Securrency, poiché mirano a integrare la tecnologia blockchain nell’ecosistema dei fondi negoziati in borsa (ETF). Potresti condividere con noi come la tecnologia di Securrency sarà integrata negli scambi ETF?

WisdomTree è un asset manager di alto profilo e altamente credibile e, in qualità di investitore strategico in Securrency, offre un’incredibile opportunità per implementare la sua tecnologia nell’ecosistema ETF. La conclusione è che il mercato ha bisogno di prodotti riconoscibili che già godono di una liquidità sostanziale, quindi gli ETF sono un caso d’uso logico ed entusiasmante per la nostra tecnologia. La maggior parte dell’attività relativa ai titoli digitali relativa agli ETF si è concentrata sugli ETF di criptovaluta e WisdomTree è stata attiva in questo spazio in Europa. Gli ETF non solo attireranno le grandi borse di famiglia, gli agenti di trasferimento e i fornitori di servizi di investimento, ma renderanno anche più facile e sicuro per una base molto più ampia di investitori la partecipazione a questi prodotti di investimento digitale.

Il 7 gennaio, Securrency ha annunciato il completamento con successo di un aumento di serie A per $ 17,65 milioni. Quali sono i piani per i fondi raccolti?

Securrency prevede di utilizzare i suoi finanziamenti di serie A per far avanzare lo sviluppo del software e della piattaforma, integrarsi con partner strategici e altri clienti e costruire la sua struttura operativa. Grazie al continuo supporto dei nostri partner strategici; l’Abu Dhabi Investment Office, Monex Group, Inc ,. RRE Ventures, Strawberry Creek Ventures e Panthera Capital Investments, possiamo realizzare la nostra visione e missione strategica.

Puoi dirci di più sul Securrency RegManager ™?


Il Securrency RegManager comprende sia la nostra interfaccia del motore di regole che il framework di token di conformità in attesa di brevetto. Il nostro motore di regole è un livello di astrazione in linguaggio semplice che consente alle aziende e ai loro avvocati non solo di creare rapidamente politiche, ma di essere in grado di controllare prontamente tali politiche e aggiornarle istantaneamente. Questo livello di comodità è essenziale per un’adozione diffusa. L’interfaccia di RegManager mira fondamentalmente a fornire strumenti di conformità multi-giurisdizionale e comodità senza precedenti ai fornitori di servizi finanziari e ai partecipanti al mercato.

Ero anche interessato a saperne di più su Securrency InfinXchange ™ e sui vantaggi che offre?

InfinXchange è il più grande IP tecnologico di Securrency. È una libreria API e un’ontologia finanziaria che associa vari servizi finanziari a una serie di funzioni di base, ad es. formazione di capitali, pagamenti, instradamento degli scambi, trasferimenti, operazioni societarie, prezzi degli asset e trasferimento di valore conforme alle reti DLT e legacy. È un framework plug-in creato per essere integrato con fornitori di servizi di terze parti.

Il 2019 è stato un po ‘più lento di un anno di quanto avremmo voluto vedere per l’emergere dei token di sicurezza, credi che il 2020 sarà diverso?

Ci aspettiamo di vedere un’accelerazione nella tokenizzazione di asset scambiati pubblicamente nel 2020. Questo, insieme ai fornitori di servizi finanziari che collaborano con aziende emergenti di token di sicurezza per tokenizzare asset di livello istituzionale, sarà una tendenza importante nel 2020. Piattaforme di tokenizzazione costruite da grandi aziende tecnologiche è probabile che anche Microsoft e Facebook emergano nel 2020, insieme alle emissioni di asset digitali da società di investimento e asset manager altamente affidabili.

Quali sono alcuni dei progetti su cui Securrency sta attualmente lavorando?

Il nostro obiettivo principale è facilitare l’emissione di token di alta qualità e produttiva mentre sblocciamo l’accessibilità che alimenta l’adozione globale di massa della tecnologia di registro distribuito nei servizi finanziari: il sogno degli appassionati di blockchain da oltre un decennio. Ciò richiede una stretta collaborazione con le autorità di regolamentazione, i partecipanti al mercato e interfacce utente intuitive.

Visitare Securrency o il nostro elenco di attività commerciali di sicurezza per saperne di più.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map